All posts tagged lavoro

Career day PoliTo

Ieri, giovedì 19 aprile, oltre 90 aziende hanno incontrato i laureandi e laureati dell’Ateneo. È stato inoltre predisposto un CV Corner a disposizione dei ragazzi per perfezionare la scrittura del Curriculum Vitae.

La capacità di garantire ai propri laureati una collocazione diretta nel mondo del lavoro è da sempre uno dei plus offerti dal Politecnico di Torino, come testimonia anche la recente classifica internazionale Graduate Employability Rankings 2018, proposta nell’autunno scorso dal prestigioso istituto britannico QS. Questa classifica certifica che il Politecnico di Torino è la prima università al mondo nel garantire prospettive occupazionali ai propri laureati, collocandola al 1°posto al mondo per l’indicatore Graduate Employment Rate, calcolato come rapporto tra la percentuale di occupazione dei laureati (pari al 94%) e la media degli Atenei italiani esaminati (pari al 76.2%).

Con queste ottime premesse, ritorna oggi il Career Day del Politecnico, appuntamento conclusivo della manifestazione Orientati al futuro,atteso da laureandi e neo-laureati per incontrare gli attori del mondo del lavoro.

Il numero delle aziende presenti al salone e interessate ad assunzioni o inserimenti in stage di ragazzi formati al Politecnico è in costante crescita, tanto che anche quest’anno si sono superate le 90 presenze con molte new entry, a testimonianza del fatto che i laureati del Politecnico di Torino sono estremamente ricercati dagli HR delle imprese.

Nel corso del Career Day, oltre a poter incontrare i reclutatori di importanti aziende nazionali e internazionali, i laureati e laureandi potranno partecipare a presentazioni aziendali specifiche. Grande attenzione sarà dedicata quest’anno alla cura del Curriculum Vitae: il personale dell’Ufficio Stage & Job dell’Ateneo sarà a disposizione dei ragazzi in un vero e proprio CV Corner, dove gli studenti potranno aggiornare direttamente il loro CV e accedere attraverso QR code ai video dedicati all’orientamento professionale. Gli studenti potranno anche inserire la foto sul CV scattata direttamente allo stand Stage&Job.

Il Career Day è però solo una delle attività di supporto al placement organizzate dall’Ateneo per i propri studenti, che durante tutto l’anno possono usufruire di iniziative volte a facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro: eventi di recruitment, percorsi di orientamento al lavoro e cicli di incontri tematici sono solo alcuni esempi. Anche le aziende trovano nell’ufficio Stage & Job il supporto e l’interlocutore per accedere in modo mirato alle figure professionali di interesse.

Il Rettore Guido Saracco e la Delegata del Rettore per gli Alumni e l’Accompagnamento al Lavoro Carla Chiasserini hanno così commentato l’evento e la sfida che il Politecnico di Torino si prepara ad affrontare: “La tradizionale qualità della formazione offerta dal nostro Ateneo continua a garantire ai nostri laureati ottime prospettive occupazionali, come testimoniano i dati relativi al loro ingresso nel mondo del lavoro, ma anche il successo di iniziative come il nostro Career Day. La sfida che ci attende è quella di rendere i profili dei nostri laureati ancora più vicini alle esigenze delle aziende, soprattutto delle piccole e medie imprese, che costituiscono l’ossatura del nostro territorio e che hanno, oggi più che mai, necessità di innovazione. Per questo, cercheremo di creare momenti di incontro ad hoc tra le PMI e i nostri laureati e di creare un canale ancora più diretto tra il Politecnico e le aziende, anche finalizzato allo svolgimento di progetti di tesi e stage e, alla fine, all’assunzione dei nostri laureati”.

Digital Transformation

Qual è il lavoro del futuro? Quali competenze serviranno domani? Come cambierà il mondo del lavoro? A queste e ad altre domande risponderà Claudio Fumaroli, esperto di Risorse Umane, in occasione di Digital Transformation: qual è il lavoro del futuro?, appuntamento dedicato all’avvento del digitale e dell’economia web nel mondo lavorativo.

L’evento è parte di LABOR, un ciclo di aperitivi informativi promossi da Informagiovani per scoprire i diversi aspetti che caratterizzano il mondo del lavoro: dalla web reputation ai contratti, dalle professioni del futuro al colloquio di selezione.

Appuntamento a Lunedì 5 febbraio, h 18.30, presso l’Informagiovani, in via Garibaldi 25 a Torino.

L’ingresso è gratuito, ma i posti sono limitati. Conferma la tua partecipazione compilando il form online.

La capacità di garantire ai propri laureati una collocazione diretta nel mondo del lavoro è da sempre uno deiplus offerti dal Politecnico di Torino: oggi la classifica internazionale Graduate Employability Rankings 2018, proposta dal prestigioso istituto britannico QS, certifica che l’Ateneo è la prima università al mondo nel garantire prospettive occupazionali ai propri laureati.

L’Ateneo, infatti, si colloca al 1° posto al mondo per l’indicatore Graduate Employment Rate, uno dei cinque valutati dal ranking sull’occupabilità dei laureati,che quest’anno ha analizzato 600 università in tutto il mondo.

I criteri utilizzati sono la reputazione delle università presso i datori di lavoro, le partnership realizzate con le imprese, il successo dei laureati nelle proprie carriere, la presenza delle aziende nel campus e il tasso di occupazione dei laureati a un anno dal titolo.

In quest’ultimo indicatore, calcolato come rapporto tra la percentuale di occupazione dei Laureati dell’Ateneo (pari al 94%) e la media degli Atenei italiani esaminati (pari al 76.2%) il Politecnico di Torino ottiene il miglior risultato al mondo, a pari merito con il Moscow State Institute of International Relations (MGIMO University).

 Molto buone le prestazioni del Politecnico anche su altri due indicatori, rispetto ai quali l’Ateneo si colloca al 2° posto in Italia: Employer reputation e Employer-Student connection, che valutano rispettivamente la reputazione dell’Università presso i datori di lavoro e le opportunità offerte dalle Aziende alle Università per agevolare l’ingresso nel mondo del lavoro. Complessivamente, tenendo conto dei cinque indicatori utilizzati e del peso loro attribuito dal ranking,  l’Ateneo si colloca tra la 121 e la 130 posizione e rientra pertanto nell’ambito del 25% delle migliori Università al mondo.

“Il Politecnico di Torino ha investito molto in questi anni nella qualità della formazione, offrendo percorsi di studio impegnativi, che sanno contemperare solidi fondamenti disciplinari con un approccio trasversale e multidisciplinare. Vi sono due plus importantissimi, che valorizzano il nostro sistema formativo: da un lato  partnership forti con il nostro Territorio e con grandi imprese leader nei principali ambiti industriali e dei servizi avanzati, dall’altro una politica di internazionalizzazione che consente ad un elevato numero di studenti di trascorrere significativi periodi presso prestigiose università estere ed in molti casi di conseguire titoli congiunti.

Eravamo consapevoli che la formazione dei nostri laureati fosse apprezzata dal mercato del lavoro, ma questo posizionamento ci gratifica in modo particolare perché rappresenta un grandissimo riconoscimento per il formidabile lavoro che la nostra comunità universitaria ha svolto in questi sei anni”,  dichiara il Rettore Marco Gilli, che dalla Silicon Valley, dove si trova in missione, conclude: “Diventiamo sempre di più un polo di riferimento internazionale e siamo orgogliosi di contribuire, anche con questo significativo risultato, alla crescita e allo sviluppo del nostro Territorio e del nostro Paese”

 

Scade venerdì 6 ottobre 2017 il bando per iscriversi al corso biennale della Fondazione ITS Agroalimentare per il Piemonte: Mastro Birraio e Gastronomo sono corsi tenuti nelle sedi di Torino mentre quello di Trasformazione ortofrutticola presso la sede di Cuneo. Se interessati, non fatevi scappare l’Open day che avrà luogo oggi mercoledì 26 luglio presso Cnos-Fap Valdocco in via M. Ausiliatrice 36 a Torino.

Coltiviamo antichi saperi, produciamo innovazione

Online sul sito dell’ Università degli Studi di Torino il nuovo bando per le collaborazioni part-time delle 200 ore.

L’Università affida infatti ogni anno ai propri studenti attività di collaborazione da prestare a tempo parziale presso le strutture universitarie, per un ammontare massimo di 200 ore per ciascuno studente collocatosi in graduatoria utile.

Il termine ultimo per presentare domanda è fissato a venerdì 18 novembre 2016, ore 12.00

Per tutte le informazioni relative alla modalità di sottoscrizione al bando, visita il sito.

La Camera di commercio, la Confindustria Piemonte e il Politecnico di Torino hanno sottoscritto un accordo finalizzato all’inserimento di studenti e laureati presso aziende con sedi principali o secondarie all’estero, spinti dall’idea che un tirocinio all’estero possa rappresentare un momento formativo che qualifichi ulteriormente il percorso di studi al Politecnico.

L’accordo si propone inoltre di incrementare le opportunità lavorative presso aziende internazionali, incentivare e sostenere l’avvio di progetti di ricerca e la raccolta di materiali finalizzati all’elaborazione di tesi di laurea o di dottorato, favorire percorsi di orientamento professionale.

 

Due anni di studio, una media di occupazione del 88%. Il 50% degli studenti trova lavoro già durante lo stage.
Sono questi i dati, certamente positivi, che gli ITS Piemonte portano a casa grazie alle loro offerte formative.

 

 

 

 

 

 

 

 

Quattro i corsti ITS attivi a Torino: percorsi gratuiti biennali ad alta specializzazione post diploma, in grado di formare tecnici superiori capaci di inserirsi nei settori strategici del sistema economico-produttivo:

Su un totale di 1.800 ore di frequenza complessive, circa 540/600 ore sono dedicate a tirocini obbligatori in aziende, anche estere, e attività di laboratorio. Il titolo rilasciato è quello di Diploma di Tecnico Superiore, con l’indicazione dell’area tecnologica e della figura nazionale di riferimento, pari al V livello del Quadro europeo delle qualifiche (EQF).

Siete laureati da non più di due anni presso l’Università degli Studi di Torino?
Oppure, siete laureandi iscritti all’ultimo anno del vostro corso di studi dell’Ateneo torinese?

Il 26 Ottobre 2016, dalle 10.00 alle 17.00, non prendere impegni!
L’Università degli Studi di Torino organizza un Job Day presso il Pala Alpitour, in Corso Sebastopoli 123. Un’ occasione di incontro con le più importanti aziende italiane e internazionali, durante la quale sarà possibile lasciare il proprio CV ed ottenere un primo colloquio conoscitivo.

Per iscriversi all’evento basta seguire questi passaggi:

  1. Autenticati all’area riservata del portale di Ateneo (MyUniTO) e scegli dal menu “Iscrizioni” la voce “Iniziative”
  2. Seleziona la tua carriera
  3. Clicca sull’iniziativa “Job Day Unito 2016”
  4. Visualizzato il messaggio di conferma, seleziona la voce “Iscriviti”
  5. Visualizza ed eventualmente stampa il riepilogo dell’Iscrizione avvenuta.

L’evento è completamente gratuito.

Adecco cerca personale per l’Expo 2015!

L’Expo 2015 è un’Esposizione Universale di natura non commerciale che si svolgerà dall’1 maggio al 31 ottobre 2015 a Milano.
La prima Expo è stata quella di Londra nel 1851 e il suo successo ha spinto altre nazioni ad organizzare iniziative similari, come l’Expo di Parigi del 1889 ricordata per la creazione della Torre Eiffel.

Ogni Expo è dedicata a una tematica di interesse universale, l’evento 2015 avrà come tema: “Nutrire il pianeta, energia per la vita“.

Adecco sta cercando persone per lavorare nei padiglioni e presso le manifestazioni in occasione dell’evento Milano Expo 2015.

Le posizioni aperte sono:

Dopo aver consultato la scheda del profilo che corrisponde ai tuoi requisiti, puoi inviare la candidatura consultando questa questa sezione del sito Adecco, dove dovrai dimostrare la conoscenza della lingua inglese rispondendo ad un questionario.