All posts tagged politecnico

Premio ha la scopo di rafforzare i legami tra il Canada e l’Italia per quanto riguardo l’innovazione, è rivolto a esperti, ricercatori, scienziati, startupper, creativi e innovatori italiani interessati a sviluppare progetti con partner canadesi in diversi settori quali:

Diversità e Inclusione
Un Mondo interconnesso
Uso delle nuove tecnologie
Crescita demografica globale
Nuovi metodi di apprendimento

Per tutte le informazioni visita il sito 

 

A 100 anni dalla Grande Guerra, il Politecnico di Torino celebra i suoi caduti con la Cerimonia di chiusura delle commemorazioni cittadine. Un momento di riflessione che vedrà, oltre agli interventi di diversi studiosi ed esperti del periodo storico, la presentazione del numero monografico 10/2018 della rivista “Storia dell’Urbanistica” dal titolo “Gli spazi dei militari e l’urbanistica della città. L’Italia del Nord-Ovest (1815-1918)” a cura di Chiara Devoti del Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio.

L’appuntamento é per lunedì

17 dicembre 2018

h.10.30

Salone d’Onore – Castello del Valentino

Viale Mattioli, 39 – Torino

http://www.politocomunica.polito.it/news/allegato/(idnews)/12157/(ord)/0

Strumenti di monitoraggio e strategie di intervento che riducano le tempistiche di ripristino delle infrastrutture danneggiate sono ormai una priorità per studiosi, istituzioni e sistema economico

 

Mercoledì 21 novembre 2018 – h. 9.00

Salone d’Onore del Castello del Valentino – Viale Mattioli, 39 – Torino

 

Il crollo del Ponte Morandi a Genova, così come – neanche un mese dopo – lo schianto del viadotto stradale di Calcutta, fortunatamente senza vittime, sono soltanto alcuni degli esempi che hanno acceso i riflettori della cronaca sull’urgenza di monitorare la resilienza delle infrastrutture pubbliche sottoposte alla violenza di eventi naturali imprevedibili e sempre più frequenti.

Oltre alle conseguenze in termini di vittime, l’interruzione di una rete di trasporto comporta, nelle società sviluppate, una paralisi che si ripercuote a lungo termine sull’intero sistema economico e produttivo. È cruciale, quindi, migliorare la capacità di intervento e ripristino in tempi brevi.

Oltre alla condivisione delle differenti esperienze, l’intento di questo seminario internazionale è quello di creare un forum periodico che valorizzi e promuova gli strumenti più efficaci nella gestione del monitoraggio strutturale.

Polito: cultura e mobilità studentesca

Anche per l’anno accademico 2018/2019 il Consiglio di Amministrazione del Politecnico ha deciso di rinnovare il pacchetto di iniziative per la mobilità e la cultura, che permette agli studenti iscritti a tempo pieno di beneficiare di agevolazioni relativamente all’acquisto di titoli di viaggio e dell’Abbonamento Musei.

Per usufruire del pacchetto di iniziative per la mobilità e la cultura gli studenti dovranno inviare esplicita richiesta tramite l’apposita procedura disponibile sulla pagina personale del portale della didattica entro il 28 dicembre 2018.

A questo proposito segnaliamo alcune importanti novità introdotte per l’a.a. 2018/2019 e riguardanti sia i requisiti per beneficiare delle agevolazioni sia le modalità con cui saranno erogate.

A partire dal 3 settembre 2018, la procedura proporrà – SOLO A COLORO CHE POSSEGGONO I REQUISITI NECESSARI – la possibilità di richiedere i benefici. I requisiti sono indicati al fondo di questa comunicazione. La possibilità di richiedere il rimborso dei titoli di viaggio sarà visualizzabile solo dopo l’attribuzione del livello contributivo definitivo.

RIMBORSO TITOLI DI VIAGGIO

Per quanto riguarda i titoli di viaggio, è confermato il sistema “a rimborso”: nella procedura online sarà necessario allegare scansione della ricevuta di acquisto dell’abbonamento, in cui siano chiaramente indicati i dati anagrafici dello studente. Saranno ammessi a rimborso, gli abbonamenti acquistati tra il 1° luglio 2018 e il 28 dicembre 2018 di durata compresa tra i 10 e i 12 mesi (no settimanali, no mensili) di qualsiasi rete di trasporti che consenta di raggiungere la sede del Politecnico frequentata (GTT, Trenitalia, Arriva-Sadem…).

A differenza dell’a.a. 2017/2018, anche gli studenti con un reddito superiore a 30.500 euro potranno beneficiare dell’agevolazione, purché in possesso dei requisiti di merito previsti dalla Legge di Bilancio 2017 e riportati nella tabella. Per tutti, l’importo del rimborso massimo varierà in base al proprio livello contributivo definitivo, secondo la tabella che segue.

Sarà quindi necessario completare la richiesta di riduzione della contribuzione (o attestare tramite procedura che non si intende chiedere riduzione della contribuzione) entro la scadenza del 28/12/2018 in modo da essere in possesso di un livello economico definitivo per l’a.a. 2018/2019.

Il rimborso sarà erogato automaticamente allo studente (non sarà più possibile scegliere se lasciare la somma a credito sul conto corrente virtuale o riscuoterla): per completare la procedura di richiesta dei benefici sarà quindi necessario indicare nella sezione Tasse e Pagamenti della Segreteria Online la modalità con cui si intende ricevere il rimborso.

fascia ISEE PoliTO Livello contribuzione PoliTO somma MASSIMArimborsabile*
fino a 30.500 euro 1 – 19 208 euro
da 30.501 euro a 35.500 euro 20 – 24 150 euro
da 35.501 euro a 50.500 euro 25 – 39 100 euro
oltre 50.500 euro 40 – 75 50 euro

*sarà rimborsato il valore dell’abbonamento se inferiore o uguale alla somma massima; se di valore superiore, sarà rimborsata la somma massima

ABBONAMENTO MUSEI

Per quanto riguarda l’Abbonamento Musei, poiché stato verificato che, a fronte dell’alto numero di abbonamenti gratuiti richiesti dagli studenti nell’.a.a 2017/2018, la fruizione non è stata altrettanto alta (con un costo significativo a carico della collettività), il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto di ripetere l’iniziativa per l’a.a. 2018/2019 chiedendo però agli studenti, a dimostrazione del reale interesse, una minima compartecipazione al costo, fissata in 8 euro.

La somma dovrà essere versata contestualmente alla richiesta seguendo le indicazioni della procedura online di cui si è detto in precedenza (senza versamento non sarà possibile concludere la procedura di richiesta).

 

I requisiti di merito richiesti per beneficiare dell’attivazione sono quelli previsti dalla Legge di Bilancio 2017, riportati di seguito.

REQUISITI PER BENEFICIARE DEL PACCHETTO DI INIZIATIVE PER LA MOBILITA’ E LA CULTURA:

  • Iscrizione o immatricolazione full-time all’a.a. 2018/2019

  • Iscrizione entro la durata normale del percorso di studi più un anno (fino alla quarta iscrizione per la Laurea, fino alla terza iscrizione per la Laurea Magistrale)

  • Studenti immatricolati all’anno accademico 2018/2019: nessun requisito

  • Studenti iscritti per la seconda volta a un corso di Laurea o Laurea Magistrale: aver ottenuto almeno 10 CFU nel periodo tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018

  • Studenti iscritti per la terza e quarta volta a un corso di Laurea / iscritti per la terza volta a un corso di Laurea Magistrale: aver ottenuto almeno 25 CFU nel periodo tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018

 

Maggiori informazioni sull’Abbonamento Musei sono reperibili qui.

Gli studenti appartenenti al Percorso Giovani Talenti devono fare riferimento agli stessi requisiti e modalità di richiesta previsti dal Pacchetto di Iniziative per la Mobilità e la Cultura per ottenere il rimborso del titolo di viaggio e l’abbonamento Musei.

Per quanto riguarda l’abbonamento ToBike, riservato esclusivamente agli studenti del Percorso Giovani Talenti, la procedura di richiesta online sarà attiva, indicativamente da metà ottobre 2018, dopo l’accettazione di partecipazione al Percorso per gli studenti che vi entrano a far parte durante l’anno accademico 2018/2019; dopo aver maturato i requisiti di permanenza per gli studenti già parte del Percorso durante l’a.a. 2017/2018.

Test di ammissione per l’a.a. 2019/20 in Cile, Brasile e Perù

Il Politecnico di Torino ha avviato il programma “TOPoliTO: attracting international Top students at the Politecnico di Torino” finalizzato al reclutamento di studenti internazionali di qualità per l’inserimento in corsi di studio di primo e secondo livello. La presenza nell’Ateneo di una componente rilevante di studenti internazionali rappresenta un valore culturale per l’Ateneo e un’opportunità per il territorio e il suo sistema economico.

In un contesto europeo e mondiale sempre più competitivo anche sul piano dell’offerta formativa universitaria, il programma si propone di rafforzare la capacità di attrarre studenti internazionali di talento che possano accedere ai percorsi di laurea di primo e secondo livello dell’Ateneo e che beneficeranno della cultura e tradizione scientifica italiana.

Nell’ambito del programma, nel mese di ottobre e novembre avranno luogo i test di ammissione ai Corsi di Laurea di I livello dell’Area dell’Ingegneria (test in lingua inglese o italiana a scelta del candidato), in Design e Comunicazione Visiva (test in lingua italiana) e in Pianificazione territoriale, urbanistica e paesaggistico-ambientale (test in lingua italiana) valido per l’a.a. 2019/20 in Cile, Brasile e Perù.
In particolare, il 19 ottobre i test si svolgeranno a Santiago del Cile presso la Scuola Italiana “Vittorio Montiglio”, il 26 ottobre a Valparaiso presso la Scuola Italiana “Arturo dell’Oro”, il 27 ottobre a San Paolo del Brasile presso il “Colégio Dante Alighieri” e il 9 novembre a Lima presso la Scuola Italiana “Antonio Raimondi”.

Per iscriversi alla prova di ammissione, i candidati interessati devono registrarsi al sito di ateneo “Apply@POLITO” e seguire le indicazioni relative al corso di Laurea per il quale si vuole effettuare il test, selezionando la data e il luogo del test.
Inoltre, nell’ambito del progetto TOPoliTO, a breve verrà pubblicato il bando per le borse di studio riservate a candidati che sosterranno il TIL-I, TIL-D e TIL-P in Cile, Brasile e Perù.

Inoltre, nell’ambito del progetto TOPoliTO, a breve verrà pubblicato il bando per le borse di studio riservate a candidati che sosterranno il TIL-I, TIL-D e TIL-P in Cile, Brasile e Perù.

Per tutti i dettagli consultare il link

Pagine web dedicate agli studenti internazionali e con titolo estero

Offerta formativa 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: international.admission@polito.it

Olivetti Design Contest

Si chiama Olivetti Design Contest, la competizione di design industriale promossa da Olivetti, il noto gruppo eporediese protagonista di una secolare storia di ricerca e innovazione e ancora oggi attivo nel settore ICT. Il concorso, giunto quest’anno alla sua terza edizione è rivolto agli studenti di alcuni fra i più prestigiosi istituti italiani e internazionali, tra i torinesi si contano lo IAAD – Istituto d’Arte Applicata e Design e il DAD, il Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino.

Il contest premierà i progetti che presenteranno un contributo originale alla realizzazione di una smart chair e/o di una stampante fiscale. La giuria esaminerà i progetti valutando gli elementi concettuali dell’opera, la qualità della realizzazione e la possibilità di sviluppo in termini commerciali, tenendo naturalmente conto del sistema di valori Olivetti: orientamento al cliente, innovazione, esperienza, eccellenza e proattività.

Tre saranno i progetti vincitori, ai quali, per ognuno dei due temi previsti dal bando sarà conferito un premio di € 2.000,00 (primo classificato), di € 1.500,00 (secondo classificato) e di € 1.000,00 (terzo classificato).

La partecipazione al contest è gratuita, ed è possibile partecipare per il design dei singoli temi o per entrambi. Tutti i partecipanti dovranno risultare iscritti come studenti alle Università e Accademie al momento del primo invio dei materiali e indicate nel punto 2 del presente regolamento.

Qualora il progetto fosse frutto della collaborazione di più studenti, tutto il team parteciperà al contest.

Gli elaborati digitali dovranno essere trasferiti via email, a cura degli Istituti, all’indirizzo
info@olivettidesigncontest.com

Scarica qui il bando per tutti i dettagli.

Prepararsi al futuro, il ciclo di conferenze ideate da  Piero Angela, nate dalla consapevolezza del ruolo centrale che la scienza, oggi, sta acquisendo tanto nel contesto globale, quanto in quello quotidiano, torna il prossimo giovedì con nuovo appuntamento dedicato al metodo scientifico.

Gli incontri di “Prepararsi al futuro”, previsti dall’11 ottobre 2018 al 26 febbraio 2019, in collaborazione con Compagnia di San Paolo, Fondazione per la Scuola, Politecnico di Torino e Ufficio Scolastico Regionale, propongono agli studenti un’analisi puntuale del presente, accompagnata da visioni e pre-visioni sul futuro. Attraverso il verbo della scienza e le ricerche di scienziati, sociologi, demografi, medici e imprenditori, le grandi testimonianze dei protagonisti del presente tenteranno di raccontare il futuro.


L’incontro di giovedì 11 ottobre alle ore 11.30,  IL METODO DELLA SCIENZA – Sapere quello che si sa e non sapere quello che non si sa con Piero Angela includerà gli interventi di

Piero Angela, Giornalista e scrittore

Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo

Guido Saracco, Rettore del Politecnico di Torino

Fabrizio Manca, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte

Ludovico Albert, Presidente della Fondazione per la Scuola

Juan Carlos De Martin, Delegato del Rettore per la cultura e la comunicazione del Politecnico di Torino

Piero Bianucci, Giornalista


Sala Giunta del Rettorato del Politecnico di Torino
Corso Duca degli Abruzzi, 24

 

 

 

 

 

politecnico di torino

Il Politecnico di Torino celebrerà, oggi, 1 ottobre 2018, l’avvio delle attività didattiche del nuovo anno accademico, con un momento dedicato a tutti i nuovi iscritti. Per accogliere gli studenti del primo anno nel giorno dell’avvio del nuovo anno accademico, oggi alle 13.30 il Rettore Guido Saracco saluterà i ragazzi nel cortile dell’Aula Magna “G. Agnelli”, in C.so Duca degli Abruzzi, 24 (in caso di maltempo, la cerimonia si terrà in Aula Magna).

Durante la cerimonia il Coro PoliEtnico dell’Ateneo eseguirà alcuni brani dal suo repertorio.

Al termine dell’incontro, agli studenti del primo anno saranno distribuite le borracce sostenibili #MyPoliTObottle: un segno tangibile di benvenuto in un campus che è sempre più sostenibile.

politecnico di torino
Medaglia di bronzo al Politecnico di Torino

Si conferma al 94% la percentuale di occupati a un anno dal conseguimento della laurea dell’Ateneo torinese, a stabilirlo è la nuova classifica internazionale Graduate Employability Rankings 2019, proposta dal prestigioso istituto britannico QS. L’Ateneo torinese conferma la sua collocazione sul podio mondiale delle università che garantiscono prospettive occupazionali ai propri laureati.

La capacità di garantire ai propri laureati una collocazione diretta nel mondo del lavoro è da sempre uno dei plus offerti dal Politecnico di Torino. Ieri, 11 settembre 2018, il ranking internazionale ha quindi premiato il Politecnico con la medaglia di bronzo, collocandolo al 3° posto al mondo (a poca distanza da Moscow State Institute of International Relations (MGIMO University) e Politecnico di Milano) per l’indicatore Graduate Employment Rate, uno dei cinque valutati dal ranking sull’occupabilità dei laureati, che quest’anno ha analizzato 500 università in tutto il mondo.

I criteri utilizzati sono la reputazione delle università presso i datori di lavoro, le partnership realizzate con le imprese, il successo dei laureati nelle proprie carriere, la presenza delle aziende nel campus e il tasso di occupazione dei laureati a un anno dal titolo. È proprio in quest’ultimo indicatore, calcolato come rapporto tra la percentuale di occupazione dei laureati dell’Ateneo e la media delle università italiane esaminate, che il Politecnico di Torino ha ottenuto il terzo miglior risultato al mondo.

Molto buone le prestazioni del Politecnico anche su un altro indicatore, rispetto al quale l’Ateneo si colloca al 2° posto in Italia: l’Employer reputation, che valuta la reputazione dell’Università presso i datori di lavoro. Complessivamente, tenendo conto dei cinque indicatori utilizzati e del peso loro attribuito dal ranking,  l’Ateneo si colloca anche quest’anno tra la 121 e la 130 posizione e rientra pertanto nel primo quartile  delle migliori Università al mondo.

“Questi risultati, invariati nella percentuale di occupati rispetto a quelli dello scorso anno, testimoniano come la formazione dei nostri laureati continua ad essere apprezzata dal mercato del lavoro. La terza posizione al mondo premia le nostre politiche, che risultano vincenti nonostante la scelta del Politecnico di Torino mettersi al servizio del Paese accogliendo moltissimi giovani e contenendo il livello delle tasse. L’Italia, infatti – ce l’ha appena ricordato anche l’OCSE – ha un’enorme bisogno di laureati se vuole rimanere un paese avanzato. Con le azioni già previste sulle lauree professionalizzanti e proponendo una didattica sempre più incentrata sullo studente e arricchita dall’apporto di imprenditori e professionisti contiamo di migliorare ancora questo risultato già così prestigioso”,  dichiara il Rettore Guido Saracco.

codice fiscale
Uno sportello per gli studenti stranieri

 

Sarà attivo da oggi, 3 settembre 2018, sino al prossimo 21 corrente mese, lo sportello temporaneo per il rilascio del codice fiscale agli studenti stranieri in arrivo per il nuovo anno accademico. Grazie all’accordo fra l’Ateneo e l’Agenzia delle Entrate, anche nel 2018 i nuovi iscritti provenienti dall’estero avranno l’opportunità di inserirsi più agevolmente nel Paese.

In questo modo, infatti, i cittadini stranieri che giungono nel capoluogo piemontese per ragioni di studio, docenza o ricerca potranno ottenere il codice fiscale direttamente nella sede di Corso Duca degli Abruzzi, presso il centro immatricolazioni del Politecnico di Torino, senza doversi recare in un ufficio dell’Agenzia delle Entrate. L’appuntamento si ripete per il secondo anno, dati i precedenti i risultati positivi: nel 2017, infatti, nelle 12 giornate di apertura dello sportello, 480 persone hanno usufruito del servizio.

L’attribuzione del codice fiscale rappresenta un passaggio indispensabile per la permanenza in Italia: non solo è il primo passo per iscriversi all’università, ma anche per altri aspetti pratici come il contratto d’affitto, l’acquisto di una Sim card telefonica e molto altro.

La postazione temporanea sarà attiva fino al 21 settembre 2018, dal lunedì al venerdì con orario 9.00-13.00.

 

12346Next