All posts tagged corsi

Start@Unito
Se hai seguito uno dei percorsi on line del Progetto e ti sei appena immatricolato all’UniTo, puoi iscriverti all’appello straordinario Start@UniTO.

A partire dal 15 ottobre 2018, infatti, è possibile sostenere l’appello d’esame degli insegnamenti on line messi a disposizione tramite il progetto Start@UniTO.

L’esame dovrà essere sostenuto di persona presso i locali dell’Università, successivamente all’immatricolazione e dopo

  1. aver terminato il percorso e superato il test finale;
  2. aver compilato su MyUnito il piano carriera;
  3. essersi iscritto su MyUnito all’appello.

In sede d’esame, è necessario portare con sè il documento d’identità e il certificato di frequenza ottenuto alla fine del percorso online.


Ma facciamo un passo indietro…Conosci il progetto Start@Unito?
Qualunque sia il corso di laurea che ti interessa, UniTO mette a tua disposizione insegnamenti on line gratuiti che puoi seguire anche se non sei ancora uno studente universitario. Puoi studiare con il ritmo più adatto a te, allenarti con i test di autovalutazione e sostienere l’esame appena immatricolato.
Iscriversi è semplice: basta collegarsi alla piattaforma Start@UniTO e scegliere i corsi di tuo interesse. Si accede con un clic, anche  utilizzando le tue credenziali social e puoi iniziare da subito il tuo nuovo percorso di studi.
Start@UniTO ti fa iniziare l’Università con il piede giusto: non solo ti aiuta ad orientarti nella scelta del percorso di studi più adatto a te, ma ti permette di ottenere già ad inizio carriera un esame universitario superato!

L’iniziativa nasce nell’ambito delle strategie finalizzate all’aumento della qualità e dell’efficacia della didattica, per promuovere e facilitare la transizione dalla scuola secondaria di secondo grado al sistema didattico universitario attraverso la realizzazione e la diffusione di una serie di insegnamenti, offerti interamente on-line, di avvicinamento al percorso universitario. L’accesso ha consentito agli studenti dell’ultimo anno delle superiori (anno scolastico 2017-2018) di verificare la coerenza della propria scelta di studi universitari.

Oltre alle evidenti ricadute in termini di orientamento, il progetto si pone come strumento di facilitazione, motivazione e sostegno all’avvio del percorso formativo universitario, con ricadute in prospettiva positive sulla riduzione del tasso di abbandono e di dispersione.

Il progetto ha portato alla realizzazione di 20 insegnamenti on-line di carattere ‘open’ (fruibili da parte di tutti gli utenti, che si collegheranno con credenziali personali al fine di garantire un semplice monitoraggio degli accessi), su tematiche ampie e generali, propedeutici rispetto ai corsi del primo anno già previsti nei piani di studio dell’Università.

Al termine del percorso on-line viene rilasciata una certificazione delle conoscenze acquisite necessaria agli studenti che si sono immatricolati ad UniTO nell’a.a. 2018-2019 (laurea triennale o magistrale a ciclo unico) per sostenere immediatamente il relativo esame, così avendo la possibilità di acquisire da subito, e dunque in anticipo rispetto al percorso standard, i corrispettivi CFU.

Inoltre, il carattere ‘open’ degli insegnamenti e la loro accessibilità da parte di chiunque consentirà una significativa visibilità del progetto anche presso soggetti ed utenti diversi dai futuri studenti di UniTO, in coerenza con le finalità di terza missione e public engagement dell’Ateneo torinese.


Elenco degli insegnamenti, suddivisi per dipartimento:

 

Dipartimento di Culture, Politica e Società

  • Lessico delle scienze politiche, sociali e internazionali

Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione

  • Cos’è la filosofia
  • Elementi di sociologia e ricerca sociale

Dipartimento di Fisica

  • Fisica

Dipartimento di Giurisprudenza

  • Diritto alla salute
  • Europa: istituzioni e diritti
  • Legge e giustizia

Dipartimento di Informatica

  • Informatica e pensiero computazionale per le scienze della natura
  • Informatica e pensiero computazionale per le scienze umane

Dipartimento Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne

  • Antropologia culturale
  • Didattica delle lingue moderne

Dipartimento di Management

  • Economia e azienda

Dipartimento di Matematica “Giuseppe Peano”

  • Elementi di logica matematica
  • Elementi di matematica e storia delle scienze
  • Matematica in e-learning

Dipartimento di Psicologia

  • Storia della Psicologia

Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco

  • Come nasce e come funziona un farmaco?

Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi

  • Zoologia generale

Dipartimento di Studi Storici

  • Storia contemporanea

Dipartimento Studi Umanistici

  • Media e comunicazione

Accedi alla piattaforma Start@UniTO

Progetto EIT Food: 5 MOOC di UniTO sul cibo

Progetto EIT FOOD: 5 MOOCs di UniTo sul cibo

Lunedì 22 ottobre 2018 prendono il via i primi due dei cinque corsi online tematici sul cibo (MOOCs –Massive Online Open Courses, i corsi gratuiti pensati per una formazione a distanza per un vasto numero di persone) realizzati dall’Università di Torino in collaborazione con l’Università di Reading (UK), l’Università di Helsinki (FI), l’Università di Hohenheim (DE), l’Università di Belfast (UK) e l’Università di Varsavia (PL).

Tutti i MOOCs saranno presto disponibili gratuitamente sulla piattaforma online Future Learn, dove puoi già iscriverti e prenotare la tua partecipazione.
I primi corsi iniziano lunedì 22 ottobre 2018. Iscriviti subito per avere assistenza dai tutor.

I 5 MOOCs sono un risultato della partecipazione di UniTo al progetto EIT FOOD. L’Ateneo torinese è infatti l’unico partner accademico italiano della EIT Knowledge & Innovation Communities “EIT FOOD”, una delle maggiori iniziative a livello mondiale incentrate sull’innovazione in campo agroalimentare. EIT FOOD mette in collegamento partners aziendali, accademici, centri e istituti di ricerca di 13 Paesi in Europa e lungo l’intera catena del cibo. Le attività EIT FOOD comprendono il supporto a progetti di innovazione, formazione, comunicazione e creazione di imprese innovative.


Ecco i temi trattati nei MOOCs

Nel corso intitolato “Trust in the Food we eat”, verranno esplorate le sfide e le responsabilità di diverse persone nel sistema alimentare; in particolare il ruolo del consumatore nell’influenzare il sistema per produrre alimenti di cui ci fidiamo. Verranno valutate le informazioni disponibili per i consumatori e si discuterà su quali siano dei modi innovativi per migliorare la fiducia dei consumatori nei prodotti alimentari.  Quanto ti fidi del tuo cibo? Scopri i sistemi di approvvigionamento alimentare, sicurezza, sostenibilità, nutrizione e qualità.
Il corso inizia lunedì 22 ottobre 2018. Iscriviti subito per avere assistenza dai tutor.

Link al corso su Future Learn


Il corso “Understanding Different Diets: Mediterranean, Baltic sea, and Okinawa” aiuterà i partecipanti a conoscere in benefici per la salute della dieta mediterranea, la dieta del Mar Baltico e la dieta di Okinawa, poggiata su basi scientifiche aggiornate. Alla fine del corso, i partecipanti saranno in grado di conoscere le caratteristiche e i benefici di queste tre diete; identificare le proprietà degli alimenti; sviluppare una comprensione del consumo sano di frequenza alimentare e imparare a preparare ricette salutari.

Link diretto al corso su Future Learn


Il MOOC “Food for thought – the interaction between food and brain”, esplorerà l’interazione tra l’intestino e il cervello. Organi apparentemente non correlati infatti, formano una rete interconnessa. Attraverso i contributi della biologia, della psicologia e delle neuroscienze, verrà analizzata la relazione tra cervello, pensieri, emozioni e cibo.

Link diretto al corso su Future Learn


Il corso “Fork2Farm: Sustainable agriculture in a changing environment” si concentrerà invece sulle minacce alla sicurezza alimentare globale e prenderà in considerazione le principali sfide che devono essere superate al fine di mantenere forniture alimentari sane e sostenibili per il benessere dei consumatori sia nel mondo in via di sviluppo che in quello sviluppato. Le catene globali di approvvigionamento alimentare infatti incontrano sempre più problemi considerevoli che incidono sulla sicurezza e la sostenibilità che colpiscono l’industria alimentare e riducono la fiducia dei consumatori.


Il corso “Superfoods: myths and truths” porterà alla scoperta dei superalimenti, come lo sono ad esempio le bacche di Goji, l’amaranto e la quinoa. Facendo ricorso alla biologia, alle scienze cognitive e nutrizionali, si metteranno in risalto gli aspetti positivi e meno positivi di questi alimenti, con un occhio di riguardo alle caratteristiche super degli alimenti tradizionali.


Per tutte le informazioni sui MOOCs  è possibile rivolgersi allo staff di Ateneo Unito EIT Food Staff – Direzione Ricerca e Terza Missione, attraverso la mail eitfood@unito.it

Per essere ammessi ad uno dei corsi di laurea ad accesso libero dell’Università degli Studi di Torino è necessario possedere una adeguata preparazione iniziale. La verifica di tale preparazione è effettuata tramite il Test di Accertamento dei Requisiti Minimi (TARM).

Alla pagina dedicata del portale di ateneo saranno disponibili le informazioni per il Test di Accertamento dei Requisiti Minimi che dall’anno accademico 2018/19 è unico per tutti i corsi ad accesso libero dell’Università degli Studi di Torino. Tali informazioni sono in corso di progressivo aggiornamento. Pertanto, ti consigliamo di consultare la sezione con frequenza.


Cos’è il TARM e in cosa consiste

L’immatricolazione a tutti i corsi ad accesso libero è subordinata al sostenimento obbligatorio del TARM.

A partire dall’a.a. 2018-2019, il TARM è un test unico richiesto a tutti gli studenti che vorranno immatricolarsi ad un corso di laurea triennale o laurea magistrale a ciclo unico ad accesso libero, cioè tutti i percorsi che non prevedono un test di ammissione, quindi un numero programmato di studenti.

Il TARM dovrà essere sostenuto una sola volta all’interno dell’Ateneo, anche se non superato. Coloro che lo hanno già sostenuto a maggio 2018 senza superarlo dovranno sostenerlo nuovamente a partire da settembre 2018.

 

Tarm Unito

 

Il test intende verificare le capacità trasversali. Si articola in sei sezioni e sarà composto da 55 domande (come da infografica) ciascuna con più risposte possibili, di cui 1 esatta, da svolgersi entro il tempo massimo di 100 minuti.

La soglia minima di superamento è fissata a 30/55.

  • Se il test risulterà superato (almeno 30 risposte corrette su 55) potrai procedere all’immatricolazione. Dopo l’immatricolazione sarà possibile compilare il piano carriera a partire da ottobre per poter sostenere gli esami nella prima sessione utile.
  • Se il test risulterà non superato (punteggio inferiore a 30), potrai procedere con l’immatricolazione, sempre a partire dal terzo giorno lavorativo successivo alla data di sostenimento della prova, ma ti verranno assegnati degli OFA (Obblighi Formativi Aggiuntivi), che consistono nel percorso Passport.U.
    Passport.U è un percorso online finalizzato ad aiutare gli studenti a conoscere le soft skills, a riconoscere le proprie soft skills e a promuoverne lo sviluppo. Al termine dell’autovalutazione è possibile ricevere un feedback individuale a seguito del quale il percorso propone attività di auto-riflessione, letture-lezioni, esercitazioni on-line, video e altro ancora.
    Gli OFA sono considerati assolti con il completamento del percorso unico di rafforzamento delle soft skills individuali, da completarsi per poter procedere alla compilazione del piano carriera, a partire da ottobre. In caso di mancata frequenza del corso, sarà bloccata la compilazione del piano carriera e non potrai sostenere esami.
  • Per chi ha ottenuto un punteggio compreso tra 30 e 40, è suggerito seguire comunque il percorso on line Passport.U.

 

Sulla piattaforma Orient@mente è presente un’area dedicata al fac-simile della prova per prepararsi al meglio.

Come e quando ci si iscrive al TARM

È possibile iscriversi alla prova dal 17 luglio 2018.

Come fare per iscriversi:

  • accedi alla tua area riservata MyUniTO con le credenziali (username e password) che hai ottenuto in seguito alla registrazione al portale (qui potrai trovare le istruzioni per la registrazione al portale);
  • seleziona la voce Iscrizioni nel menu in alto a sinistra, successivamente la voce Test di valutazione e a seguire Test di accertamento requisiti minimi (TARM);
  • compila la domanda scegliendo data e ora (turno) in cui sostenere il test.

Se sei uno studente con disabilità, in fase di iscrizione al test di valutazione potrai chiedere di disporre di particolari ausili durante lo svolgimento del test di valutazione e/o di tempi aggiuntivi (50% in più). A tal fine devi obbligatoriamente provvedere al caricamento, in formato pdf, della documentazione medica attestante l’invalidità/disabilità (non con omissis). Per le specifiche della certificazione consulta la pagina dedicata.

Se sei uno studente con DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) in fase di iscrizione al test di valutazione potrai chiedere di disporre di un tempo aggiuntivo pari al 30%. A tal fine devi obbligatoriamente provvedere al caricamento, in formato pdf, della certificazione che indichi la diagnosi di DSA. Per le specifiche della certificazione consulta la pagina dedicata.

 

Ricorda che:

  • una volta confermata la data in cui sostenere il test, tale data non potrà più essere modificata.
  • termini di iscrizione al singolo turno: le iscrizioni a uno specifico turno chiudono 5 giorni lavorativi prima della data in cui è previsto il test e comunque al raggiungimento dei posti disponibili per aula. Quindi, raggiunta la capienza massima dell’aula e/o il termine dei 5 giorni il turno non sarà più visibile per la prenotazione.
    Per gli studenti disabili o affetti da DSA le iscrizioni al TARM, per ogni singolo turno, terminano 10 giorni lavorativi prima della data in cui è previsto il test.
Summer School italiano per stranieri

La Summer School di Italiano per Stranieri si svolge due volte l’anno:

1° Edizione dal 4 al 26 luglio 2018: Italiano, Arte e Cultura
2° Edizione dal 5 al 27 settembre 2018: Italiano, Parole e Musica

Al via il 4 luglio la 20ª edizione di Italiano, arte e cultura, la Summer School di Italiano per Stranieri organizzata dal Comitato Torino Università Estate (TUE) dell’Università degli Studi di Torino, in collaborazione con il Centro Linguistico di Ateneo CLA-UniTO e la Città di Torino.

L’edizione 2018 si terrà dal 4 al 26 luglio. I corsi intensivi di lingua, tenuti da docenti universitari qualificati, sono affiancati da una vasta gamma di attività culturali: seminari di approfondimento, visite, gite fuori porta, degustazioni e tante altre opportunità per scoprire e apprezzare pienamente il territorio piemontese. Da vent’anni, punto di forza delle nostre Summer School è infatti la possibilità di coniugare lo studio di qualità della lingua italiana con l’esperienza di una vacanza indimenticabile in Piemonte, per immergersi completamente nella cultura italiana in compagnia dello staff TUE, dei giovani tirocinanti dell’Università di Torino e degli studenti del Master del Dipartimento di Lingue Straniere in Promozione e Organizzazione turistico-culturale del Territorio.

A partire dalla prima edizione, organizzata nel 1998, le Summer School TUE hanno così instaurato una tradizione ventennale di eccellenza nell’insegnamento dell’italiano L2, consolidandosi come progetto di valorizzazione del nostro territorio e del nostro patrimonio culturale nei confronti di stranieri provenienti dal mondo intero.

La Summer School si rivolge a studenti, insegnanti, docenti universitari, dottorandi, ricercatori e borsisti, ma anche liberi professionisti e lavoratori stranieri, privati cittadini che vivono a Torino e a tutte le persone che sono interessate allo studio della lingua italiana da tutto il mondo. I corsi sono organizzati per tutti livelli, da pre-A1 a C1 secondo i parametri del Quadro Comune Europeo di Riferimento. Novità di quest’anno è inoltre la possibilità per gli studenti stranieri di acquisire crediti ECTS spendibili nella propria università di provenienza.

Le informazioni riguardanti modalità di iscrizione, costi e permanenza in Italia sono disponibili online sul sito www.italianoperstranieri.unito.it.
Per ulteriori informazioni, è possibile contattare italianoperstranieri@unito.it


La Summer School Italiano, arte e cultura compie ben 20 anni!

Si festeggerà mercoledì 4 luglio presso la Sala Principe D’Acaja dell’Università degli Studi di Torino, in via verdi 8.

Programma della giornata:

Ore 9.30 – Accoglienza

Ore 10.00 – Saluti istituzionali
Prof. Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università degli Studi di Torino
Prof.ssa Lorenza Operti, Vice-Rettrice per la didattica e per l’internazionalizzazione, UniTO
Ore 10.20 – Storie e di esperienze di Torino Università Estate 1998 – 2018
Ore 10.30 – Internazionalizzazione in UniTO: il progetto Torino Università Estate
Prof.ssa Marie-Berthe Vittoz
Ore 10.50 – Reportage di un percorso attraverso la cultura e le bellezze del nostro territorio
Prof.ssa Laura Pelissetti
Ore 11.10 – Dall’italianità all’interculturalità nell’esperienza filmica
Prof.ssa Teresa Biondi
Ore 11.30 – Testimonianze di ex partecipanti ed ex tirocinanti
Ore 11.50 – Benvenuto dalla città di Torino per la 20° edizione 2018
Dott.ssa Fortunata Armocida, Relazioni Internazionali Città di Torino
Ore 12.10 – Presentazione della Summer School 2018
Ore 12.30 – Aperitivo

Lo IED (Istituto Europeo di Design) ha lanciato per il 2015 le nuove edizioni di tre dei suoi Corsi di Formazione Avanzata: