All posts tagged bando

100 borse di studio per studenti con protezione internazionale: online il bando
È online il bando per l’assegnazione di 100 annualità di borse di studio in servizi a studenti con protezione internazionale per l’accesso ai corsi di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico e dottorato di ricerca presso le Università italiane per l’anno accademico 2018/2019.

 

L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Interno e dalla CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), con la partecipazione dell’ANDISU (Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario), ha l’obiettivo di sostenere il diritto allo studio di giovani studenti e studentesse meritevoli, titolari di protezione internazionale (con status di rifugiato o beneficiario di protezione sussidiaria), costretti ad interrompere il percorso di studi avviato nel Paese d’origine, mettendo a disposizione 100 annualità di borse di studio.

 

Possono partecipare al bando:

– gli studenti, vincitori dei bandi per gli Anni Accademici 2016/2017 e 2017/2018 per i quali sussiste lo status di titolari di protezione internazionale, che hanno diritto alla conferma della borsa di studio;

– gli studenti titolari di protezione internazionale in possesso di un titolo di studio valido per l’iscrizione al corso di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico o dottorato di ricerca prescelto, che si iscrivono per la prima volta al sistema universitario italiano.

Bando (italian version)
Bando (english version)

Le candidature potranno essere presentate entro le ore 24 del 29 luglio 2018 secondo le modalità precisate nel bando.

 

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda a:

Sito della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane);

Sportello Studenti Internazionali – Sezione Mobilità e Didattica Internazionale – Direzione Attività Istituzionali, Programmazione, Qualità e Valutazione- Vicolo Benevello, 3/a, I piano – 10124 Torino
Email: internationalstudents@unito.it

 

Il Politecnico di Torino ha attivato il Bando di concorso per mobilità degli studenti all’estero (Bando Estivo) a.a. 2018/2019 emanato con Determina del Direttore Generale n.858 del 21/06/2018

apertura candidature: ore 16 del 22/06/2018

scadenza presentazione candidature: 12/09/2018

Il Bando mette a concorso borse di studio per le seguenti tipologie di mobilità:

• C (Courses-corsi), CFP (Courses and Final Project-corsi+tesi), DD (Double Degree-Doppia Laurea), presso università partner con cui è attivo uno specifico accordo;

• FP (Final Project-tesi) presso università, enti, imprese, centri di ricerca e formazione sia che vi sia un accordo di mobilità, sia su proposta del candidato;

• TR (Traineeship) presso università (partner e non), enti, imprese, centri di ricerca e formazione su proposta del candidato, nei Paesi dell’Unione Europea;

• PHD (Study during PhD-studio durante il Dottorato di Ricerca) presso università partner o soggetti individuati dal candidato (con i quali verrà comunque stipulato un accordo);

• PROGETTI SPECIALI attivati tra l’Ateneo e soggetti pubblici o privati finalizzati a supportare specifiche iniziative di mobilità. Per poter partecipare ad un periodo di studio, tirocinio e/o tesi all’estero lo studente deve essere in possesso dei requisiti debitamente precisati all’interno del bando.

 

Elenco degli Allegati del Bando di concorso 

Allegato A – Tabella delle destinazioni europee partecipanti al Programma ERASMUS+/PROGRAMME COUNTRIES

Allegato A – VERSIONE AGGIORNATA La Tabella delle posizioni ERASMUS+/PROGRAMME COUNTRIES è stata aggiornata nel modo seguente: relativamente ai CdS di Ing. Ambiente e Territorio e Petroleum and Mining Engineering sono state modificate le colonne “Orientamenti/Indirizzi/Note” e “Corso di Studi” per le seguenti destinazioni:

  • Universidad de Huelva
  • Universidad Politecnica de Madrid – Etsia
  • Aalto University
  • Miskolci Egyetem (University Of Miskolc)

Allegato B – Tabella delle destinazioni extraeuropee partecipanti al Programma ERASMUS+/PARTNER COUNTRIES

Allegato C – Tabella delle destinazioni extraeuropee NON partecipanti al Programma ERASMUS+

Allegato D – Tabella dei PROGETTI SPECIALI

Allegato E – Regole accademiche per la mobilità

Allegato F – Regole accademiche per la mobilità – Doppia Laurea

Allegato G – Tabella riepilogativa delle differenti scadenze previste per tutte le iniziative di mobilità

Modulo approvazione Final Project (da utilizzare solo nei casi previsti al paragrafo 3.6.1 del Bando)

Learning Agreement for studies (da utilizzare solo nei casi previsti al paragrafo 3.6.2 del Bando)

Modulo richiesta crediti aggiuntivi per tirocinio (da utilizzare solo nei casi previsti al capitolo 4 del Bando)

bando di ammisione collegio einaudi
Il Collegio Universitario di Torino “Renato Einaudi”, Collegio di merito accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e ente non commerciale e senza fini di lucro, bandisce per l’anno accademico 2018/2019 un concorso per titoli ed esami per l’assegnazione di almeno:
100 posti di studio in camera singola
per il periodo dal 17 settembre 2018 al 31 luglio 2019 compresi,
escluso il periodo delle festività natalizie (dal 23 dicembre 2018 al 5 gennaio 2019 compresi).
Per conoscere meglio le modalità di partecipazione al bando, i servizi offerti, i requisiti di ammissione, le modalità di presentazione della domanda e le fasce contributive si invita alla lettura del BANDO DI AMMISSIONE 2018/19.

Si ricorda che sono online anche:

  • Bando di Conferma a.a. 2018/19, riservato esclusivamente agli attuali allievi del Collegio Einaudi, con scadenza 6 luglio 2018.
  • Bando di Ammissione per studenti Post – Laurea a.a. 2018/19, riservato agli studenti iscrivendi/iscritti ad un percorso universitario di III livello (quindi master di 2° livello, corsi di perfezionamento e scuole di specializzazione presso l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino, l’Istituto Europeo di Design, l’Istituto d’Arte Applicata e Design e altre istituzioni di istruzione superiore con sede in Torino, oppure dottorato di ricerca presso l’Università di Torino o il Politecnico di Torino). Il bando ha scadenza 15 settembre 2018. 

Per ulteriori informazioni puoi contattare il Collegio Einaudi:

  • Tramite messaggio privato sulla loro pagina Facebook.
  • Tramite e-mail: concorsi@collegioeinaudi.it

Oppure consulatare la sezione FAQ.

Tirocini Fondazione Crui

La Fondazione CRUI promuove un bando di selezione per 16 tirocini curriculari presso le Scuole italiane all’estero.

La rete delle istituzioni scolastiche all’estero costituisce una risorsa per la promozione della lingua e cultura italiana, nonché per il mantenimento dell’identità culturale dei figli dei connazionali e dei cittadini di origine italiana.

I tirocini proposti nel presente bando si svolgeranno, in particolare, presso gli 8 istituti statali omnicomprensivi con sede ad Addis Abeba, Asmara, Atene, Barcellona, Istanbul, Madrid, Parigi e Zurigo.

I tirocinanti saranno impegnati nella realizzazione di ricerche, studi, analisi ed elaborazione di dati utili all’approfondimento dei dossier trattati da ciascuna Sede. Gli studenti potranno essere anche coinvolti nell’organizzazione di eventi ed assistere il personale del MAECI e delle scuole nelle attività di proiezione esterna.

 

Scadenza presentazione candidatura: 29 giugno 2018
Periodo di svolgimento del tirocinio: 17 settembre – 14 dicembre 2018

LEGGI IL BANDO

L’Università di Torino, insieme ad altri atenei italiani parteciperanno al bando.

ATENEI PARTECIPANTI AL BANDO

INVIA LA TUA CANDIDATURA


È possibile contattare l’Ufficio tirocini della Fondazione CRUI esclusivamente tramite servizio e-mail utilizzando il seguente indirizzo: tirocini@fondazionecrui.it


Cos’è la Fondazione CRUI?

Nata nel 2001 dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane per fornire servizi al sistema universitario, la Fondazione CRUI pone da sempre particolare attenzione ai temi dell’innovazione e dell’inserimento occupazionale dei giovani universitari.

In particolare, la promozione di tirocini formativi e di orientamento per studenti universitari e neolaureati rappresenta un’attività che la Fondazione gestisce dal 2001, garantendo alti standard di qualità tanto nell’offerta quanto nei tirocinanti selezionati, grazie alla collaborazione con prestigiosi enti pubblici e privati e ad un sistema di gestione e selezione avanzato a cui partecipano le stesse Università di appartenenza dei candidati.

La Fondazione CRUI, in quanto soggetto di riferimento dell’intero sistema universitario, individua partner strategici presso cui attivare i tirocini con l’obiettivo di assicurare alle Università e ai giovani un’esperienza altamente formativa e funzionale allo sviluppo di un approccio consapevole con il mondo del lavoro, offrendo al contempo agli enti ospitanti l’opportunità di selezionare i propri tirocinanti tra l’eccellenza presente nell’intero sistema universitario nazionale.

Fondi ricerca Unito - Regione

Sono 5 i progetti di ricerca dell’Università di Torino che saranno finanziati con circa 6 milioni di euro dal bando INFRA-P che la Regione Piemonte ha attivato per “la realizzazione, il rafforzamento e l’ampliamento delle Infrastrutture di Ricerca pubbliche’, per favorire gli investimenti e la creazione/potenziamento di laboratori aperti all’uso da più utenti (centri di ricerca e imprese) e per sviluppare applicazioni rilevanti nell’industria e nel sistema delle imprese.

 

Grazie ai nuovi finanziamenti i ricercatori dell’Università potranno potenziare la propria ricerca su Intelligenza ArtificialeStudio dei materialiNanotecnologieImaging molecolare per la biomedicina e biotecnologiaScienze umane, sociali e umanistiche.

 

“Il finanziamento della Regione premia ancora una volta la ricerca dell’Università di Torino”, dichiara il Rettore Gianmaria Ajani “e conferma i recenti riconoscimenti ottenuti dai Dipartimenti di Eccellenza da parte del MIUR. Una ricerca che è avanguardia in settori di altissimo valore e competitività per le aziende del territorio. Da tempo infatti l’Ateneo riveste un ruolo decisivo come motore di sviluppo del sistema produttivo regionale e impegna i propri ricercatori su progetti a servizio delle imprese. Con l’assegnazione di questi nuovi fondi l’Ateneo metterà a disposizione del territorio le proprie capacità per la costruzione dei nuovi Centri di Competenza all’interno del piano IMPRESA 4.0. Grazie ad una forte sinergia con il Politecnico, la Regione Piemonte, le aziende e le altre istituzioni, sarà possibile realizzare infrastrutture e servizi che offrono ricadute di grande impatto in termini produttivi per lo sviluppo e il futuro del nostro territorio”.

 

“Le modalità produttive del futuro hanno bisogno di nuove tecnologie” afferma il Vice Rettore alla ricerca Silvio Aime, “basate soprattutto sulla digitalizzazione dei processi produttivi, nuovi modelli economici, innovativa organizzazione del lavoro e nuovi rapporti sociali interni ed esterni alle impreseUniversità e Politecnico, lavorando insieme possono unire le proprie specifiche competenze per trovare risposte competitive a bisogni complessi di grande attualità per il mondo dell’impresa e per lo sviluppo del Paese”.

 

I progetti premiati dal bando, tutti caratterizzati da forte multidisciplinarietà e innovazione tecnico-scientifica, sono:

  • HPC4AI – Centro di Competenza Calcolo ad Alte Prestazioni e Intelligenza Artificiale Torino

Il progetto intende realizzare un centro di competenza di calcolo ad alte prestazioni per l’Intelligenza Artificiale aperto e scalabile con applicazioni centrate nella strategia S3: salute, agroalimentare, meccatronica, automotive, aerospazio. Il centro è costituito da una federazione distribuita di ODR che forniscono in modo complementare le tecnologie abilitanti per l’operatività e la sostenibilità del centro. Fra queste, High-Performance Computing (HPC), IoT, Machine Learning, Big Data Analytics.

La dotazione infrastrutturale (IR) del centro, costituita da 4 green data center federati, sarà resa facilmente fruibile mediante servizi cloud. Per massimizzare il trasferimento tecnologico, il centro opererà mediante la co-progettazione delle applicazioni e delle soluzioni tecnologiche. Il centro offrirà supporto altamente specializzato per favorire l’innovazione e sviluppare le competenze nelle aziende del territorio, quindi a stimolare l’espansione delle opportunità di mercato.

Costo progetto totale 4,5 milioni di €

Finanziato 1,5 milioni Università di Torino (Coordinatore)

Progetto realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino (co-beneficiario)

 

  • SAX – Strumentazioni avanzate per sistemi complessi

Il progetto SAX prevede l’estensione e potenziamento dei servizi per aziende ed enti di ricerca del Centro Interdipartimentale NIS di UniTO (www.nis.unito.it), in partnership con DISAT di PoliTO (www.disat.polito.it) tramite l’acquisizione di strumentazione FEG-SEM multiaccessoriata, per microtomografia RX digitalizzata e per diffrattometria RX, a costituire un pool strumentale innovativo a livello regionale e nazionale per lo studio di materiali e sistemi di interesse per le aree di innovazione del sistema produttivo individuate dalla strategia regionale S3.

La realizzazione del progetto amplia prospettive di networking già esistenti tra gli Atenei torinesi ed i loro Incubatori di Imprese, e ne apre una nuova verso un futuro Competence Center regionale.

Costo progetto totale 2,5 milioni di €

Finanziato 1,05 milioni di € Università di Torino (Coordinatore)

Progetto realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino (co-beneficiario)

 

  • PiqueT – Piemonte Quantum Enabling Technology

Nell’ambito delle tecnologie abilitanti (KET), le emergenti tecnologie quantistiche, evoluzione delle nanotecnologie e della fotonica, sono per l’industria una robusta occasione di crescita e innovazione su un’ampia gamma di settori, strategiche per la S3 del Piemonte. PiQuET è una facility tecnologica che razionalizza e potenzia le dotazioni esistenti, le mette a fattor comune del territorio, agisce orizzontalmente sulle filiere industriali strategiche per un incremento competitivo e di produttività. L’IR opera su settori sinergici: sviluppo di materiali, dispositivi e sensori micro/nanostrutturati, microfotonica e comunicazione quantistica in fibra, sviluppando sistemi innovativi per l’industria e permettendo anche reti di sensori avanzate e sicure. Gli OdR condividono proprie strumentazioni, le completano con un investimento nuovo e significativo e le collocano in un nuovo laboratorio dotato di impiantistica d’avanguardia localizzato presso TNE a Torino in Corso Settembrini 178. L’IR sarà unica in Italia, perché crea una IR nuova allo stato dell’arte, crea massa critica di competenze e strumenti degli OdR e inizia una collaborazione permanente tra OdR e industria, favorendo il take-up industriale, i percorsi brevetti e un piano industriale che crei nuova occupazione.

Costo progetto totale 6 milioni di €

Finanziato 200.000 € Università di Torino (co-beneficiario)

Progetto realizzato in collaborazione con il Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica Inrim (coordinatore) e Politecnico di Torino (co-beneficiario)

 

  • EuBI-NodoIM-TO – Rafforzamento del Nodo Euro-BioImaging Italiano per l’Imaging Molecolare, Sede di Torino

L’Hub per l’Imaging Medico dell’infrastruttura europea Euro-BioImaing (EuBI) avrà sede presso il costituendo Istituto di Medicina Traslazionale (IMT, P.zza Nizza, Torino). Collegato all’Hub, ci sarà il Nodo Italiano per l’Imaging Molecolare, dedicato alle indagini pre-cliniche con le diverse modalità di imaging in-vivo, coordinato dall’Università di Torino. Il progetto di investimento riguarda l’acquisizione di uno scanner per Risonanza Magnetica (MRI) operante a 7 Tesla e di una strumentazione PET(SPECT)/CT per piccoli animali per la Sede torinese del Nodo Italiano di Imaging Molecolare (NodoIM-TO). L’MRI e la PET(SPECT)/CT rappresentano le tecniche di imaging più importanti in termini di risoluzione spaziale (MRI) e di sensibilità (PET). Il Nodo EuBI si avvarrà degli animali-modello disponibili presso lo stabulario del Centro di Biotecnologie Molecolari (MBC-1 e -2).

Costo progetto totale 3 milioni di €

Finanziato 1,5 milioni Università di Torino

 

  • HSSHxI4.0 – Infrastruttura di Ricerca delle scienze umane, sociali e umanistiche per la trasformazione digitale delle imprese e dei mercati

Il progetto raccoglie la sfida dell’integrazione multidisciplinare della ricerca in ambito HSSH a favore della pluralità dei processi legati alla Quarta Rivoluzione Industriale, individuando un contributo innovativo della ricerca operativa delle scienze umane, sociali ed umanistiche.

Il progetto di investimento prevede la costruzione, nella sede universitaria di Palazzo Nuovo, di un hub di ricerca che garantisca la messa in rete di laboratori e attrezzature tecnologiche di ultima generazione per la ricerca umana, sociale e umanistica rilevante per il sistema delle imprese.

La flessibilità degli spazi e delle strumentazioni previste e la pluralità di attori coinvolti nella progettazione (9 dipartimenti) garantiscono un esteso ed efficiente utilizzo dell’IR e un’ampia gamma di servizi alle imprese, anche attraverso la progettazione congiunta, massimizzando i risultati e minimizzando i rischi, sia in termini economici sia in relazione ai risultati di ricerca e innovazione per la crescita.https://innovazione.unito.it/hssh-with-and-for-industry-4-0

Costo progetto totale 2,87 milioni di €

Finanziato 1,44 milioni Università di Torino

È online il nuovo bando Out of Left Field per la Sezione Fotografia di Autofocus 9, il Concorso internazionale di Vanni Occhiali dedicato ai giovani artisti e alla libera creatività.

Dopo la conclusione, nel mese di novembre 2017, delle selezioni per le Sezioni Mostra, Video e Performance, prende avvio il bando per presentare le candidature e concorrere al Premio Fotografia.

Quali sono le nuove possibilità, gli immaginari, le dialettiche, i percorsi che si aprono nell’ambito della riflessione spontanea e urgente che la fotografia sta compiendo su sé stessa, a livello sia consapevole sia no?
Out of left field, proviene da una nuova espressione del linguaggio urban internazionale, e significa: unexpectedly, suddenly and surprisingly.
L’espressione arriva da una terminologia tecnica del baseball.
È un titolo che vuole indicare l’attenzione a tutto ciò che sta accadendo al di là dei territori convenzionali e conosciuti della pratica fotografica.

Sono ammessi al concorso i progetti di artisti (singoli o gruppi) compresi tra i 18 e i 35 anni che risiedano in Italia o in un paese europeo.

Il progetto selezionato verrà presentato con una mostra personale presso il project space Autofocus all’interno dello showroom Vanni a Torino in concomitanza con il Salone del Libro, a maggio 2018, corredato da un catalogo e usufruirà di contributo alla produzione di 500 Euro.

Il bando è scaricabile sulla pagina dedicata del sito di Vanni Occhiali.

L’immagine è parte di Meandro Rosso, di Paolo Bandinu, vincitore della sezione video di Autofocus 8.

È online il bando Erasmus per studio 2018-2019, dedicato a studentesse e studenti interessate/i a trascorrere nell’a.a. 2018-2019 un periodo di studio della durata minima di tre mesi e massima di dodici mesi presso un altro Istituto di uno dei Paesi esteri che abbia firmato un accordo bilaterale nell’ambito del programma Erasmus+ con l’Università di Torino.
La domanda di partecipazione deve essere presentata entro le ore 13 di mercoledì 31 gennaio 2018 ed è disponibile esclusivamente in forma telematica.
Il bando e tutti i dettagli sono disponibili nella sezione dedicata del portale di Ateneo.
More info:
Sezione Mobilità e Didattica internazionale – Direzione Attività Istituzionali, Programmazione, Qualità e Valutazione
Telefono: (+39) 011 6704425

Il Comune di Torino ha indetto una selezione comparativa per lo svolgimento di due tirocini curriculari della durata
prevista e autorizzata dal corso di laurea (max 20 ore settimanali), rivolto a studenti laureandi iscritti presso il
Politecnico di Torino e che si svolgeranno a partire dal mese di febbraio.

Gli/Le studenti/esse che intendono candidarsi, non devono avere ancora svolto il tirocinio curriculare previsto dai singoli Corsi di Laurea al fine del riconoscimento dei CFU e devono verificare la coerenza del progetto con il proprio percorso di studi.

Qui potrai trovare i bandi di riferimento e i moduli per la domanda online, compilabile entro e non oltre il 25 gennaio.

Maggiori informazioni su stage, tirocini formativi, praticantati e assunzioni sono disponibili online nella sezione concorsi del sito del Comune.

Torna ARCo Giovani, premio dedicato alle tesi universitarie magistrali che abbiano approfondito con temi nuovi e originali il tema del restauro, del recupero e del costruito storico, sia in forma di progetto che di ricerca analitica e/o teoriche.

L’ARCo, Associazione per il Recupero del Costruito, riunisce ricercatori e operatori europei con lo scopo di promuovere il dibattito sui principali temi del restauro e promuove incontri multidisciplinari, convegni e seminari di approfondimento specialistico per stimolare l’opinione pubblica su temi di rilievo.

Il premio ARCo Giovani è riservato a Tesi di Laurea magistrale o quinquennale a ciclo unico aperto a coloro che abbiano conseguito il titolo a partire dal 2015 e fino alla data di scadenza del bando con una valutazione non inferiore a 108/110 (o equivalente).

Termine ultimo per la presentazione del materiale richiesto è il 15 marzo 2018. In palio per il primo classificato una somma di 1500 euro e di 500 per il secondo. Apri il bando per scoprire ulteriori dettagli.

Chiudono il 28 febbraio le iscrizioni a N.I.C.E. – New Independent Curatorial Experience, il corso dedicato agli aspiranti curatori di mostre di arte contemporanea. N.I.C.E è un’esperienza immersiva nel settore delle pratiche curatoriali ed allestive, un percorso concreto, finalizzato alla realizzazione di una vera e propria mostra, completa di catalogo, all’interno di Paratissima 2018, manifestazione off della fiera torinese Artissima.

L’offerta didattica propone ai giovani curatori lezioni teoriche e applicazioni pratiche. L’impostazione è orientata al lavoro sul campo, al learning by doing e alla capacità di collaborazione. Partendo dall’ideazione e costruzione del progetto curatoriale, si affronteranno argomenti di fondamentale importanza come fundraising, comunicazione e allestimento delle mostre.

L’obiettivo, attraverso la condivisione di competenze ed esperienze,” si legge nella pagina web dedicataè quello di offrire ai giovani aspiranti curatori gli strumenti per potersi costruire una professionalità autonoma, capace di operare anche attraverso canali alternativi“.

Al termine della parte teorica del corso, chi si sarà contraddistinto nelle tre doti avrà la possibilità di entrare nello staff di Paratissima come assistente alla Direzione Artistica dell’evento, da settembre a metà novembre, a fronte di un rimborso spese di 1500 euro (consulta il bando per ulteriori dettagli).

Il corso per curatori d’Arte Contemporanea si terrà a Torino e prevede 3 settimane di lezione (1 settimana al mese a marzo, aprile e maggio) e degli incontri intensivi nei mesi di luglio, settembre e ottobre, per un totale di 132 ore.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’organizzazione all’indirizzo: nice.paratissima@gmail.com

o al numero di telefono: +39 3479941125

123Next