All posts tagged studenti

Visioni reali IED Torino
“Visioni Reali – Percorso attraverso gli spazi, le collezioni e le persone”.
Dal 7 dicembre al 27 gennaio saranno esposti presso la Sala delle Battaglie di Palazzo Reale i progetti di tesi di Fotografia ed Illustrazione 2017/2018 degli studenti di IED Torino in collaborazione con i Musei Reali Torino.

L’Istituto Europeo di Design (IED) e i Musei Reali di Torino sono i protagonisti della virtuosa collaborazione dedicata al rapporto fra i giovani e le istituzioni culturali, da cui è nata un’esposizione di fotografie e illustrazioni. Un anno di ricerca e di lavoro sul campo sfociano nella mostra Visioni reali. Percorso attraverso gli spazi, le collezioni e le persone, curata da Bruna Biamino – Coordinatrice del Corso di Fotografia IED Torino e fotografa professionista – e realizzata grazie al sostegno di Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino.

I 14 studenti del terzo anno del Corso di Fotografia e i 10 studenti del terzo anno del Corso di Illustrazione IED Torino, diplomati a luglio 2018, hanno lavorato ai rispettivi progetti di tesi con l’obiettivo di raccontare i luoghi e la vita all’interno dei Musei Reali attraverso punti di vista totalmente inediti. I risultati di questo lavoro sono il cuore dell’esposizione che sarà visitabile presso la Sala delle Battaglie di Palazzo Reale dal 7 dicembre 2018 al 27 gennaio 2019, dal martedì alla domenica dalle ore 8.30 alle 19.30 (ingresso compreso nel biglietto dei Musei Reali).

La mostra sarà inaugurata giovedì 6 dicembre alle ore 17. Ingresso su invito.

Polito: cultura e mobilità studentesca

Anche per l’anno accademico 2018/2019 il Consiglio di Amministrazione del Politecnico ha deciso di rinnovare il pacchetto di iniziative per la mobilità e la cultura, che permette agli studenti iscritti a tempo pieno di beneficiare di agevolazioni relativamente all’acquisto di titoli di viaggio e dell’Abbonamento Musei.

Per usufruire del pacchetto di iniziative per la mobilità e la cultura gli studenti dovranno inviare esplicita richiesta tramite l’apposita procedura disponibile sulla pagina personale del portale della didattica entro il 28 dicembre 2018.

A questo proposito segnaliamo alcune importanti novità introdotte per l’a.a. 2018/2019 e riguardanti sia i requisiti per beneficiare delle agevolazioni sia le modalità con cui saranno erogate.

A partire dal 3 settembre 2018, la procedura proporrà – SOLO A COLORO CHE POSSEGGONO I REQUISITI NECESSARI – la possibilità di richiedere i benefici. I requisiti sono indicati al fondo di questa comunicazione. La possibilità di richiedere il rimborso dei titoli di viaggio sarà visualizzabile solo dopo l’attribuzione del livello contributivo definitivo.

RIMBORSO TITOLI DI VIAGGIO

Per quanto riguarda i titoli di viaggio, è confermato il sistema “a rimborso”: nella procedura online sarà necessario allegare scansione della ricevuta di acquisto dell’abbonamento, in cui siano chiaramente indicati i dati anagrafici dello studente. Saranno ammessi a rimborso, gli abbonamenti acquistati tra il 1° luglio 2018 e il 28 dicembre 2018 di durata compresa tra i 10 e i 12 mesi (no settimanali, no mensili) di qualsiasi rete di trasporti che consenta di raggiungere la sede del Politecnico frequentata (GTT, Trenitalia, Arriva-Sadem…).

A differenza dell’a.a. 2017/2018, anche gli studenti con un reddito superiore a 30.500 euro potranno beneficiare dell’agevolazione, purché in possesso dei requisiti di merito previsti dalla Legge di Bilancio 2017 e riportati nella tabella. Per tutti, l’importo del rimborso massimo varierà in base al proprio livello contributivo definitivo, secondo la tabella che segue.

Sarà quindi necessario completare la richiesta di riduzione della contribuzione (o attestare tramite procedura che non si intende chiedere riduzione della contribuzione) entro la scadenza del 28/12/2018 in modo da essere in possesso di un livello economico definitivo per l’a.a. 2018/2019.

Il rimborso sarà erogato automaticamente allo studente (non sarà più possibile scegliere se lasciare la somma a credito sul conto corrente virtuale o riscuoterla): per completare la procedura di richiesta dei benefici sarà quindi necessario indicare nella sezione Tasse e Pagamenti della Segreteria Online la modalità con cui si intende ricevere il rimborso.

fascia ISEE PoliTO Livello contribuzione PoliTO somma MASSIMArimborsabile*
fino a 30.500 euro 1 – 19 208 euro
da 30.501 euro a 35.500 euro 20 – 24 150 euro
da 35.501 euro a 50.500 euro 25 – 39 100 euro
oltre 50.500 euro 40 – 75 50 euro

*sarà rimborsato il valore dell’abbonamento se inferiore o uguale alla somma massima; se di valore superiore, sarà rimborsata la somma massima

ABBONAMENTO MUSEI

Per quanto riguarda l’Abbonamento Musei, poiché stato verificato che, a fronte dell’alto numero di abbonamenti gratuiti richiesti dagli studenti nell’.a.a 2017/2018, la fruizione non è stata altrettanto alta (con un costo significativo a carico della collettività), il Consiglio di Amministrazione ha ritenuto di ripetere l’iniziativa per l’a.a. 2018/2019 chiedendo però agli studenti, a dimostrazione del reale interesse, una minima compartecipazione al costo, fissata in 8 euro.

La somma dovrà essere versata contestualmente alla richiesta seguendo le indicazioni della procedura online di cui si è detto in precedenza (senza versamento non sarà possibile concludere la procedura di richiesta).

 

I requisiti di merito richiesti per beneficiare dell’attivazione sono quelli previsti dalla Legge di Bilancio 2017, riportati di seguito.

REQUISITI PER BENEFICIARE DEL PACCHETTO DI INIZIATIVE PER LA MOBILITA’ E LA CULTURA:

  • Iscrizione o immatricolazione full-time all’a.a. 2018/2019

  • Iscrizione entro la durata normale del percorso di studi più un anno (fino alla quarta iscrizione per la Laurea, fino alla terza iscrizione per la Laurea Magistrale)

  • Studenti immatricolati all’anno accademico 2018/2019: nessun requisito

  • Studenti iscritti per la seconda volta a un corso di Laurea o Laurea Magistrale: aver ottenuto almeno 10 CFU nel periodo tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018

  • Studenti iscritti per la terza e quarta volta a un corso di Laurea / iscritti per la terza volta a un corso di Laurea Magistrale: aver ottenuto almeno 25 CFU nel periodo tra il 10 agosto 2017 e il 10 agosto 2018

 

Maggiori informazioni sull’Abbonamento Musei sono reperibili qui.

Gli studenti appartenenti al Percorso Giovani Talenti devono fare riferimento agli stessi requisiti e modalità di richiesta previsti dal Pacchetto di Iniziative per la Mobilità e la Cultura per ottenere il rimborso del titolo di viaggio e l’abbonamento Musei.

Per quanto riguarda l’abbonamento ToBike, riservato esclusivamente agli studenti del Percorso Giovani Talenti, la procedura di richiesta online sarà attiva, indicativamente da metà ottobre 2018, dopo l’accettazione di partecipazione al Percorso per gli studenti che vi entrano a far parte durante l’anno accademico 2018/2019; dopo aver maturato i requisiti di permanenza per gli studenti già parte del Percorso durante l’a.a. 2017/2018.

ESCP Europe_Studenti

Prende il via la terza edizione dei Collective Project: venti team di allievi della Business School lavoreranno fianco a fianco con le imprese selezionate da SocialFare, BTREES e Réseau Entreprendre Piemonte.

Imparare ad analizzare i trend di mercato e confrontare i competitor, pianificare campagne di comunicazione e marketing, studiare un prodotto per migliorarne la performance e misurare i risultati: sono solo alcune delle attività che coinvolgeranno gli studenti del programma Bachelor in Management (BSc) della business school ESCP Europe che per cinque mesi lavoreranno come giovani consulenti aziendali fianco a fianco con alcune delle più innovative start-up italiane.

 

Prende il via la terza edizione dei Collective Project, quest’anno sviluppati in collaborazione con SocialFare, il primo centro italiano interamente dedicato all’innovazione sociale, la media Agency BTREES e la rete di imprenditori Réseau Entreprendre Piemonte.

“Learning by doing”, la convinzione che solo la pratica possa davvero rafforzare la conoscenza, è da sempre uno dei metodi d’insegnamento cardine della Business School nata nel 1819, tra le più prestigiose a livello mondiale, e i Collective Project rappresentano un’opportunità per gli studenti di entrare in contatto con realtà imprenditoriali giovani e dinamiche. Al tempo stesso il progetto costituisce per le start-up l’occasione di cogliere intuizioni che possono provenire da giovani in grado di sperimentare nuove soluzioni di business e favorire la loro scalabilità sul mercato.

 

Dalla biomedica al social eating, dall’energia elettrica ai droni, dalle capsule del caffè ecosostenibili alle piattaforme di job sharing, le aziende coinvolte dai tre partner operano nei settori economici più vari.

Venti team lavoreranno a stretto contatto con le 19 start-up selezionate da SocialFare, BTREES e Réseau Entreprendre Piemonte con l’obiettivo di unire formazione manageriale e sviluppo di imprenditorialità. Gli studenti, dotati di strumenti condivisi di Project Management e soggetti a serrate verifiche dell’avanzamento del lavoro per aumentare la loro professionalità, potranno condividere esperienze costruttive e di crescita personale, acquisendo al tempo stesso abilità pratiche, manageriali e di leadership.

Dei 118 studenti del Bachelor in Management che partecipano, ben l’82% proviene da 33 Paesi stranieri (Algeria, Austria, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Ecuador, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Giappone, India, Iraq, Kosovo, Lettonia, Lussemburgo, Marocco, Norvegia, Polonia, Perù, Repubblica Ceca, Russia, Serbia, Spagna, Svezia, Ucraina, Ungheria, Uruguay, USA, Vietnam) e l’età media dei partecipanti è compresa tra i 19 e i 20 anni. Al termine dell’esperienza formativa, che contribuisce alla valutazione accademica, saranno chiamati a presentare il progetto sviluppato.

 

«Il Campus di Torino è fortemente orientato all’imprenditorialità ed ha una fitta rete di rapporti con il mondo delle imprese. I Collective Project sono un’occasione ulteriore per la nostra business school di fare rete con le realtà imprenditoriali emergenti ed innovative del territorio dichiara il Prof. Francesco Rattalino, Direttore di ESCP Europe Torino Campus . Già nelle precedenti edizioni l’affiancamento di team di studenti internazionali alle start-up aderenti si è dimostrato un’eccellente palestra formativa, offrendo loro l’opportunità di sviluppare nuove competenze e di mettere in pratica quanto appreso in aula».

SocialFare seguirà lo sviluppo dei progetti di EcoStalla e Humus, mentre BTREES quelli di Acus, Dynameet e Interlinea. Réseau Entreprendre Piemonte coordinerà invece i lavori delle aziende senior Aizoon, Graziadio, Metroconsult e WellCom e delle startup Biotechware, Gnammo, Goolbook, Immodrone, I-see, Orangogo, Tredivino, Vinnoxygen e Waycap.

 

«La partnership tra ESCP Europe e SocialFare continua e cresce – commenta Laura Orestano, CEO di SocialFare –: le start-up a impatto sociale accelerate da SocialFare diventano non solo stimolo al coinvolgimento progettuale per gli studenti del Bachelor ma anche evidenza del crescente interesse da parte loro verso i temi impact. ESCP Europe e SocialFare sono chiamati quindi ad interrogarsi su come rispondere insieme ad una domanda di conoscenza che è sempre più attenta alla sostenibilità sociale come risultato di nuovi modelli di business che integrino il valore sociale come elemento fondamentale della catena del valore di qualsiasi azione imprenditoriale e organizzativa».

 

«Come Agenzia di Comunicazione intendiamo collaborare alla crescita dell’ecosistema dell’innovazione del Piemonte e non solo continua Lorenzo D’Amelio, Innovation Strategist di BTREES . Rinnovare la nostra partecipazione all’iniziativa al 3° anno di attività con ESCP Europe, Social Fare e Réseau Entreprendre ci onora ed ha per noi un doppio significato: dare l’opportunità agli studenti di sperimentare le proprie competenze – nell’ambito delle ricerche di mercato, analisi di comunicazione e non solo – praticamente e direttamente con le PMI per cui lavoriamo ed al contempo portare un valore aggiunto alle imprese da noi supportate. Abbiamo il piacere quest’anno di coinvolgere nel progetto le seguenti aziende: Dynameet, Acus, Interlinea».

 

«Siamo davvero felici di essere stati coinvolti nell’ESCP Europe Collective Project – afferma Giovanni Radis, Presidente di Réseau Entreprendre Piemonte –. Il motto di Réseau Entreprendre è “Per creare nuovi posti di lavoro creiamo imprenditori” e proprio in tal senso coltiviamo i giovani talenti mettendo a loro disposizione, per crescere, l’esperienza di imprenditori senior. Speriamo vivamente di far vivere ai team di studenti ESCP Europe l’opportunità di immergersi nelle aziende nostre associate e nelle start-up, in quanto siamo convinti dell’importanza del binomio Università/Impresa».


ESCP Europe 

Nata a Parigi nel 1819 come prima Business School del mondo, ESCP Europe è fra le più rinomate a livello internazionale e sempre ai primi posti nei ranking delle Business School. Con sei sedi in Europa – a Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia – prepara ad una carriera internazionale nel management. A livello aggregato europeo, accoglie ogni anno circa 5.000 studenti e 5.000 manager, provenienti da 100 diversi Paesi, per un portfolio completo di programmi in General Management e Master specialistici. La rete degli ex allievi annovera 55.000 membri di 200 diverse nazionalità ed è attiva in 150 Paesi. Dal 2004 è presente a Torino, grazie al supporto della Chambre de Commerce et d’Industrie de Paris, della Camera di Commercio di Torino, dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e di numerose aziende partner.

 

SOCIALFARE

SocialFare | Centro per l’Innovazione Sociale è il primo centro italiano interamente dedicato all’innovazione sociale: attraverso la ricerca, l’engagement, il capacity building e il co-design sviluppiamo soluzioni innovative alle pressanti sfide sociali contemporanee, generando nuova economia. Crediamo che il valore sociale possa generare valore economico e convergenza per innovare prodotti, servizi e modelli. Con un’ampia rete di partner nazionali ed internazionali acceleriamo conoscenza ed imprenditorialità a impatto sociale attraverso il design sistemico, il design thinking, le tecnologie abilitanti, mentoring, networking e impact investing per la scalabilità.

 

BTREES 

Btrees è una New Media Agency con sede a Biella, Novara e Torino. Composta da 15 persone e specializzata nella comunicazione sui Social Media, è stata incubata dal SELLALAB e mantiene un forte legame con le realtà innovative del territorio piemontese.

 

RÉSEAU ENTREPRENDRE PIEMONTE 

Réseau Entreprendre Piemonte è costituita da imprenditori senior di provata esperienza, operanti in diversi settori merceologici, che affiancano e aiutano in modo pratico, chi abbia un’idea di impresa innovativa, tradizionale o a vocazione sociale. L’obiettivo è la costruzione del “successo delle idee” fino a farle diventare attività reali e funzionanti, generatrici di nuovi posti di lavoro. Réseau Entreprendre è presente in dieci paesi Francia compresa (Italia, Marocco, Tunisia, Belgio, Svizzera, Spagna, Cile, Portogallo e Senegal). L’Italia, nel 2010, è stato il primo paese non francofono in cui è approdata Réseau Entreprendre. La sede è in Piemonte, regione che da sempre si rapporta in modo costante e continuativo con la Francia.

 

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa ESCP Europe Campus Torino
Spin-To. Comunicare per innovare
011 1971 2375
Elisa Barberis
340 1521525
barberis@spin-to.it

Resp. Ufficio Stampa
Stefano Fassone
347 4020062
fassone@spin-to.it

Contatti ESCP Europe Torino Campus
Cristina Marinelli
346 3969434
cmarinelli@escpeurope.eu

Ufficio stampa SocialFare
Silvia Bergamo
comunicazione@socialfare.org

Ufficio stampa Réseau Entreprendre Piemonte
EnneCi Communication
Nadia Finassi
011 30 40 551
ufficiostampa@enneci.net

Ufficio stampa BTREES
Lorenzo D’Amelio
lorenzo.damelio@btrees.social

 

 

Pacchetto office gratuito
Microsoft Office gratis per gli studenti, le studentesse e i docenti
dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e all’istituto Europeo di Design (IED)

 

Studenti e docenti sono idonei per Office 365 Education.

Word, Excel, PowerPoint e tutti i programmi Microsoft Office sono disponibili gratuitamente in download.

Non è una versione di valutazione!

 

Per averlo, è sufficiente immettere un  nel form al seguente link.

A questo link puoi trovare la lista completa delle Università italiane a cui Microsoft concede il Download gratuito del Pacchetto Office.

Per conoscere altre risorse, template, strumenti per la scuola, formazioni e certificazioni messi a disposizione da Microsoft visita il sito.

home food

Dall’Università di Genova arrivano le home food, aule-pranzo dove poter riscaldare e mangiare comodamente i pasti portati da casa. “Siamo stanchi di mangiare in corridoio, di non trovare posto per studiare, di mangiare cibo freddo” protestavano a gran voce, qualche settimana fa, gli Spazi-entiti di Torino, gruppo di studenti che al Campus Luigi Einaudi denunciava mancanza di spazi dove poter consumare i baracchini portati da casa. Se Unito non si è mossa, Genova è invece un esempio da imitare.

Il disagio del pranzo è trasversale. A Genova come a Torino gli studenti devono organizzare la propria giornata in università, decidere cosa e dove mangiare, incastrare il pranzo tra una lezione e l’altra. Così, alcuni decidono portare il cibo da casa: baracchini, tupperware e schiscette. Comincia poi la ricerca del posto dove consumare il pasto, rigorosamente freddo.

Paolo Comanducci, rettore di Unige, ha così deciso “di rispondere alle sempre crescenti richieste degli studenti”. Le aule home food sono state dotate di forni a microonde, tavoli e sedie, lavandini per lavarsi le mani e wi-fi libero. E Torino? Nessuna risposta concreta finora, ma l’Università degli Studi dispone oggi di un caso-studio virtuoso a cui prestare attenzione: quello di Genova.

ResiDance party 2018
Venerdì 22 giugno è tempo di ResiDance Party!

Il ResiDance Party è la festa annuale degli studenti delle Residenze universitarie EDISU Piemonte. Anche quest’anno è previsto un ricco calendario di eventi: la premiazione delle finali dei tornei sportivi, mostre, DJ set, grande abbuffata e il food&beverage.

A fare da cornice sarà la Residenza universitaria Olimpia!

Lungo Dora Siena 104 – Torino

Per ogni informazione:

e-mail: inforesidenze@edisu-piemonte.it
Evento Facebook

Vi aspettiamo!

Murazzi Student Zone

È ora. Si riparte. Prepara i libri… Riapre la Murazzi Student Zone!

Inaugurazione mercoledì 6 giugno

Programma della giornata:
Ore 11.00 – 12.00 Conferenza stampa
Ore 12.30 – 18.30 Si torna a studiare!
Ore 19.00 – 22.00 Re-Start Party, con aperitivo e DJ Set!

Segui l’evento su Facebook!

Grazie allo stanziamento di oltre 50mila euro la Murazzi Student Zone tornerà ad essere un un punto di riferimento, un luogo di incontro, di studio e di scambio aperto a giovani e studenti, uno spazio accogliente e piacevole sulle rive del Po.

Dopo il disastro dell’alluvione che nel 2016 danneggiò la struttura rendendola completamente inagibile, il 25 novembre 2017, ad un anno esatto, iniziarono i lavori di ristrutturazione. Oggi sono finalmente terminati. Gli impianti elettrici sono stati rimessi a nuovo, così come l’intonaco, le porte d’accesso e gli arredi interni; i servizi igienici sono stati ripristinati.

La messa a disposizione dell’aula studio si inseriva, e si inserisce tutt’ora, nel proseguimento delle opere di riqualificazione delle arcate dei Murazzi del Po, assai frequentate in special modo dagli studenti universitari.

Segui Murazzi Student Zone su Facebook.

 

Enjoy-the-Difference

COS’ E’ ENJOY THE DIFFERENCE (ETD)?
ENJOY THE DIFFERENCE è un progetto nato nel 2011 dalla collaborazione di un gruppo di studenti e docenti dell’Università di Torino, Comune di Torino – Servizio Passpartout e alcune associazioni.

L’intendo primario di ETD è coniugare l’esigenza degli studenti di trovare una casa ad un prezzo ragionevole e l’esigenza di promuovere la vita indipendente delle persone con disabilità attraverso soluzioni abitative e arricchimento della rete sociale. Si tratta di una convivenza alla pari della durata di un anno fra studenti universitari e giovani con disabilità motoria o sensoriale, durante la quale non sono presenti attività strutturate o specifici orari da rispettare. Il progetto è rivolto agli studenti dell’Università di Torino e giovani con disabilità e prevede dei nuclei di coabitazione in Torino, formati da gruppi misti.

PERCHE’ ENJOY THE DIFFERENCE?
La sfida è proporre la diversità come occasione:

  • Perchè ognuno ha il diritto di una vita indipendente su base di uguaglianza con gli altri, come sancito dalla Convenzione ONU dei diritti delle persone con disabilità.
  • Perchè il riconoscimento delle differenze sia un punto di partenza, un luogo fertile dove trovare un’occasione di arricchimento.
  • Per crescere, per vivere nuove esperienze, per mettersi alla prova nell’incontro e nella conoscenza dell’altro.

ETD intende promuovere un cambiamento di prospettiva: studenti e ragazzi con disabilità insieme per andare oltre gli stereotipi e i luoghi comuni. Ragazzi disabili con voglia di divertirsi e vivere la propria vita, invece di sofferenza e limite, studenti con senso di responsabilità, idee sul futuro e capacità di inventarsi modi nuovi di partecipare, invece di ragazzi svogliati e passivi che si trascinano da un’aula all’altra.

COME FARE PER PARTECIPARE?
Tutti gli studenti universitari e tutti i giovani con disabilità motoria o sensoriale in cerca di una casa, possono candidarsi per diventare futuri coinquilini!
E’ semplice, basta compilare il form on-line qui: https://www.centrostudidivi.unito.it/progetti/etd

Sicilia Coast to Coast

Ancora una settimana di tempo per iscriversi alla Summer School “Sicilia coast to coast: camminare in territori vulnerabili”.

L’iniziativa porterà, nel periodo dal 19 al 29 agosto 2018, 30 studenti e ricercatori in Sicilia per un suggestivo viaggio a piedi. L’itinerario, da Mazara del Vallo a Palermo, servirà a studiare sul campo i territori segnati dagli incendi, riflettendo su politiche adottate e conseguenze della catastrofe.

Mazara, Selinunte, Salemi, Segesta, Monreale, Palermo. Queste sono solo alcune delle città  che verrano percorse a piedi durante il coast to coast promosso dal Laboratorio del Cammino (Ldc), network di studenti e ricercatori  nato nel 2017 nel quadro dell’attività di didattica e ricerca promossa dal Dipartimento di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio (DIST) del Politecnico di Torino.

Il Laboratorio del Cammino intende il viaggio del pedone come esperienza stimolante, in grado di cogliere i profili e le trame nascoste dei luoghi. Il pedone osserva, attraversa, guarda e ascolta la città “dal basso”, indaga le modalità quotidiane di frequentazione e uso degli spazi.

Per partecipare è necessario inviare entro lunedì 30 aprile 2018 curriculum vitae e lettera di motivazione a:
laboratoriodelcammino@gmail.com.

Soluzioni abitative temporanee, brevi soggiorni

Per chi vuole visitare Torino, per chi ha bisogno di soggiornare in città solo per qualche mese o ancora per chi sta cercando una sistemazione definitiva, è possibile trovare soluzioni temporanee in residenze che accolgono giovani fuori sede, studenti, lavoratori e turisti, a costi accessibili.

Stai organizzando una vacanza? Devi venire a Torino per sostenere un esame? Oppure hai un impegno di lavoro, un’opportunità della vita da prendere al volo. Per tutte queste esigenze la città di Torino ha a disposizione soluzioni abitative temporanee.

Eccone alcune.

 

CASA PER FERIE 

Negli ultimi anni EDISU ha attivato il servizio Casa Per Ferie, che dà la possibilità la possibilità a chi viene a Torino per lavoro o semplicemente in vacanza, di soggiornare comodamente presso le Residenze Universitarie (in camera singola o doppia) a tariffe vantaggiose, secondo la disponibilità dei posti letto al momento della prenotazione.
Le Residenze universitarie previste dal servizio Casa Per Ferie sono ubicate a Torino, nelle immediate vicinanze del centro città e degli Atenei.

Il servizio è rivolto a:

  • docenti, ricercatori, post dottorati e partecipanti ad attività, progetti e iniziative di interscambio culturale e scientifico, promossi dagli atenei piemontesi;
  • studenti partecipanti a Master, Summer School, tirocini, progetti Erasmus;
  • familiari degli studenti;
  • privati, aziende, Enti ed Associazioni.

Consulta il regolamento del servizio.

Per verificare la disponibilità e prenotare il tuo soggiorno contatta:

ospitalita@edisu-piemonte.it
Telefono: + 39 011 6531063 – 1042
Fax: + 39 011 6531161


LUOGHI COMUNI

Luoghi Comuni è una Residenza Temporanea a Porta Palazzo, nel cuore della città, che offre ospitalità e soluzioni abitative a prezzi calmierati, da 1 giorno a 18 mesi.

 

In particolare, il servizio si rivolge a:

  • Lavoratori e personale in formazione provenienti da fuori Torino, per i quali la Residenza Temporanea costituisce una sistemazione abitativa per il periodo di permanenza in città oppure una soluzione transitoria durante la ricerca un alloggio adeguato alle proprie esigenze.
  • Persone che si recano a Torino per visitare o utilizzare i servizi della città e alle quali la Residenza Temporanea offre una soluzione residenziale a costi contenuti, una molteplicità di servizi e attività e l’opportunità di conoscere l’area di Porta Palazzo.
  • Persone in situazione di stress abitativo, ossia che hanno necessità di  una nuova soluzione abitativa (a causa di una separazione, di uno sfratto per finita locazione, del cambio di impiego o riduzione del reddito, ecc.) e che, in attesa di trovarla, possono utilizzare la Residenza Temporanea come ponte tra la vecchia e la nuova casa.
  • Persone in emergenza abitativa, che necessitano di una sistemazione abitativa in tempi brevi, in attesa che gliene venga fornita una stabile dalle istituzioni locali.

È possibile scegliere tra monolocali e bilocali, arredati, moderni, completi di bagno e cucina.

I canoni della Residenza Temporanea sono inferiori a quelli di mercato; le spese per le utenze risulteranno molto contenute grazie all’adozione di soluzioni impiantistiche innovative, così da limitare il peso complessivo delle spese abitative.

Visita il sito web per conoscere meglio le tipologie di alloggi, le tariffe e i servizi offerti.

La residenza si trova in Via Clemente Damiano Priocca 3 – Torino.
Contatti per maggiori info e booking:
Email: portapalazzo@luoghicomuni.org
Telefono: 0110881132
Fax: 0110881180


DORHO – Don Orione Housing

Dorho, uno sviluppo del progetto Sis.Te.R. – Sistemazione Temporanea Residenziale, è un servizio di co-housing nel centro di Torino per dare una risposta a chi cerca una soluzione abitativa temporanea.

Disponibili 40 camere arredate e di varia grandezza, dedicate a piccoli nucleo famigliari, studenti o singoli. E’ fornita di spazi comuni per i servizi di lavanderia, cucina, sala studio, ricreazione e cappella.

Nasce da un’idea della Caritas diocesana di Torino in collaborazione con la Cooperativa Synergica ed il Comune di Torino.

La residenza si trova in Corso Principe Oddone 22 – Torino

Contatti per maggiorni info e booking:
Email: dorho.torino.@gmail.com
Telefono: 388 32 54 331


Il portale Torino Giovani presenta l’elenco di altre possibili soluzioni abitative temporanee e degli ostelli presenti a Torino.

12Next