All posts tagged iscrizioni

admissions tests

Sono 415, di cui 40 disponibili per il corso erogato in lingua inglese, i posti a disposizione per l’anno accademico 2024/2025 relativi al corso di Laurea in architettura banditi dal Politecnico di Torino.

L’accesso al corso di laurea in Architettura-Architecture è subordinato al superamento del TIL-A (Test in Laib – Architettura) che per quanto riguarda il Politecnico di Torino si dovrà sostenere in presenza nella sola data di Martedì 23 luglio 2024. Il TIL-A è erogato in presenza presso i laboratori informatici della sede centrale del Politecnico di Torino in corso Duca degli Abruzzi 24

Sarà possibile iscriversi al test sul sito del Politecnico di Torino da mercoledì 29 maggio 2024 alle ore 14.00 di martedì 16 luglio 2024 specificando se si intende sostenere la prova in lingua inglese o italiana e dopo aver pagato il contributo di € 50,00.

Il TIL-A in presenza è organizzato nel rispetto della vigente legislazione in materia di disabilità e di disturbi specifici di apprendimento (DSA).

CONTENUTO DELLA PROVA

l TIL-A è composto da 50 quesiti suddivisi in 5 sezioni con un numero predeterminato di quesiti da svolgersi in un tempo prestabilito, 20 minuti per ogni sezione:
– dieci (10) quesiti di comprensione del testo
– dieci (10) quesiti di conoscenze acquisite negli studi e storia (inclusa storia dell’arte) e
cultura generale
– dieci (10) quesiti di ragionamento logico
– dieci (10) quesiti di disegno e rappresentazione – dieci (10) quesiti di fisica e matematica.
Il tempo totale per lo svolgimento del TIL-A è fissato in 100 minuti.
Per ciascun quesito sono proposte 5 risposte contraddistinte con le lettere A, B, C, D, E, una sola delle quali è esatta.

Per la valutazione della prova sono attribuiti al massimo cinquanta (50) punti, tenendo conto dei seguenti criteri:
− 1 punto per ogni risposta esatta
− 0 punti per ogni risposta omessa
− meno 0,25 (- 0,25) punti per ogni risposta errata.
Il punteggio è convertito in centesimi.
Al termine della prova si potrà visualizzare sul proprio monitor l’esito della prova sostenuta.

Mercoledì 31 luglio è prevista la pubblicazione della prima graduatoria ed entro il 20 agosto le/gli idonei potranno formalizzare l’immatricolazione, Dal 22 agosto apre la prima finestra di scorrimento.

A questo link tutte le info utili sugli ulteriori periodi di scorrimento graduatoria

 

L’Università degli Studi di Torino pubblica annualmente un bando per 3 premi di studio in memoria di Serena Saracino, studentessa Erasmus coinvolta nel tragico incidente di Tarragona del 20 marzo 2016.

L’Ateneo invita tutte le studentesse e gli studenti che nell’a.a. 2022-2023 abbiano svolto una mobilità nel periodo compreso tra il 1° giugno 2022 e il 30 settembre 2023 a partecipare al Premio di studio “Serena Saracino”.

 

Può candidarsi chi ha svolto una mobilità nell’ambito dei seguenti programmi (maggiori dettagli art. 2 del bando):

  • Erasmus per Studio
  • Erasmus per Traineeship
  •  mobilità outgoing per studio o per tirocinio nell’ambito del programma “International Credit Mobility” del programma Erasmus+ con i Partner Countries.

Per partecipare, devi presentare un elaborato creativo artistico con cui esprimere e raccontare la tua esperienza Erasmus sulla base del tema:

 

“La sfida e il senso dell’esperienza Erasmus

L’Erasmus come simbolo di resilienza di fronte alle nuove sfide globali che ci hanno coinvolto in questi anni. In un’Europa già fratturata dall’emergenza di spinte nazionalistiche, dalla Brexit e dalla crisi economica, il mondo riparte dopo la pandemia da COVID-19. Erasmus diventa simbolo di ripartenza, dialogo e apertura: si apre alla totalità dei Paesi del mondo, con un forte messaggio di inclusione, ancora più sentito alla luce degli attuali conflitti in Ucraina e tra Israele e Palestina.

In questo contesto, l’esperienza Erasmus assume una valenza nuova, diventando una sfida ancora più grande.

 

I premi di studio saranno assegnati sulla base del giudizio espresso dalla Commissione di valutazione (art. 5 del bando).

 

Scadenza per la presentazione delle domande: 03/06/2024 – ore 13

Torna anche quest’anno l’appuntamento con gli Open Days delle Lauree Magistrali del Politecnico di TorinoDal 23 al 31 maggio, presso le sedi dell’Ateneo a Torino, una serie di eventi, incontri e presentazioni per orientare i futuri studenti nell’offerta formativa dell’Ateneo torinese, che propone un catalogo di corsi all’avanguardia nelle aree dell’Ingegneria, dell’Architettura, del Design e della Pianificazione Territoriale. Oltre a questo anche il ricco programma del Salone Off, con webinar ed eventi live organizzati da docenti e studenti del Politecnico di Torino, per presentare i servizi e le possibilità di ricaduta professionale delle Lauree Magistrali.

La scelta del Corso di Laurea Magistrale rappresenta infatti l’ultimo tassello nel mosaico della formazione universitaria, ma anche la chiave per intraprendere un percorso professionale che soddisfi le aspettative individuali e consenta di esprimere le proprie attitudini e interessi. Il Politecnico di Torino in questo è ai vertici in Italia, con oltre il 90% dei neolaureati dell’Ateneo che trovano lavoro a un anno dal conseguimento del titolo di laurea magistrale: un dato molto superiore alla media nazionale che si attesta intorno al 75%, secondo i dati di Almalaurea 2023.

Per presentare i suoi corsi di Laurea Magistrale e le possibilità di realizzazione professionale a essi collegate, il Politecnico di Torino organizza gli Open Days Lauree Magistrali, una serie di incontri in cui vengono illustrati i contenuti teorici, le occasioni di didattica innovativa e le opportunità di tirocinio e tesi offerte grazie alla collaborazione con le aziende. Sul sito dell’evento, sarà possibile rivedere le presentazioni dei corsi e accedere ai materiali di approfondimento su servizi e procedure per le iscrizioni.

In particolare, nella mattinata del 29 maggio saranno attivati dei webinar dedicati alle informazioni pratiche sulle modalità di accesso a cura delle segreterie didattiche dell’Ateneo, per informare i futuri studenti su tutti i passi da fare per studiare al Politecnico.

“L’ampia offerta di Lauree Magistrali del Politecnico di Torino permette di affrontare un percorso di specializzazione più adatto agli interessi dei futuri studenti e studentesse, in un contesto di didattica internazionale e con metodologie didattiche innovative e personalizzate – sottolinea il professor Fulvio Corno, Vice Rettore per la Formazione al Politecnico di Torino – Le giornate di orientamento sono una ricca occasione per entrare in contatto con docenti, studenti e laureati dei diversi percorsi di studio, potendo toccare con mano i contenuti didattici e le prospettive occupazionali. La disponibilità in streaming e la pubblicazione delle video registrazioni di molti eventi un’efficace fruizione anche da remoto”.

 

Il calendario degli incontri è online sulla pagina dedicata

  • 27-31 maggio 2024: appuntamenti per conoscere i corsi di laurea magistrale nell’area dell’Architettura-Architecture, il corso di Pianificazione urbanistica e territoriale e i corsi interateneo presso la sede del Castello del Valentino, in Viale Mattioli 38.
  • 27-31 maggio 2024: appuntamenti per conoscere i corsi di laurea magistrale nell’ambito dell’Ingegneria presso la sede centrale del Politecnico in Corso Duca degli Abruzzi 24.
  • 29 maggio 2024: al mattino sono in programma i webinar informativi a cura delle segreterie didattiche di Ateneo, per veicolare le informazioni utili sulle modalità di iscrizione.

Durante il Salone del Libro, Edisu Piemonte in ambito del progetto “Be a changemaker for a sustainable campus” ha lanciato il contest per la creazione del logo che andrà a certificare i campus europei sostenibili.
Per partecipare al contest è necessario accedere al sito Campus Piemonte e cliccare la sezione “internazionalizzazione”. (link diretto: REGOLAMENTO CONTEST)
Una volta aperta la pagina seguite le indicazione per la registrazione e per procedere al caricamento dei documenti necessari.
In palio un viaggio esperienziale di 3 giorni presso il Campus Universitario Crous De Versailles.
I vincitori e le vincitrici (singolo o gruppo di massimo 3 studenti), avranno la possibilità di finalizzare il proprio progetto attraverso attività di mentoring condotte da esperti di Design che massimizzeranno il loro potenziale e le loro competenze verticali, con una formazione di alto valore contenutistico.
Il futuro per un’università più sostenibile e inclusiva è nella mani di tutti e tutte noi, pertanto vi invitiamo a partecipare numerosi e numerose a questa iniziativa. Avete tempo fino al 10 Giugno.

L’Università di Torino prosegue l’esperienza del progetto di accoglienza e assistenza rivolto agli studenti internazionali, denominato “Progetto Buddy; Do you need suppor-TO?“.

 

Gli studenti e le studentesse dell’Ateneo regolarmente iscritti/e e con adeguate competenze linguistiche, possono affiancare gli studenti internazionali in qualità di tutor peer-to-peer, tramite una collaborazione a tempo parziale.

 

La scadenza per presentare candidatura è fissata per il 4 giugno 2024 ore 12 (ora di Roma).

 

Per candidarti a diventare un/a Buddy, leggi attentamente il bando per l’anno accademico 2024/2025 e le istruzioni per la compilazione della domanda:

La quarta edizione #CTU2024, Campionati Torinesi Universitarisi si svolge sabato 15 giugno 2024 presso gli impianti del Centro Universitario Sportivo torinese (CUS Torino).

Il costo dell’iscrizione è di 10 euro, con maglietta inclusa.

I tornei sono aperti a tutti gli universitari iscritti ad un ateneo torinese; per partecipare è necessario essere in possesso della CUS Card (gratuita per gli studenti universitari) ed un certificato medico per attività non agonistica.

Tutte le info qui

A marzo 2024 è stato avviato EMI@CLAUniTO, il nuovo percorso di formazione rivolto ai/alle docenti che insegnano nei corsi di laurea in lingua inglese. Questa attività si inserisce nel quadro delle iniziative messe in atto dall’Università di Torino per potenziare la presenza dell’Ateneo sugli scenari internazionali (Obiettivo 2.3 del Piano strategico 20221-2026), fra le quali rientra anche il potenziamento dei Corsi di laurea erogati in lingua straniera e l’attrazione di studenti e studentesse internazionali. Nei 26 Corsi di Laurea e curricula in lingua inglese docenti e studenti sono i protagonisti della costruzione di un Ateneo aperto, proiettato in una dimensione transnazionale e fortemente interculturale. Questo tipo di attività didattica richiede ai/alle docenti di sviluppare nuove pratiche di insegnamento e determina un nuovo fabbisogno formativo, a cui il percorso EMI@CLAUniTO intende rispondere.

Il percorso è frutto della collaborazione tra il Centro Linguistico di Ateneo (CLA-UNITO) e il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne, avviato e coordinato dall’Area Internazionalizzazione, in accordo con il Teaching and Learning Center. Esso rappresenta un’importante opportunità di sviluppo professionale per i/le docenti che insegnano in inglese. L’obiettivo dell’intervento formativo è mettere in luce l’importanza dell’integrazione di aspetti linguistici, didattici e interculturali nell’insegnamento in lingua inglese. Si tratta di un percorso che unisce l’esperienza formativa del CLA-UNITO con i risultati delle ricerche su EMI (English-medium Instruction), soprattutto nell’ambito del progetto EMILC (EMI Lecturer Certification: New horizons for quality assurance and capacity building). L’attività è coordinata dalla Prof.ssa Alessandra Molino e vede la collaborazione di docenti esperti di EMI dell’Ateneo, coadiuvati da collaboratori esterni.

Articolato in 6 incontri di 3 ore ciascuno, per un totale di 18 ore, il percorso formativo si concentra sull’approfondimento critico dell’EMI, con l’obiettivo di potenziare le pratiche didattiche, in particolare nelle classi internazionali. Si pone l’accento sul miglioramento della competenza linguistica in inglese per l’insegnamento, nonché sulle strategie per favorire l’apprendimento e una comunicazione interculturale efficace. Il programma tiene conto delle specificità dei vari ambiti disciplinari e dei diversi contesti, promuovendo l’autonomia nello sviluppo professionale continuo. Infine, i partecipanti avranno l’opportunità di ricevere un feedback individuale sulle proprie pratiche didattiche attraverso sessioni di lezioni simulate; le competenze sviluppate saranno certificate attraverso il rilascio di un Open Badge da parte del CLA-UNITO.

Nel corso del 2024 sono previsti 4 cicli di formazione rivolti prioritariamente ai/alle docenti di UniTo che non hanno ancora seguito percorsi di formazione in lingua inglese.

Partecipa al grande al concorso su Instagram, promosso dalle Alliances Françaises in Italia, in collaborazione con Lions Club de France. Questo concorso è rivolto alle persone residenti in Italia che non siano madrelingua francese, con un’età compresa tra i 18 e i 24 anni. 

Cosa devi fare per partecipare?

Posta un “reel” (massimo 30 secondi) o una foto che associa lo sport e la cultura francese.  Non dimenticare di taggare:

  • l’Alliance Française più vicina
  • @AMICIF
  • almeno un amico

E non dimenticare di aggiungere #MuscletonFrancais al tuo post.

Vincerà la pubblicazione con più like!

Il premio – In collaborazione con i Lions Clubs di Francia, che organizzano i Centri Internazionali di lingua francese, lə vincitorə otterrà un soggiorno gratuito di un mese in Francia, dal 3 al 29 luglio 2024, a Parigi e in un’altra città francese.

IMPORTANTE: per partecipare devi accettare e firmare il regolamento del concorso CLICCA QUI. Questo documento è anche presente in bio sugli account Instagram delle Alliances Françaises in Italia.

 

  • È il primo esempio in Italia di partnership sul territorio tra UniCredit, il mondo universitario e quello imprenditoriale.
  • Circa duecentocinquanta studenti, iscritti al quarto e quinto anno del loro percorso universitario, selezionati tra i sette atenei del Nord-Ovest, parteciperanno a tre giorni di formazione tenuti dal Club degli Investitori, con l’ausilio di imprenditori ed imprenditrici di successo, di professori universitari, di manager Unicredit e di rappresentanti di incubatori ed acceleratori.
  • Il corso si svolgerà, presso la sede di UniCredit University, nelle giornate del 13 – 18 e 22 marzo 2024

Al via oggi a Torino, nella sede della UniCredit University, il corso dedicato ai futuri imprenditori. È il primo esempio in Italia di partnership attiva sul territorio tra UniCredit, il mondo universitario e quello imprenditoriale.

Circa duecentocinquanta giovani studenti, iscritti al quarto e quinto anno del loro percorso universitario e provenienti da facoltà diverse appartenenti alle sette università del Nord-ovest, analizzano i principali aspetti di una start-up, si confrontano su idee, progetti, apprendono, da founder di start up di successo, come accedere al fund raising, come utilizzare i brevetti o come registrarne uno e come implementare le proprie strategie di marketing. In estrema sintesi, compiono i primi fondamentali passi per fondare e portare al successo una propria start up.

L’iniziativa è stata realizzata e organizzata da UniCredit, con il Club degli Investitori in qualità di main partner e la partecipazione delle sette università del Nord-ovest: Università di Torino, Politecnico di Torino, Università di Genova, Università del Piemonte Orientale, ESCP Business School, Università della Valle d’Aosta e Università di Scienze Gastronomiche. Saranno invece sponsor dell’iniziativa: UniCredit Allianz Vita, Confindustria Piemonte, CCIAA Torino, CCIAA Genova e Union Camere Piemonte.

Il corso si svilupperà in tre giornate, presso l’UniCredit University e coinvolgerà duecento ragazzi. Il primo giorno, il 13 marzo, si parlerà di finanza, innovazione e imprenditorialità, con la presenza di imprenditori d’eccezione tra cui: Pierluigi Paracchi di Genenta, Luca Rossettini di D-Orbit, Chiara Ercole di Saclà e Luisa Sala e Lara Rocchietti di Lalù. Il 18 marzo, Daniele Grassucci e Marco Sbardella di Skuola.net, Paola Allamano di Waterview, R. Bertolino e M. Odasso di Rigeneration, affronteranno i temi relativi all’economia circolare, si farà un focus su prodotti e bisogni, e ci si concentrerà su come creare un team di successo e trovare il primo cliente. L’ultimo giorno, il 22 marzo, interverranno Mauro Musarra di Algor e Camilla Colucci di Circularity. In tema di sostenibilità si presenterà la storia di Unobravo. Verranno poi presentati 6 incubatori e acceleratori di start-up e simulato un pitch di raccolta fondi dove saranno presenti start-up in fase preseed e business angel reali.

Il corso si concluderà con la consegna dei diplomi.

 

UniTo attiva il primo corso in Italia per formare i/le Data Stewards, la nuova figura professionale nata nel contesto della European Research Area (ERA) e della European Data Strategy per promuovere i principi dell’Open Science.

L’introduzione di un Corso Universitario di Aggiornamento Professionale (CUAPper Data Steward all’Università di Torino risponde alla crescente esigenza di enti di ricercaaziende e enti pubblici di incorporare nel proprio organico questa nuova figura professionale, nata nel contesto della European Research Area (ERA) e della European Data Strategy per rispondere a una crescente esigenza di riproducibilità della ricerca e adesione ai principi di Open Science.

Data Steward svolgono un ruolo cruciale nel supporto a chi produce e tratta dati per individuare gli standard, i formati, le modalità e le infrastrutture attraverso le quali i dati possono entrare nel circuito dell’innovazione e della crescita della società nel suo insieme, in un’ottica di Open Science e di massima trasparenza, per una scienza più responsabile e in grado di rispondere alle sfide globali.

Competenza fondamentale del Data Steward è la relazione con le infrastrutture di ricerca dedicate ai dati in ambito nazionale ed europeo – tra le quali spicca la European Open Science Cloud (EOSC)  la piattaforma virtuale per la condivisione e elaborazione dei dati della ricerca europea, che rappresenta una delle azioni pilota individuate dal Consiglio d’Europa per rafforzare la nuova European Research Area.

Il Corso Universitario di Aggiornamento Professionale (CUAP) per Data Steward si terrà presso il Dipartimento di Informatica da marzo a ottobre 2024 e prevede un percorso multidisciplinare di 40 CFU e si articola in 3 macro-aree didattiche:

  • area informatico-archivistica: formazione su architetture informatiche, protocolli e paradigmi di rappresentazione; principi e modelli di archivistica;
  • area etico-giuridica e sociale: formazione su aspetti etici nella raccolta e condivisione dei dati; aspetti legali a livello nazionale e comunitario;
  • casi studio: studio di infrastrutture e di casi studio reali nell’ambito delle Scienze Umane, delle Scienze Sociali, nelle Scienze della Vita e nelle Scienze Dure (fisica, chimica, matematica, scienze della terra, agraria).

La frequenza è gratuita, l’accesso è limitato a un massimo di 25 partecipanti in possesso di laurea triennale, laurea magistrale o dottorato di ricerca ed è regolato da un colloquio di ammissione.

Le iscrizioni saranno aperte dal 5 al 14 febbraio 2024.

Il programma didattico, le scadenze e ulteriori informazioni sul corso sono disponibili al link: https://hpc4ai.unito.it/cuap-data-steward/

12349Next