All posts in News

Workshop estivo di architettura all’Accademia Internazionale di Venezia
Sono aperte per gli studenti di architettura le iscrizioni alla Sommerakademie Venedig 2018.

 

L’Accademia Internazionale di Architettura di Venezia offre anche quest’anno agli studenti di architettura della Technische Universität Dortmund, del Politecnico di Torino, della Technical University Eindhoven e della Potsdam School of Architecture l’opportunità unica ed eccezionale di conoscere la città di Venezia e di studiare intensamente la sua architettura sul posto per due settimane.
Il viaggio di studio a Venezia non rappresenta un vero e proprio corso, ma offre la possibilità di ampliare la propria formazione attraverso lo studio dei caratteri urbanistici e architettonici unici di una città europea con un’identità molto speciale. Inoltre, l’incontro personale con ospiti esterni e le discussioni in sede di lavoro congiunto con gli studenti delle altre scuole consentono una esperienza ricca dal punto di vista disciplinare e dei contenuti culturali.
Il tema dell’Accademia di quest’anno è “6 Piazze a Venezia”.  Sul posto ogni gruppo (composto da studenti tedeschi, olandesi e italiani) studierà una Piazza con schizzi analitici. Le sei piazze oggetto di studio saranno:

  • Campo dei Carmini
  • Campo San Paolo
  • Campo San Giacomo dell’Orio
  • Campo Santo Stefano
  • Campo deiFrari
  • Campo San Barnaba

Ogni piazza sarà interamente rilevata, con la rappresentazione delle sue facciate e delle relazioni spaziali con schizzi prospettici a mano libera. Attraverso uno sguardo dettagliato gli studenti dovrebbero comprendere la relazione tra la piazza e gli elementi che la definiscono, cioè gli edifici con le loro facciate. Imparare a confrontarsi con i materiali, i colori e le proporzioni come base per la composizione di una facciata è il tema dell’Accademia di Venezia di quest’anno. A partire dall’analisi verrà progettata una nuova facciata per una delle case che delimitano la piazza. Sul posto gli studenti riceveranno il supporto della Cattedra di rappresentazione dell’architettura della TU Dortmund con lezioni sulle diverse tecniche di disegno e di docenti esterni con conferenze su temi specifici.

 

Sede di svolgimento: Università Iuav, Venezia 

Periodo di svolgimento: dall’1 al 15 settembre 2018

Numero massimo partecipanti per il Politecnico di Torino: 10 studenti

 

Sono ammessi studenti di Architettura iscritti:
– all’ultimo anno della laurea triennale in Architettura
– al biennio della laurea magistrale in Architettura per il Progetto Sostenibile, Architettura Costruzione Città e Architettura per il Restauro e la Valorizzazione del Patrimonio.

Crediti riconosciuti: 5 crediti liberi.

Lingue del seminario: inglese e tedesco

Per candidarsi: inviare la richiesta tramite e-mail all’indirizzo venedigsommerakademie@gmail.com allegando curriculum sintetico con elenco esami sostenuti e voti, esperienze di workshop in Italia o all’estero, partecipazione a programmi di scambio accademico, esperienze lavorative e ogni altra informazione ritenuta utile alla valutazione unitamente a un progetto didattico a scelta impaginato in una unica tavola formato A3 (pdf, jpg o tiff di dimensione massima 10 Mb).

Nota bene: la partecipazione alla Sommerakademie non comporta alcuna quota di iscrizione, sono a carico dello studente le spese relative a vitto e alloggio. Agli studenti selezionati saranno fornite indicazioni per il soggiorno (appartamento condiviso, costo indicativo € 25,00 per notte). La sistemazione può essere scelta liberamente dallo studente anche al di fuori delle soluzioni proposte. È possibile assentarsi temporaneamente durante lo svolgimento del workshop per sostenere gli esami della sessione di settembre.

 

Scadenza per la presentazione della domanda: lunedì 23 luglio 2018

Risposta alle candidature: mercoledì 25 luglio 2018

Incontro istruttorio: venerdì 27 luglio ore 10.30.

È disponibile il bando completo.

CSI Piemonte

CSI Piemonte, una delle più importanti aziende informatiche della regione, autrice dei servizi digitali della pubblica amministrazione, seleziona 50 giovani neolaureati e neolaureate da inserire nell’iniziativa Il talento ripaga.

L’azienda offre un contratto di Apprendistato di Alta Formazione e Ricerca retribuito e la partecipazione gratuita al Master di secondo livello in Digital Innovation for the Public Sector (di 24 mesi, 1575 ore).
I profili richiesti riguardano i neolaureati e le neolaureate magistrali (con votazione minima di 100/110) nelle seguenti discipline:

  • Ingegneria informatica
  • Ingegneria delle telecomunicazioni
  • Ingegneria gestionale
  • Ingegneria elettronica
  • Informatica
  • Sicurezza informatica
  • Matematica
  • Fisica
  • Scienze statistiche
  • Scienze dell’economia
  • Scienze economico-aziendali
  • Scienze delle pubbliche amministrazioni

Ai candidati e alle candidate sono inoltre richieste: età massima di 29 anni, una buona conoscenza dell’inglese, proattività e capacità di problem solving, flessiblità, apertura al cambiamento, abilità nella comunicazione e nel teamworking.

Le candidature dovranno pervenire al più presto e non oltre il 7 Settembre 2018 a iscrizioni@corep.it con oggetto “Candidatura master in apprendistato CSI“.
In allegato alla mail sono richiesti:

  • Modulo di pre-iscrizione (scarica qui .doc, .pdf).Il modulo dovrà essere firmato con firma autografa in tutte le parti richieste. Si raccomanda, nella parte al fondo dell’Informativa e Consenso di barrare le caselle in funzione delle proprie scelte e di firmare.
  • Curriculum vitae provvisto di foto. Il curriculum dovrà riportare in calce l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.
  • Autocertificazione attestante il conseguimento del titolo di laurea con esami. Ai laureandi e alle laureande, è richiesta l’autocertificazione degli esami con voti. Scarica qui il modello. Chi dispone di titolo di studio estero dovrà allegare il certificato di laurea con esami, , anziché l’autocertificazione.

A seguito dell’analisi dei curricula, avverrà la convocazione dei candidati e delle candidate a cui sarà richiesto di confermare e perfezionare l’iscrizione e l’immatricolazione prima dell’avvio del Master.

 

 

50 borse di studio per 50 studenti

IED – Istituto Europeo di Design e Accademia Aldo Galli – IED Como mettono a disposizione un fondo per 50 Borse di Studio per frequentare il primo anno dei corsi Triennali in partenza a ottobre 2018. Vincere la borsa significa poter frequentare il corso con una retta di frequenza dalla cifra agevolata.

Per partecipare è necessario effettuare la registrazione entro il 18 settembre 2018 e presentarsi al test di selezione il giorno 20 settembre 2018 alle ore 10:00, nella sede del corso che hai scelto.

Leggi attentamente il Regolamento e i requisiti di partecipazione la documentazione richiesta qui.

100 borse di studio per studenti con protezione internazionale: online il bando
È online il bando per l’assegnazione di 100 annualità di borse di studio in servizi a studenti con protezione internazionale per l’accesso ai corsi di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico e dottorato di ricerca presso le Università italiane per l’anno accademico 2018/2019.

 

L’iniziativa, promossa dal Ministero dell’Interno e dalla CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane), con la partecipazione dell’ANDISU (Associazione Nazionale degli Organismi per il Diritto allo Studio Universitario), ha l’obiettivo di sostenere il diritto allo studio di giovani studenti e studentesse meritevoli, titolari di protezione internazionale (con status di rifugiato o beneficiario di protezione sussidiaria), costretti ad interrompere il percorso di studi avviato nel Paese d’origine, mettendo a disposizione 100 annualità di borse di studio.

 

Possono partecipare al bando:

– gli studenti, vincitori dei bandi per gli Anni Accademici 2016/2017 e 2017/2018 per i quali sussiste lo status di titolari di protezione internazionale, che hanno diritto alla conferma della borsa di studio;

– gli studenti titolari di protezione internazionale in possesso di un titolo di studio valido per l’iscrizione al corso di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico o dottorato di ricerca prescelto, che si iscrivono per la prima volta al sistema universitario italiano.

Bando (italian version)
Bando (english version)

Le candidature potranno essere presentate entro le ore 24 del 29 luglio 2018 secondo le modalità precisate nel bando.

 

Per maggiori informazioni e dettagli si rimanda a:

Sito della CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane);

Sportello Studenti Internazionali – Sezione Mobilità e Didattica Internazionale – Direzione Attività Istituzionali, Programmazione, Qualità e Valutazione- Vicolo Benevello, 3/a, I piano – 10124 Torino
Email: internationalstudents@unito.it

 

Open Day al Collegio Einaudi

In occasione dei test di ammissione al Politecnico di Torino, il 17 e 18 luglio 2018 il Collegio Einaudi aprirà le sue porte alle future matricole e ai nuovi allievi, che potranno partecipare a visite guidate presso le cinque residenze in città e osservare da vicino le strutture, gli ambienti e gli spazi, accompagnati dagli attuali allievi che risponderanno a tutte le loro domande e curiosità e racconteranno in prima persona la propria esperienza.

Sarà possibile effettuare visite guidate alle strutture nei seguenti orari:

  • Sezione Po, Via Maria Vittoria 39, ore 14.30;
  • Sezione Mole, Via delle Rosine 3, ore 15.00;
  • Sezione Valentino, Via Galliari 30, ore 15.30;
  • Sezione Crocetta,Corso Lione 24, ore 18.30;
  • Sezione San Paolo, Via Bobbio 3, ore 19.00.

Gli Open Day del Collegio Einaudi di Torino rientrano nell’ambito del bando di ammissione per l’anno accademico 2018/19, che offre l’opportunità a 100 studenti universitari selezionati per merito (dalle matricole alle lauree magistrali) di candidarsi entro il 3 agosto 2018 alle ore 16 per vivere un’esperienza unica di condivisione e crescita personale durante gli anni universitari. Sono inoltre previsti 6 posti per studenti universitari extra UE e 24 posti dedicati invece a studenti già laureati che affrontano un percorso di dottorato o specializzazione post laurea.

A Torino, in centro città, il Collegio Einaudi è presente con 5 residenze per 768 posti, in cui vivono studenti
regolarmente iscritti ai corsi di laurea degli Atenei torinesi, e offre ai suoi studenti la camera singola, cablata per
accesso a Internet. In ogni residenza ci sono cucine di piano attrezzate, sale studio, sala musica, area fitness e
lavanderia. Non ci sono limiti di orari, né differenze di genere e di censo: al Collegio Einaudi si entra per merito e si paga in base all’indicatore ISEE.

Un grande fattore distintivo del Collegio Einaudi, rispetto a una normale residenza universitaria, è il Percorso Formativo Personalizzato che prevede per tutti gli allievi un percorso gratuito di formazione interdisciplinare, in
grado di arricchire ed estendere l’offerta formativa degli Atenei con una serie di attività integrative, dai corsi di lingua e di orientamento al lavoro, ai corsi per il potenziamento delle soft skill, dalla formazione musicale
all’approfondimento di temi di attualità e di cultura generale.

Numerose anche le borse di studio per gli allievi più meritevoli (posti gratuiti, premi di studio, borse per soggiorni
studio all’estero, premi di laurea, premi per le certificazioni linguistiche e per la mobilità internazionale) e intensa la
collaborazione con il CUS Torino per offrire servizi sportivi a prezzi vantaggiosi come un vero campus universitario.

Il Collegio Einaudi è fondatore della CCUM (Conferenza dei Collegi Universitari di Merito) e di EUCA (European University College Association) e promuove il diritto allo studio universitario, il merito e l’interdisciplinarità, per permettere ai giovani di talento di emergere, indipendentemente dal censo, attraverso un’ampia offerta formativa con una metodologia e diversi strumenti utili ad affrontare al meglio il percorso di studi universitari e l’ingresso nella carriera professionale.

Scadenza bando di ammissione per studenti universitari: 3 agosto 2018, ore 16
Scadenze bandi per studenti post laurea: 15 settembre 2018 e 15 dicembre 2018
Per maggiori informazioni e per scaricare i bandi: www.collegioeinaudi.it

PoliTo invitato a partecipare alla terza edizione del World Elite University Football Tournament (WEUFT)
L’Ateneo invitato alla WEUFT 2018 – World Elite University Football Tournament, in programma a Wuhan, in Cina.

 

Il Politecnico di Torino è stato invitato a partecipare alla terza edizione del World Elite University Football Tournament (WEUFT), quella che può essere definita la “Coppa del Mondo delle Università”, disputata tra le rappresentative di 12 tra le migliori università del mondo.

Si tratta di una competizione di calcio maschile ospitata da WEUFA: una “World Cup” delle università con lo scopo di promuovere lo sport universitario, l’amicizia e le relazione tra le principali università del mondo.

Il torneo, giunto quest’anno alla terza edizione, si terrà a Wuhan (capoluogo della provincia di Hubei, Cina centrale) dal 12 al 24 luglio e vedrà tra le 12 partecipanti la squadra PoliTo, unica rappresentativa italiana, che sfiderà Università del calibro di Oxford, Cambridge, Melbourne e prestigiosi atenei cinesi.

 

Il Rettore Guido Saracco e il referente del Rettore per le attività sportive Marco Barla presenteranno la squadra martedì 10 luglio prossimo alle ore 10.30.

Sala Consiglio di Amministrazione – Rettorato, Politecnico di Torino

C.so Duca degli Abruzzi, 24 – primo piano

 

Pacchetto office gratuito
Microsoft Office gratis per gli studenti, le studentesse e i docenti
dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e all’istituto Europeo di Design (IED)

 

Studenti e docenti sono idonei per Office 365 Education.

Word, Excel, PowerPoint e tutti i programmi Microsoft Office sono disponibili gratuitamente in download.

Non è una versione di valutazione!

 

Per averlo, è sufficiente immettere un  nel form al seguente link.

A questo link puoi trovare la lista completa delle Università italiane a cui Microsoft concede il Download gratuito del Pacchetto Office.

Per conoscere altre risorse, template, strumenti per la scuola, formazioni e certificazioni messi a disposizione da Microsoft visita il sito.

Il Politecnico di Torino ha attivato il Bando di concorso per mobilità degli studenti all’estero (Bando Estivo) a.a. 2018/2019 emanato con Determina del Direttore Generale n.858 del 21/06/2018

apertura candidature: ore 16 del 22/06/2018

scadenza presentazione candidature: 12/09/2018

Il Bando mette a concorso borse di studio per le seguenti tipologie di mobilità:

• C (Courses-corsi), CFP (Courses and Final Project-corsi+tesi), DD (Double Degree-Doppia Laurea), presso università partner con cui è attivo uno specifico accordo;

• FP (Final Project-tesi) presso università, enti, imprese, centri di ricerca e formazione sia che vi sia un accordo di mobilità, sia su proposta del candidato;

• TR (Traineeship) presso università (partner e non), enti, imprese, centri di ricerca e formazione su proposta del candidato, nei Paesi dell’Unione Europea;

• PHD (Study during PhD-studio durante il Dottorato di Ricerca) presso università partner o soggetti individuati dal candidato (con i quali verrà comunque stipulato un accordo);

• PROGETTI SPECIALI attivati tra l’Ateneo e soggetti pubblici o privati finalizzati a supportare specifiche iniziative di mobilità. Per poter partecipare ad un periodo di studio, tirocinio e/o tesi all’estero lo studente deve essere in possesso dei requisiti debitamente precisati all’interno del bando.

 

Elenco degli Allegati del Bando di concorso 

Allegato A – Tabella delle destinazioni europee partecipanti al Programma ERASMUS+/PROGRAMME COUNTRIES

Allegato A – VERSIONE AGGIORNATA La Tabella delle posizioni ERASMUS+/PROGRAMME COUNTRIES è stata aggiornata nel modo seguente: relativamente ai CdS di Ing. Ambiente e Territorio e Petroleum and Mining Engineering sono state modificate le colonne “Orientamenti/Indirizzi/Note” e “Corso di Studi” per le seguenti destinazioni:

  • Universidad de Huelva
  • Universidad Politecnica de Madrid – Etsia
  • Aalto University
  • Miskolci Egyetem (University Of Miskolc)

Allegato B – Tabella delle destinazioni extraeuropee partecipanti al Programma ERASMUS+/PARTNER COUNTRIES

Allegato C – Tabella delle destinazioni extraeuropee NON partecipanti al Programma ERASMUS+

Allegato D – Tabella dei PROGETTI SPECIALI

Allegato E – Regole accademiche per la mobilità

Allegato F – Regole accademiche per la mobilità – Doppia Laurea

Allegato G – Tabella riepilogativa delle differenti scadenze previste per tutte le iniziative di mobilità

Modulo approvazione Final Project (da utilizzare solo nei casi previsti al paragrafo 3.6.1 del Bando)

Learning Agreement for studies (da utilizzare solo nei casi previsti al paragrafo 3.6.2 del Bando)

Modulo richiesta crediti aggiuntivi per tirocinio (da utilizzare solo nei casi previsti al capitolo 4 del Bando)

master in giornalismo

Si è da poco concluso il bienno del Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” dell’Università degli Studi di Torino. Il Master, tra le 11 scuole di giornalismo ufficialmente riconosciute in Italia, è nato nel 2004 su iniziativa dell’Ordine dei Giornalisti ed è il principale punto di riferimento per gli studenti piemontesi, valdostani e liguri che vogliano accedere ad una formazione giornalistica professionale.

Le attività proposte dal Master, altamente formative e professionalizzanti, avvengono in collaborazione con un Ordine professionale: per questo motivo il Master sostituisce il periodo di due anni di praticantato previsto dalla legge per sostenere l’esame di Stato e conseguire il titolo professionale. Sono previsti anche stage e collaborazioni con importanti quotidiani nazionali, quali La Stampa e La Repubblica.

I 20 studenti vincitori del bando del 2016 hanno così terminato un percorso che li ha formati sui diversi tipi di giornalismo: il data-journalism, il giornalismo immersivo, il fact-checking e il debunking. Un percorso improntato al multimedialità e dedito all’innovazione, con laboratori di social media managing e brand-journalism. Un video racconta l’edizione appena passata.

Ma ora che una generazione ha fatto il suo corso, il Master riapre le selezioni per il bienno 2018-2020.

Sul sito del Master è possibile visualizzare il bando e presentare la propria domanda di ammissione.

Per iscriversi alla nuova edizione c’è tempo fino al 23 luglio.

 

 

 

cliniche legali contro la tratta di esseri umani

L’Università degli Studi di Torino promuove le Cliniche Legali, realtà già largamente diffuse all’estero. Il metodo clinico-legale prevede l’insegnamento del diritto a partire da casi reali, applicando i codici a contesti concreti. Presso il Dipartimento di Giurisprudenza sono attive cinque cliniche dedicate a diversi temi di stringente attualità:  detenuti ed ex detenuti, rifugiati e migranti, persone senza fissa dimora, persone con disabilità e vittime della tratta.

Le cliniche funzionano come i corsi universitari tradizionali ma, diversamente da questi, forniscono nozioni più approfondite di diritto, promuovono la  giustizia sociale e favoriscono l’accesso concreto ai diritti e alla giustizia. Le cliniche legali hanno storia recente: partite in maniera sperimentale nell’anno accademico 2015-2016, sono entrate a pieno regime dallo scorso anno. Oggi coinvolgono dieci studenti, distribuiti a coppia su otto enti, tra cui il Comune di Torino.

La collaborazione con il Comune è avvenuta nell’ambito del progetto Anello Forte, iniziativa che la Regione Piemonte ha messo in campo per fornteggiare la tratta e lo sfruttamento degli esseri umani, mirando all’identificazione precoce delle vittime, e conseguentemente alla loro protezione e al loro inserimento sociale. Sono 19, ad oggi, le vittime di tratta incontrate dagli studenti, che stanno anche definendo 6 memorie legali, di cui non si conosce ancora l’esito.

L’operato della clinica rientra tra le attività di Terza Missione: la restituzione dei saperi al territorio. Accanto a didattica e ricerca, si profila con maggior intensità l’impegno civile dell’Università che mette le nuove generazioni al servizio della società, premettendo agli studenti una valida esperienza sul campo e la possibilità di poter applicare concretamente quanto appreso in aula.

La clinica organizza colloqui con le presunte vittime – delle 11mila donne nigeriane sbarcate in Sicilia dalla Libia, l’80% è vittima di tratta secondo i dati 2016 dell’OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) – e, con la presenza di un mediatore culturale, si attiva per comprendere se è possibile attivare una protezione internazionale. Agli studenti è poi affidata la stesura di una memoria legale insieme con la ricostruzione della storia della vittima.

 

 

 

123475Next