All posts tagged università

A 100 anni dalla Grande Guerra, il Politecnico di Torino celebra i suoi caduti con la Cerimonia di chiusura delle commemorazioni cittadine. Un momento di riflessione che vedrà, oltre agli interventi di diversi studiosi ed esperti del periodo storico, la presentazione del numero monografico 10/2018 della rivista “Storia dell’Urbanistica” dal titolo “Gli spazi dei militari e l’urbanistica della città. L’Italia del Nord-Ovest (1815-1918)” a cura di Chiara Devoti del Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio.

L’appuntamento é per lunedì

17 dicembre 2018

h.10.30

Salone d’Onore – Castello del Valentino

Viale Mattioli, 39 – Torino

http://www.politocomunica.polito.it/news/allegato/(idnews)/12157/(ord)/0

Scienza e vergogna

Oggi, giovedì 17 novembre, alle ore 17, in occasione dell’80° anniversario della promulgazione delle leggi razziali in Italia, nel quadro del progetto 1938-2018inaugura la mostra

Scienza e vergogna. L’Università di Torino e le leggi razziali
Palazzo del Rettorato, via Po 17 – Torino

La mostra rimarrà aperta fino a giovedì 28 febbraio 2019.
Sarà aperta con ingresso gratuito dal lunedì al venerdì, ore 10-18.

All’interno del ciclo di eventi, mostre e conferenze, “1938-2018.A 80 anni dalle leggi razziali”, il cui Capo fila è il Museo Diffuso della Resistenza, l’Università degli Studi di Torino organizza la mostra Scienza e vergogna. L’Università di Torino e le leggi razziali presso la sala Athenaeum della biblioteca storica “Arturo Graf” nel Palazzo del Rettorato (ingressi da via Po 17 e da via Verdi 8) a Torino.

La mostra esprime la consapevolezza del drammatico rapporto che l’Ateneo torinese ebbe con questo momento cruciale della storia del nostro paese.

Il progetto della mostra, a cura di Giacomo Giacobini, Silvano Montaldo ed Enrico Pasini del Sistema Museale di Ateneo, e con la collaborazione di Paola Novaria, dell’Archivio Storico, riflette l’ambiguità del rapporto dell’Università di Torino con questo aspetto del passato. L’Università di oggi si identifica con le vittime, l’Università di allora, che è la stessa di oggi dal punto di vista istituzionale, è giustificatrice ed esecutrice, cooperando in modo essenziale a definire il quadro scientifico, o pseudo-scientifico, che prepara le leggi; amministrativamente esegue con zelo l’azione di cacciare i discriminati e accoglie coloro che ne prendono il posto. Inoltre, attraverso il suo corpo studentesco e docente sostiene la propaganda e la mobilitazione razzista, aggiungendo un surplus di odio nei confronti delle vittime.

 

All’inaugurazione della mostra interverranno:
– Fabio Levi – Presentazione del “Progetto 1938-2018. A 80 anni dalle leggi razziali”
– Alberto Piazza – Conferenza inaugurale
– Silvano Montaldo – Presentazione della mostra
A seguire, visita all’esposizione.

 

All’interno del progetto sono state ricostruite le biografie dei 58 espulsi dall’Università che potete trovare nel sito.

Autori delle biografie: Francesco Campobello, Marco Galloni, Pierangelo Gentile, Livia Giacardi, Giacomo Giacobini, Edoardo Greppi, Erika Luciano, Gianluigi Mangiapane, Marta Margotti, Walter Meliga, Elisa Mongiano, Silvano Montaldo, Eloisa Mura, Paola Novaria, Enrico Pasini, Andrea Pellizzari, Luigi Provero, Aldo Sandulli, Giangiorgio Satragni.


Possibilità di visite guidate: maggiori informazioni qui.

Qui l’evento Facebook della mostra.

 

Murazzi Student Zone

Alla Murazzi Student Zone facciamo notte!
Da lunedì 19 novembre, dalla domenica al venerdì, l’aula studio Student prolunga i suoi orari di apertura fino a mezzanotte!

 

Più spazi in cui studiare la sera: un bisogno sempre più sentito dagli studenti e dalle studentesse di Torino

È per rispondere a questa esigenza che i 270 posti della Murazzi Student Zone saranno a disposizione per lo studio serale di tutti gli universitari e tutte le universitarie dalle 19 alle 24, in aggiunta al consolidato orario 9-19. Il nuovo orario 9-24, in vigore da lunedì 19 novembre 2018, varrà dal lunedì sino alla domenica, con l’eccezione del sabato che mantiene la fascia oraria 9-19.

“Si tratta per la Città di un investimento notevole, che si aggiunge a quello realizzato lo scorso anno per garantire maggiori risorse al fondo rotativo Edisu per la residenzialità di studenti e studentesse”, ha affermato l’assessore alle Politiche Giovanili e Città Universitaria Marco Alessandro Giusta. “Sostenere i soggetti in formazione, per il Comune, rientra in un più ampio quadro d’azione sulle politiche giovanili volto a rendere i e le giovani protagonisti della vita culturale e politica della nostra Città. Un investimento in conoscenza e cultura che rappresenta l’unica, reale opportunità di crescita nel III millennio”.

A due anni dall’alluvione

Era la fine di novembre di due anni fa. In quell’autunno torinese del 2016, l’alluvione aveva inondato e sommerso gli spazi della Murazzi Student Zone, l’aula studio nata nel maggio del 2013 in un luogo-simbolo della città e, da allora, divenuta punto di coesione e riferimento per il popolo studentesco di Torino.

A due anni da quel novembre 2016, la nuova Murazzi Student Zone, restaurata e da poco riaperta, sperimenta un nuovo orario di apertura, pensato per accogliere la crescente domanda di luoghi dedicati allo studio, in prossimità di esoneri ed esami delle imminenti sessioni invernali del Politecnico e dell’Università di Torino.

Orario Murazzi Student Zone

Lunedì 9-24
Martedì 9-24
Mercoledì 9-24
Giovedì 9-24
Venerdì 9-24
Sabato 9-19
Domenica 9-24

Segui la Student su Facebook!

Frida, ricerca
Cosa fanno i prof dell’Università di Torino quando non insegnano?

Dalla curiosità di scoprire la vita dei docenti dopo le lezioni in aula o in laboratorio, tra ricerca, passioni e idee, FRidA – il Forum della Ricerca di Ateneo, lancia un nuovo format radiofonico “Prof fantastici e dove trovarli”, condotto da Giulia Alice Fornaro e Fabiano Catania, in collaborazione con Radio 110.

 

Per la prima volta in onda le passioni dei Prof oltre la cattedra

Storie di progetti sempre nuovi, successi, sfide e difficoltà raccontate in prima persona dalle ricercatrici e dai ricercatori dell’Università egli Studi di Torino.

 

Due ospiti per la prima puntata del nuovo format

La prima puntata, registrata live al Salone del Gusto-Terra Madre lo scorso 24 settembre, vede ben due ospiti. Due “prof fantastici” si sono messi in gioco. La prima è lei, Daniela Fargione, docente di Letteratura anglo-americana, da quando sa di essere celiaca è diventata esperta di “umanesimo ambientale”, perché anche la letteratura e l’arte servono a prendere consapevolezza dei problemi ambientali.
Insieme a Stefano Bechis, ricercatore al Dipartimento Interateneo di Scienze del Territorio. Voleva fare il musicista, ma le proteste giovanili contro il nucleare lo hanno portato a occuparsi di energia solare… in Africa!

Per ascoltare le loro storie su FRidA:
Episodio 1 – Sul filo della sostenibilità tra letteratura e cooperazione

Stay tuned… Ogni venerdì un nuovo episodio!

È possibile seguire le anticipazioni del prossimo episodio (on line il 5 ottobre) sui canali social di FRidA: Facebook e Instagram

Artissima 2018

Inaugura “Artissima Experimental Academy”, un nuovo progetto educativo sviluppato in collaborazione con COMBO, concept di ospitalità innovativa che inaugurerà a Torino, Milano, Bologna e Venezia nel 2019. Artissima Experimental Academy vivrà oltre i 4 giorni della manifestazione, presentando, nel corso dell’anno, una serie di incontri e appuntamenti per professionisti del settore artistico.

Il primo appuntamento di “Artissima Experimental Academy”si concretizza in fiera dal 1 al 4 novembre 2018 con il progetto DAF Struttura.

DAF Struttura è una scuola libera e sperimentale, un ambiente immersivo di luci e suoni concepito e costruito da Jan St. Werner, compositore e co-fondatore, nel 1993, del gruppo di musica elettronica Mouse On Mars, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Norimberga dove è professore di Interactive Media/ Dynamic Acoustic Research.

Curato da Zasha Colah, DAF Struttura funzionerà come un palco, una performance sonora, uno spazio di lavoro, un luogo adatto alle speculazioni intellettuali, un archivio, una stazione radio e una galleria, e accoglierà speaker internazionali, ricercatori, artisti ma soprattutto 25 studenti.

Questa scuola-struttura itinerante, modulare e sperimentale fatta di cartone ondulato, viaggerà su strada fino a Torino, e sarà ricostruita ad Artissima dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Norimberga. Affiancheranno Jan St.Werner due docenti ospiti, Yael Solomonowitz e Marc Matter, a cui si aggiungeranno alcune installazioni robotiche e di luci realizzate da Moritz Simon Geist e Matthias Singer.

Il collettivo di docenti e artisti esplorerà metodi di produzione idiosincratici, esaminerà i principi base dell’acusmatica e della ricerca sperimentale e inventerà nuove strategie per la presentazione e la percezione del suono.

Jan St. Werner è un artista e compositore di musica elettronica con sede a Berlino. Meglio conosciuto come parte del duo elettronico dei Mouse on Mars, Werner, ha intrapreso negli anni anche una carriera solista, pubblicando tra gli altri Lithops, Noisemashinetapes e Neuter River. Nel 2013, St. Werner ha pubblicato Blaze Color Burn, la prima di una serie di registrazioni sperimentali con Fiepblatter e la Thrill Jockey Records, a Chicago. Ha collaborato con orchestre e gruppi come la Chicago Symphony Orchestra, la Musikfabrik Köln, il Solistenensemble Kaleidoskop e l’Ensemble neoN dalla Norvegia. Durante gli anni 2000, è stato direttore artistico dell’Istituto di musica elettronica di Amsterdam (STEIM). Werner è stato docente ospite presso il dipartimento ACT di Arts Culture and Technology del Massachusetts Institute of Technology MIT. Attualmente è professore di Interactive Media/ Dynamic Acoustic Research presso l’Accademia di Belle Arti di Norimberga e ha diretto un nuovo campo di studi sul futuro della produzione discografica per la New York University di Berlino.


OPEN CALL

Se vuoi partecipare alla selezione dei 25 studenti che potranno far parte di questo progetto invia a daf.struttura@artissima.it un testo, preferibilmente in lingua inglese, che risponda ai seguenti punti:

  1. Una presentazione di te stesso e del percorso educativo che hai intrapreso (in quattro frasi)
  2. Le motivazioni per le quali desideri far parte del progetto DAF Struttura.
  3. Il significato del concetto di suono per te.
  4. Come può, secondo il tuo parere, l’immaginazione individuale essere condivisa e diventare una realtà collettiva? Qual è il tuo approccio alla collaborazione?

Le candidature alla scuola temporanea sperimentale DAF Struttura sono aperte a partecipanti provenienti da qualsiasi paese e da qualsiasi campo di studi e specializzazione che abbiano compiuto 18 anni.

Le lezioni si svolgeranno in lingua inglese.

Il termine per l’invio è il 5 ottobre 2018.

Info logistiche: grazie alla collaborazione con COMBO, gli studenti godranno di un’accomodation gratuita d’eccezione negli spazi della fiera. Ulteriori spese, quali viaggi, spostamenti e vitto non verranno rimborsate e saranno a carico degli studenti stessi.

 

 

admissions tests

È terminato, il 24 luglio scorso, il tempo utile per iscriversi ai test ad accesso programmato dei corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria. Il portale del Miur ha recentemente pubblicato un report circa i numeri degli iscritti; ecco qualche dato: sono 83.127 i candidati alla totalità dei test, 67.005 gli aspiranti studenti di Medicina e Odontoiatria (nel 2017 erano 66.907). 7.986 sono invece gli iscritti al test di Architettura, diminuiti rispetto all’anno scorso, quando erano 9.340. Sono 8.136 gli iscritti alla prova di Veterinaria, numero di poco inferiore al 2017 (erano 8.431). I test di Medicina in lingua inglese hanno attratto complessivamente 7.660 candidati. Nel 2017 erano 7.021.

Cresce la domanda per Medicina e diminuisce per Architettura, Veterinaria si mantiene costante.
A crescere però, è anche il numero di posti disponibili:

  •  9.779 posti per Medicina (erano 9.100 lo scorso anno)
  •  1.096 posti per Odontoiatria (erano 908 nel 2017)
  • 759 per Veterinaria (erano 655)
  • 7.211 per Architettura (erano 6.873)

Come osserva il Sole24Ore ci sarà un posto ogni sei domande per Medicina e Odontoiatria, uno ogni 10 per Veterinaria, mentre per Architettura le domande di accesso e posti disponibili si equivalgono: le domande 7.986 e i posti 7.211. Rispetto all’anno scorso, migliorano le possibilità di accesso degli aspiranti architetti, medici e dentisti; peggiore sarà la situazione per i futuri veterinari.

 Di seguito le date dei test:
  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, 4 settembre;
  • Medicina Veterinaria, 5 settembre;
  • Architettura, 6 settembre;
  • Professioni sanitarie, 12 settembre;
  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese, 13 settembre;
  • Scienze della formazione primaria,14 settembre;
  • Professioni sanitarie (laurea magistrale), 26 ottobre.

 

 

Cinema a Palazzo Reale

Cinema a Palazzo Reale animerà, anche quest’anno, le sere estive dei mesi più roventi dell’anno. Dal 17 luglio al 1 settembre, avrà luogo la settima edizione: con 41 serate di cinema all’aperto in programmazione, la rassegna esplorerà diverse tematiche del grande cinema d’autore.

Distretto Cinema, realtà nata con lo scopo di valorizzare e promuovere l’arte cinematografica, ha curato il fitto programma di proiezioni che si snoda su cinque principali direttrici: Quelle Prime Volte, sezione dedicata agli esordi di grandi registi divenuti leggenda; Amore e altra amenità, gioie e struggimenti delle pellicola d’amore; Il coraggio di essere donna, cinque ritratti intensi, risoluti e sofferti di donne; Proibitissimo, ideato da Irene Dionisio e curato da Viola Invernizzi, è il racconto, fatto di pellicole diverse, della censura in Italia; e infine Tentazioni noir: trench, pistole e femme fatale.

Il prezzo intero dei biglietti è di 6 euro, ma ridotto a 5 per gli Universitari.

Consulta qui il programma delle proiezioni!

Pacchetto office gratuito
Microsoft Office gratis per gli studenti, le studentesse e i docenti
dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e all’istituto Europeo di Design (IED)

 

Studenti e docenti sono idonei per Office 365 Education.

Word, Excel, PowerPoint e tutti i programmi Microsoft Office sono disponibili gratuitamente in download.

Non è una versione di valutazione!

 

Per averlo, è sufficiente immettere un  nel form al seguente link.

A questo link puoi trovare la lista completa delle Università italiane a cui Microsoft concede il Download gratuito del Pacchetto Office.

Per conoscere altre risorse, template, strumenti per la scuola, formazioni e certificazioni messi a disposizione da Microsoft visita il sito.

Orientamento Unito
INCONTRO DI ORIENTAMENTO AI CORSI DI LAUREA DELLA SCUOLA DI SCIENZE UMANISTICHE

Dipartimento di Studi umanistici

(corsi di laurea in Culture e Letterature del Mondo Moderno, DAMS, Lettere, Lingue e Culture dell’Asia e dell’Africa, Scienze della comunicazione).

Dipartimento di Studi storici

(corsi di laurea in Beni culturali, Storia).

Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione

(corsi di laurea in Filosofia, Scienze dell’educazione, Scienze della formazione primaria)

 

Quando?

13 LUGLIO 10.00 – 13.00

Dove?

Aula Magna – Cavallerizza Reale
Via Verdi 9, Torino


*Non occorre la prenotazione*

Per maggiori informazioni scrivere all’indirizzo email: orientamento.scienzeumanistiche@unito.it

Per conoscere le iniziative di orientamento e porte aperte delle altre Scuole e Dipartimenti dell’Università degli Studi di Torino consultare il Catalogo 2017/18 delle attività di orientamento per le future matricole.

bando di ammisione collegio einaudi
Il Collegio Universitario di Torino “Renato Einaudi”, Collegio di merito accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e ente non commerciale e senza fini di lucro, bandisce per l’anno accademico 2018/2019 un concorso per titoli ed esami per l’assegnazione di almeno:
100 posti di studio in camera singola
per il periodo dal 17 settembre 2018 al 31 luglio 2019 compresi,
escluso il periodo delle festività natalizie (dal 23 dicembre 2018 al 5 gennaio 2019 compresi).
Per conoscere meglio le modalità di partecipazione al bando, i servizi offerti, i requisiti di ammissione, le modalità di presentazione della domanda e le fasce contributive si invita alla lettura del BANDO DI AMMISSIONE 2018/19.

Si ricorda che sono online anche:

  • Bando di Conferma a.a. 2018/19, riservato esclusivamente agli attuali allievi del Collegio Einaudi, con scadenza 6 luglio 2018.
  • Bando di Ammissione per studenti Post – Laurea a.a. 2018/19, riservato agli studenti iscrivendi/iscritti ad un percorso universitario di III livello (quindi master di 2° livello, corsi di perfezionamento e scuole di specializzazione presso l’Università degli Studi di Torino, il Politecnico di Torino, l’Istituto Europeo di Design, l’Istituto d’Arte Applicata e Design e altre istituzioni di istruzione superiore con sede in Torino, oppure dottorato di ricerca presso l’Università di Torino o il Politecnico di Torino). Il bando ha scadenza 15 settembre 2018. 

Per ulteriori informazioni puoi contattare il Collegio Einaudi:

  • Tramite messaggio privato sulla loro pagina Facebook.
  • Tramite e-mail: concorsi@collegioeinaudi.it

Oppure consulatare la sezione FAQ.

12348Next