All posts tagged medicina

Sono online i punteggi anonimi delle/dei 76.000 candidati/e del tormentato test di Medicina 2021 che si è svolto lo scorso 3 settembre. Basta entrare nell’area personale del sito di Universitaly per vedere come ci si è posizionati in graduatoria in base al proprio codice etichetta.

Il 24 settembre, sempre nella pagina riservata del portale Universitaly, i candidati e le candidate potranno prendere visione del proprio elaborato, del singolo punteggio e della scheda anagrafica mentre martedì 28 settembre  la graduatoria nominativa nazionale sarà pubblicata.

È stata pubblicata online la graduatoria anonima dei test d’ingresso alle facoltà di Medicina. Il punteggio più alto fra i 55.116 candidati (82,4) è stato registrato in una prova per l’ingresso all’Università degli studi di Insubria Varese-Como, I posti a disposizione nell’anno accademico 2021/2022 per Medicina e Odontoiatria nelle università pubbliche sono 13.154 e a quella posizione si arriva con 37,3 punti (nel 2020 erano 12.362 con 39,9 punti). Il punteggio minimo previsto per l’ingresso a Medicina alla prima assegnazione è 36,9 punti.

E’ uscito il bando per il test di Medicina e Chirurgia relativo all’anno accademico 2021/2022. Di seguito le scadenze e tutti i numeri utili da tenere a mente.

  • L’iscrizione andrà fatta sul sito www.universitaly.it e andrà segnalata in quale sede ci si recherà per svolgere la prova e gli atenei scelti in ordine di preferenza.per la quale concorrere entro il 22 luglio 2021. Dopo l’iscrizione su Universitaly, é necessario consultare il bando specifico dell’Ateneo in cui si sosterrà la prova così da provvedere al pagamento del contributo peri il test;

 

  • Il test sarà composto da 60 quesiti  da risolvere in 100 minuti così suddivisi:

            dodici quesiti di cultura generale;

            dieci di ragionamento logico;

            diciotto  di biologia;

            dodici  di chimica;

            otto di fisica e matematica.

  • La data del test é fissata per tutta Italia Venerdì 3 settembre alle ore 13:00. 
  • La pubblicazione del punteggio per ciascun candidato secondo il codice etichetta avverrà il 17 settembre.
  • La pubblicazione del punteggio personale invece avverrà il 24 settembre.
  • La graduatoria nazionale invece verrà pubblicata il 28 settembre.

L’Università degli studi di Torino metterà a bando 448 posti per il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e 70 per il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia in lingua inglese presso il polo di Orbassano. Per quest’ultimo bando, la data del test nazionale é prevista per giovedì 9 settembre alle ore 13:00

 

 

Ti interessa la professione del/della logopedista o del/della tecnico/a di Laboratorio Biomedico?

Vuoi sapere come accedere ai corsi di laurea?
Sei curioso di conoscerne gli insegnamenti e gli sbocchi lavorativi?

Sono molti i profili professionali attinenti ai corsi di Laurea della Scuola di Medicina che hanno un numero di posti disponibili superiori a quelli a cui le e i giovani rispondono. InformaGiovani con la Scuola di Medicina desiderano presentarvi i profili professionali delle professioni sanitarie poco conosciuti, ma che assicurano un’occupazione in molti ambiti lavorativi.

Se sei interessata o interessato, partecipa all’evento ad accesso libero e gratuito. È sufficiente compilare un form per ricevere l’invito attraverso la tua mail.

L’incontro è organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche della Scuola di Medicina – Università degli Studi di Torino.

Interverranno:

  • la dott.ssa Anna Rosa Accornero per il corso di laurea in Logopedia

  • il dott. Francesco Martinelli per il corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico

 Puoi trovare maggiori informazioni su questi argomenti:

Come partecipare
La partecipazione è libera, gratuita e ad accesso libero. L’incontro si svolge attraverso il software gratuito di Google Meet previa compilazione del form online.
Puoi trovare il form e restare aggiornato su: Facebook e Instagram

 

 

 

Quest’anno chi ha sostenuto il test per le specializzazioni in Medicina non avrà vita semplice: il MIUR blocca la graduatoria, ma cos’è successo?

 

Troppi i ricorsi al TAR e il Ministero dell’Istruzione decide di sospendere la graduatoria che conta ben 22 mila futuri specializzandi e specializzande in medicina, che nel nostro paese mancano. 

Il Ministero aveva predisposto un numero più alto di borse di studio per incrementare le iscrizioni alle specializzazioni, da 8.776 a 14.395, ma le limitazioni imposte erano molte:

  • Gli iscritti e le iscritte al secondo e terzo anno del corso di Medicina Generale non potevano concorrere
  • I punteggi del Curriculum Vitae non valevano per chi fosse già in possesso di uno stipendio da specializzando/a o corsista oppure di un diploma di specializzazione per medici con contratto in una struttura sanitaria.

Molte sono state le perplessità, per questo il TAR del Lazio ha accolto i ricorsi mettendo quindi a rischio la validità dell’intero concorso. Il MIUR non ha pubblicato le graduatorie, per questo centinaia di studenti e studentesse hanno chiesto che vengano rese pubbliche.

 

 

La situazione italiana è marginale, infatti il nostro Paese risulta essere in fondo alla lista per l’impiego di fondi dedicati alla ricerca e all’istruzione, due ambiti oggi più che mai, importanti e necessari. Trascurare università e ricerca è sintomo di un paese che non ha intenzione di investire nel futuro, per questo migliaia di studenti e studentesse tentano la strada del dottorato all’estero. 

In Italia i fondi sono pochi e mal gestiti, solo l’1,4% del PIL è destinato alla ricerca e per fronteggiare la carenza di medici sono state predispose 1.200 borse di studio per la specializzazione medica, ma per la CISL Medici ne servirebbero almeno 11 mila per formare il nuovo personale medico. 

Si è sperato che la difficile situazione dovuta al Covid facesse capire l’estrema importanza di investire in salute, ricerca e università, ma le graduatorie delle di Medicina ci fanno presto piombare alla realtà: la proprietà non è ancora l’istruzione, ma è necessario che lo diventi presto. 

 

Ylenia Covalea

Segui Study in Torino su Instagram e Facebook

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha diffuso le date per lo svolgimento delle prove di ammissione relative ai corsi di laurea e laurea magistrale ad accesso programmato nazionale per l’anno accademico 2019-2020.

3 settembre 2019: Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua italiana
4 settembre 2019: Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina Veterinaria
5 settembre 2019: Corsi di laurea e di laurea magistrale a ciclo unico direttamente finalizzati alla formazione di Architetto
11 settembre 2019: Corsi di laurea delle professioni sanitarie
12 settembre 2019 Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia e in Odontoiatria e Protesi Dentaria erogati in lingua inglese
13 settembre 2019: Corsi di laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria
25 ottobre 2019: Corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie

Per restare aggiornati visita il sito.

 

 

 

Candiolo: sintetizzata una nuova proteina antitumorale

Un nuovo risultato è stato raggiunto dall’Istituto di Candiolo, storico centro specializzato nel trattamento delle patologie oncologiche, con sede nella città metropolitana. Il team di ricercatori dell’Università di Torino e dell’istituto ha sintetizzato una versione mutata della Semaforina, una proteina umana che svolge il ruolo di molecola segnale (da qui il nome) e che è impiegata nella differenziazione neuronale a livello embrionale.

La Semaforina ha un ruolo attivo nelle strategie di cura contro il cancro grazie alla sua capacità di normalizzare i vasi tumorali. Nella sua versione naturale, tuttavia,  questa proteina non è un candidato terapeutico ottimale a causa dei suoi effetti collaterali. È nata da qui l’esigenza di sintetizzarne una mutazione priva di controindicazioni. La sintesi, Semaforina 3A A106K, è stata presentata e descritta dai ricercatori in un articolo pubblicato su Science Translation Medicine, importante rivista internazionale del settore.

Guido Serini, Enrico Giraudo e Luca Tamagnone, docenti dell’Università di Torino e direttori di tre laboratori di ricerca dell’Istituto di Candiolo, FPO – IRCCS, hanno inoltre dimostrato l’abilità della SEMA3A mutante di inibire il progredire delle metastasi, potenziando gli effetti chemioterapici in modelli murini di carcinoma del pancreas.

Aperte le domande di ammissione alla seconda edizione del Master in Direzione Medica di Presidio Ospedaliero dell’Università di Torino organizzato presso SAA School of Management.

Il Master si propone di fornire competenze di alta qualità del Medico di Direzione Medica di Presidio Ospedaliero ed è diretto a soddisfare le esigenze di aggiornamento e qualificazione professionale degli operatori del settore: i partecipanti dovranno acquisire un dettagliato bagaglio culturale di conoscenze e competenze tecniche inerenti l’igiene, l’organizzazione e la gestione ospedaliera.

Per l’accesso al Master è richiesto il possesso della Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia e del Diploma di Specializzazione in Igiene e Medicina Preventiva o di una comprovata esperienza decennale in Direzione Medica di Presidio Ospedaliero.

Il termine ultimo per presentare la domanda di ammissione è il 18 novembre 2016 alle 16.00.

Ulteriori dettagli sono disponibili sul sito del Master.