All posts tagged escp

Come tutti possiamo toccare con mano in questo periodo di crisi energetica, l’energia rappresenta oggi un bene essenziale per la sopravvivenza delle nostre economie e per la qualità della nostra vita. D’altra parte, non è più praticabile uno sviluppo energetico che prescinda dai criteri dettati dalla transizione ecologica. Dovrà necessariamente realizzarsi, quindi, una transizione energetica verso la decarbonizzazione, con il passaggio da un sistema basato sulle fonti fossili a uno fondato sulle fonti rinnovabili.

Per la Città di Torino si tratta di una sfida da cogliere, considerato che nel 2019 gas e prodotti petroliferi hanno rappresentato il 56.4% del consumo energetico finale dei settori municipale, terziario, residenziale, dell’illuminazione pubblica e dei trasporti in città, come testimonia il terzo rapporto di monitoraggio (2021) di TAPE – Turin Action Plan for Energy.

Il Protocollo d’Intesa presentato oggi all’Energy Center del Politecnico tra la Città di Torino – rappresentata dal Sindaco Stefano Lo Russo, il Politecnico e l’Università degli Studi di Torino, rappresentati rispettivamente dai Rettori Guido Saracco e Stefano Geuna ed ESCP Business School – il cui Presidente Francesco Profumo era collegato on line – vuole contribuire a una pianificazione energetica integrata e multi-dimensionale per Torino, che consenta il raggiungimento degli obiettivi di neutralità climatica.

I soggetti firmatari convengono sulla necessità di fare sistema sulla frontiera della ricerca e del supporto al processo di decisione politica attraverso lo sviluppo di metodologie e strumenti innovativi e condivisi e collaborando, ciascuno nell’ambito della propria missione, per guidare il processo di transizione energetica urbano.

A tal fine verranno definite, attraverso una strategia condivisa coordinata dal Laboratorio Energy Security Transition EST@energycenter, le aree funzionali in cui è necessario operare e delineare le strutture, gli strumenti e le azioni per implementare e seguire operativamente questi obiettivi, unitamente all’indicazione dei costi operativi, per individuare un approccio inter-disciplinare che interagisca con le altre transizioni, ovvero quella digitale e informatica, la transizione socio-culturale e quella economico-produttiva.

L’ambizione è quella di creare un vero e proprio “modello Torino” di supporto science-based al processo di decisione politica per l’energia, sviluppando “tecnologie” (gestione dati, modellazione fruibile e interrogabile, cataloghi di azioni/policy) per la Città e riproducibili in altri contesti nazionali e internazionali.

Il processo mira a creare competenze condivise, costruire una visione comune, definire una strategia operativa e sviluppare strumenti di supporto, allo scopo di implementare azioni concrete e misurabili e di accompagnare la Città lungo le traiettorie delle transizioni, con riferimento a energia e sostenibilità.

Tra gli obiettivi specifici dell’accordo, quindi, ci saranno: l’acquisizione dei dati per mappare costantemente il sistema energetico della città; la creazione di modelli, alimentati dai dati in grado di offrire una stima scientifica e quantitativa dei possibili impatti di scelte alternative; lo sviluppo di strumenti integrati e innovativi (database, piattaforme web interattive, decision theatre) a supporto del decisore e la creazione di un processo partecipativo e un dialogo diretto e costruttivo tra Amministrazione e popolazione attorno ai temi dell’energia e della sostenibilità.

Questa settimana riparte ufficialmente l’anno accademico 2018/2019 per ESCP Europe Business School.

Venerdì 14 settembre, il Campus ESCP Europe di Torino celebrerà l’apertura del nuovo anno accademico, il 15° in Italia.

L’appuntamento è alle ore 16.00 presso l’Aula Jona della Scuola di Management ed Economia, C.so Unione Sovietica 218bis – Torino.
Nell’accogliere i nuovi studenti, il presidente del campus italiano Francesco Profumo e il direttore Francesco Rattalino presenteranno i corsi e i professori dei nostri programmi internazionali:


– ESCP Europe: Bachelor in Management
– BSc – ESCP Europe: Master in Management
– ESCP Europe: Master in International Food & Beverage Management
– ESCP Europe MBA in International Management


La forte relazione tra ESCP Europe e la business community è consolidata dalla partecipazione di importanti personalità del mondo economico che fungono da sponsor ai nostri studenti Master. Tra questi 
Jérome Salemi, General Manager per East Mediterranean Air France-KLM e patrono del Bachelor in ManagementCarlo Ghirardo, Presidente di Motion Technologies – ITT, patrono degli studenti di ESCP Europe MBA in International Management, e Cristina Nonino, Chief Executive Officer di Nonino distillatori e patrono di ESCP Europe: Master In International Food & Beverage Management.

Dopo la cerimonia di apertura tutti gli ospiti sono invitati a festeggiare insieme: il cocktail di benvenuto si terrà presso il Bamboo Club Torino, in Corso Moncalieri 145 – Torino.

Segui l’evento su Facebook.


Da quest’anno il Miur ha riconosciuto la Business School come Università Straniera in Italia.

In occasione dell’inaugurazione del nuovo anno accademico a Torino, ESCP Europe è lieta di celebrare il riconoscimento come “Università straniera in Italia” ottenuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – MIUR.

L’incontro con la stampa si terrà venerdì 14 settembre 2018, alle ore 11.00, presso l’aula Londra del Campus ESCP Europe di Torino in Corso Unione Sovietica, 218bis – Torino.

Con questo nuovo accreditamento, ESCP Europe – insieme all’Università degli Studi di Torino e al Politecnico di Torino – diventerà effettivamente il terzo centro universitario della città.

All’evento parteciperanno

• Francesco Profumo, Presidente – Campus ESCP Europe Torino
• Francesco Rattalino, Dean – ESCP Europe Torino Campus
• Léon Laulusa, Executive Vice-President, Dean per gli affari accademici e Relazioni Internazionali – ESCP Europe
• Cyrille ROGEAU, Console Generale di Francia a Milano
• Emanuele Chieli, Console honoraire di Torino
• Daniele Livon, direttore del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della ricerca – MIUR

Qui la locandina dell’evento.

Bachelor in Management Escp Erope

È ancora possibile presentare domanda per essere ammessi al Bachelor in Management di ESCP Europe, la prima business school al mondo.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 20 agosto.

Per procedere con la presentazione della domanda di ammissione è necessario registrarsi al sito.

Il file della domanda online deve includere:

  • Registrazioni accademiche degli ultimi tre anni (dettagli di tutti i risultati degli esami ottenuti durante gli ultimi tre anni dell’istruzione secondaria, compresi i risultati degli esami secondari simulati, se applicabile).
  • Certificato (i) d’esame di scuola secondaria, se già posseduto. In caso contrario, i candidati devono fornire questi documenti non appena ricevuti.
  • Dichiarazione personale in inglese.
  • Dettagli di contatto per un riferimento accademico.
  • Se necessario, i punteggi dei test di lingua inglese (TOEFL: 90, IELTS: 6.5, CAE).
  • Documenti di supporto di ulteriori lingue parlate.
  • Fotocopia dell’ID/passaporto.

Successivamente i candidati selezionati dovranno svolgere una prova di ammissione che si articolerà come di seguito:

  • Colloquio personale (nella lingua del campus di interviste, o in inglese come preferito). In casi eccezionali, possono essere disponibili colloqui a distanza via Skype.
  • Test di ammissione al ragionamento alfanumerico (che può essere derogato in circostanze eccezionali).

 

Per maggiori informazioni visita il sito della business school oppure contatta direttamente uno dei referenti dei campus.


Il Bachelor in Management è programma triennale di management che abbraccia la formazione in lingue, arti liberali e sviluppo personale.

Gli studenti del vivono e studiano ogni anno in una città diversa, vivendo tre paesi e culture distinte. Lo studente potrà scegliere tra:

  • Anno 1: Londra, Parigi o Pechino
  • Anno 2: Madrid, Parigi o Torino
  • Anno 3: Berlino o Parigi

Ogni anno accademico, gli studenti avranno l’opportunità di studiare in un campus diverso. Ciò fornisce l’impareggiabile opportunità di vivere e studiare in diversi paesi e culture – senza dover scendere a compromessi sull’eccellenza accademica.

Qui potrai trovare il piano di studi dettagliato con l’elenco degli esami da sostenere e tutte le info su tasse e borse di studio.

 

 

ESCP Europe

ESCP Europe e l’Università di Tsinghua insieme
per un percorso di Laurea internazionale di primo livello tra Europa e Cina

A partire dall’anno accademico 2018-2019
gli studenti del Bachelor in Management (BSc) potranno studiare in Cina

 

Durante i tre anni di studio gli studenti sono tenuti a cambiare campus una volta l’anno così da poter conoscere le realtà e le culture dei tre diversi paesi. Lo studente sceglierà ogni anno, per 3 anni, un campus diverso in cui studiare:

  • Primo anno: Londra, Parigi o Pechino (presso la Tsinghua University)
  • Secondo anno: Madrid, Parigi o Torino
  • Terzo anno: Berlino o Parigi

Tre anni dopo il lancio sul panorama universitario internazionale, il Bachelor in Management (BSc) – programma di Laurea di primo livello della business school ESCP Europe – espande i suoi orizzonti grazie alla partnership con la Tsinghua University di Pechino, una delle migliori università al mondo.

Il percorso di studio triennale si svolgerà in tre diversi Paesi: oltre che presso i campus di Berlino, Londra, Madrid, Parigi e Torino, grazie a questo accordo i giovani aspiranti manager avranno l’opportunità di studiare anche presso il nuovo partner accademico, in Cina. Si potrà scegliere se iniziare già da settembre 2018 alla Tsinghua University e di proseguire poi i successivi anni nelle altre sedi europee della business school. I contenuti dei corsi saranno identici a quelli forniti agli studenti del primo anno nei campus ESCP Europe, ma contestualizzati sul mercato asiatico.

Il Bachelor in Management è un programma di studi stimolante, molto peculiare e coinvolgente che unisce diverse discipline, combinando le classiche tematiche del management, come marketing e finanza, con materie umanistiche, tra cui psicologia e sociologia, corsi di lingue e corsi di sviluppo personale. Inoltre prevede stage e progetti ad impatto sociale, consentendo di acquisire una formazione multidisciplinare completa. L’obiettivo è quello di creare un reale ponte tra il mondo universitario e quello del lavoro, preparando gli studenti ad una carriera internazionale nell’estremamente diversificato panorama economico attuale e incoraggiandoli a tracciare una nuova mappa del mondo.

Le lezioni del primo anno, compresa l’opzione in Cina, sono tenute in lingua inglese, cosi come quelle del secondo anno a Torino, mentre è possibile scegliere di svolgerle in inglese oppure nelle lingue locali negli anni successivi nei campus di Londra, Madrid, Parigi e Berlino. La partnership consentirà, inoltre, a studenti provenienti da tutto il continente asiatico di ottenere una laurea europea in Management (BSc).

 

“Come business school europea, abbiamo scelto di sviluppare un programma fra Cina ed Europa perfettamente in linea con la nostra strategia di internazionalizzazione ed il nostro obiettivo di educare i leader del futuro – spiega Léon Laulusa, Executive Vice-President e Dean per gli affari accademici e internazionali di ESCP Europe -. Pur essendo la seconda potenza economica del mondo, la Cina non è ancora del tutto conosciuta in Occidente. Non tutti sanno, per esempio, che tra le 500 più grandi aziende al mondo in termini di fatturato del 2017, 109 sono cinesi, oppure che le 40 maggiori società cinesi generano complessivamente un patrimonio totale di oltre 17 trilioni di euro, che equivale a più del PIL dell’intera Unione Europea”.

 

“Quella cinese è un’economia ancora non del tutto esplorata e dalle mille opportunità, che va studiata da vicino – prosegue il Prof. Francesco Rattalino Direttore di ESCP Europe Torino Campus -. Questo percorso di Laurea di primo livello viene incontro alle esigenze dei giovani di oggi che cercano di qualificarsi il prima possibile, al fine di ottenere i migliori strumenti per affrontare il mercato del lavoro nella maniera più efficace e competitiva. ESCP Europe ha voluto accelerare lo sviluppo del programma rispondendo alla crescente domanda da parte di studenti con una forte propensione internazionale, di studiare in Cina. Tsinghua University e ESCP Europe mirano allo stesso livello di eccellenza, accogliendo studenti dalle migliori scuole superiori”.

 

“Uno dei più grandi vantaggi di questa modalità di studio in Cina è la possibilità di far interagire studenti da tutto il mondo – sostiene Margot Drancourt De Lasteyrie, Direttrice del China Projects in International Affairs Department di ESCP Europe -. Venti anni fa, ho avuto il privilegio di studiare a Shanghai, ma a quel tempo studenti internazionali e studenti cinesi non avevano la possibilità di frequentare insieme le lezioni. Quale modo migliore per conoscere un Paese se non farsi degli amici in loco? La possibilità di svolgere un anno di studio in Cina rafforza ulteriormente l’internazionalizzazione degli studenti e le opportunità internazionali della loro carriera”.

Fin dal suo lancio, il Bachelor in Management ha riscosso largo interesse nel panorama internazionale: sono 286 gli studenti in totale che lo frequentano, provenienti da 54 diversi Paesi, il 5% dei quali dalla Cina.

Le iscrizioni alla prossima edizione del Bachelor sono ancora aperte. Il termine per presentare la propria domanda di ammissione è il 10 Luglio 2018.


Cos’è ESCP Europe?

Nata a Parigi nel 1819 come prima Business School del mondo, ESCP Europe è fra le più rinomate a livello internazionale e sempre ai primi posti nei ranking delle Business School. Con sei sedi in Europa – a Berlino, Londra, Madrid, Parigi, Torino e Varsavia – prepara ad una carriera internazionale nel management. A livello aggregato europeo, accoglie ogni anno circa 4.600 studenti e 5.000 manager, provenienti da 100 diversi Paesi, per un portfolio completo di programmi in General Management e Master specialistici. La rete degli ex allievi annovera 50.000 membri di 200 diverse nazionalità ed è attiva in 150 Paesi. Dal 2004 è presente a Torino, grazie al supporto della Chambre de Commerce et d’Industrie de Paris, della Camera di Commercio di Torino, dell’Università degli Studi di Torino, del Politecnico di Torino e di numerose aziende partner.


Qualche numero…

Attualmente sono circa 400 studenti cinesi presenti in ESCP Europe; se ne attendono 600 negli anni a venire. Mentre quelli già in scambio o in doppio Diploma in Cina sono stati:

  • 34 nell’A.A. 2017 – 2018
  • 23 nell’A.A. 2016 – 2017
  • 23 nell’A.A. 2015 – 2016

Ogni anno dai 250 ai 300 studenti di ESCP Europe si recano già oggi in Cina per esperienze di studio (semestri all’interno dei Master post laurea o percorsi di doppia laurea Magistrale) e stage.

 

Il Campus ESCP Europe Torino apre le sue porte ai potenziali futuri studenti durante la giornata di orientamento ai programmi di studio che si terrà venerdì 26 gennaio, dalle ore 14, presso la sede in Corso Unione Sovietica, 218 bis – Torino.

In questa occasione saranno organizzate apposite sezioni informative sui vari Programmi erogati dalla Business School:

  • 14.00-15.00 – Bachelor in Management
  • 15.00-16.00 – Master in Management
  • 16.00-17.00:
    – Master in International Food & Beverage Management
    – Master in Hospitality and Tourism Management
  • 17.00-18.00 – MBA in International Management
  • 17.00-18.00 – Executive MBA

È richiesta l’iscrizione all’evento tramite mail: troverai l’indirizzo da contattare e ulteriori informazioni al seguente link.