All posts tagged call

E’ ufficialmente aperto il nuovo bando Erasmus+ Traineeship – Call 2021, per tirocini presso imprese, centri di formazione e di ricerca in uno dei paesi partner Erasmus+ con un contributo finanziario per coprire parte delle spese sostenute.

Il programma è considerato un’esperienza di tirocinio formativo. Prima della partenza, devi concordare il riconoscimento del tirocinio effettuato sulla base di quanto previsto nei regolamenti e piani didattici dei diversi corsi di studio e seguendo le procedure stabilite dalle singole strutture didattiche.

Puoi svolgere una mobilità Erasmus Traineeship:

  • se hai già usufruito di una borsa Erasmus per studio o per Placement/Traineeship in precedenza, purché, per il ciclo di studio per il quale presenti la candidatura, sia ancora a disposizione un pacchetto minimo di 2 mesi da poter svolgere all’interno del progetto Erasmus Traineeship;
  • se sei neolaureato (entro 12 mesi dalla laurea), purché presenti domanda di candidatura prima di terminare la carriera universitaria. I mesi di Erasmus Traineeship svolti dopo la laurea rientrano nelle mensilità disponibili per il ciclo di studio durante il quale si è presentata domanda di candidatura;
  • se nello stesso anno accademico hai già usufruito o intendi usufruire di una borsa Erasmus per studio, purché non ci sia o non si preveda una sovrapposizione, anche parziale, tra il periodo di mobilità Erasmus per studio e il periodo di tirocinio Erasmus Traineeship.

Devi presentare la tua candidatura tramite specifici bandi di Scuole/Dipartimenti, di seguito elencati con collegamento diretto alle pagine di interesse (i collegamenti vengono attivati non appena le strutture didattiche di riferimento pubblicano le informazioni).
Ti consigliamo comunque di verificare l’attivazione dei singoli bandi direttamente sui siti delle rispettive Scuole/Dipartimenti.

Artissima 2018

Inaugura “Artissima Experimental Academy”, un nuovo progetto educativo sviluppato in collaborazione con COMBO, concept di ospitalità innovativa che inaugurerà a Torino, Milano, Bologna e Venezia nel 2019. Artissima Experimental Academy vivrà oltre i 4 giorni della manifestazione, presentando, nel corso dell’anno, una serie di incontri e appuntamenti per professionisti del settore artistico.

Il primo appuntamento di “Artissima Experimental Academy”si concretizza in fiera dal 1 al 4 novembre 2018 con il progetto DAF Struttura.

DAF Struttura è una scuola libera e sperimentale, un ambiente immersivo di luci e suoni concepito e costruito da Jan St. Werner, compositore e co-fondatore, nel 1993, del gruppo di musica elettronica Mouse On Mars, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Norimberga dove è professore di Interactive Media/ Dynamic Acoustic Research.

Curato da Zasha Colah, DAF Struttura funzionerà come un palco, una performance sonora, uno spazio di lavoro, un luogo adatto alle speculazioni intellettuali, un archivio, una stazione radio e una galleria, e accoglierà speaker internazionali, ricercatori, artisti ma soprattutto 25 studenti.

Questa scuola-struttura itinerante, modulare e sperimentale fatta di cartone ondulato, viaggerà su strada fino a Torino, e sarà ricostruita ad Artissima dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Norimberga. Affiancheranno Jan St.Werner due docenti ospiti, Yael Solomonowitz e Marc Matter, a cui si aggiungeranno alcune installazioni robotiche e di luci realizzate da Moritz Simon Geist e Matthias Singer.

Il collettivo di docenti e artisti esplorerà metodi di produzione idiosincratici, esaminerà i principi base dell’acusmatica e della ricerca sperimentale e inventerà nuove strategie per la presentazione e la percezione del suono.

Jan St. Werner è un artista e compositore di musica elettronica con sede a Berlino. Meglio conosciuto come parte del duo elettronico dei Mouse on Mars, Werner, ha intrapreso negli anni anche una carriera solista, pubblicando tra gli altri Lithops, Noisemashinetapes e Neuter River. Nel 2013, St. Werner ha pubblicato Blaze Color Burn, la prima di una serie di registrazioni sperimentali con Fiepblatter e la Thrill Jockey Records, a Chicago. Ha collaborato con orchestre e gruppi come la Chicago Symphony Orchestra, la Musikfabrik Köln, il Solistenensemble Kaleidoskop e l’Ensemble neoN dalla Norvegia. Durante gli anni 2000, è stato direttore artistico dell’Istituto di musica elettronica di Amsterdam (STEIM). Werner è stato docente ospite presso il dipartimento ACT di Arts Culture and Technology del Massachusetts Institute of Technology MIT. Attualmente è professore di Interactive Media/ Dynamic Acoustic Research presso l’Accademia di Belle Arti di Norimberga e ha diretto un nuovo campo di studi sul futuro della produzione discografica per la New York University di Berlino.


OPEN CALL

Se vuoi partecipare alla selezione dei 25 studenti che potranno far parte di questo progetto invia a daf.struttura@artissima.it un testo, preferibilmente in lingua inglese, che risponda ai seguenti punti:

  1. Una presentazione di te stesso e del percorso educativo che hai intrapreso (in quattro frasi)
  2. Le motivazioni per le quali desideri far parte del progetto DAF Struttura.
  3. Il significato del concetto di suono per te.
  4. Come può, secondo il tuo parere, l’immaginazione individuale essere condivisa e diventare una realtà collettiva? Qual è il tuo approccio alla collaborazione?

Le candidature alla scuola temporanea sperimentale DAF Struttura sono aperte a partecipanti provenienti da qualsiasi paese e da qualsiasi campo di studi e specializzazione che abbiano compiuto 18 anni.

Le lezioni si svolgeranno in lingua inglese.

Il termine per l’invio è il 5 ottobre 2018.

Info logistiche: grazie alla collaborazione con COMBO, gli studenti godranno di un’accomodation gratuita d’eccezione negli spazi della fiera. Ulteriori spese, quali viaggi, spostamenti e vitto non verranno rimborsate e saranno a carico degli studenti stessi.

 

 

Fabriano è stata nominata Città Creativa UNESCO e nel 2019 ospiterà il tredicesimo Annual Meeting del Network Città Creative, rete che lega insieme Bologna, Pesaro, Roma, Carrara, Milano, Torino, Parma e Alba. Il progetto, promosso da UNESCO, ha il fine di creare connessioni e interscambio tra città che hanno reso la creatività culturale un elemento fondante del proprio sviluppo economico.

Il Network agisce su sette diverse aree culturali: Artigianato e Arti e Tradizioni popolari, Cinema, Design, Gastronomia, Letteratura, Media Arts e Musica. Proprio su questi temi, le città potranno confrontarsi, condividire le proprie esperienze e valorizzare i propri prodotti culturali incrementandone le diffusione sui mercati nazionali ed internazionali.

In previsione dell’ Annual Meeting UNESCO Creative Cities del 2019, la Fondazione Aristide Merloni, in collaborazione con il Comune di Fabriano, ha istituito un bando di concorso di idee per la progettazione di un logotipo (la colori, tecnica libera) da utilizzare quale logo ufficiale dell’evento.

Il logotipo sarà riportato nella comunicazione, segnaletica, produzione editoriale, sito web e ogni altro materiale e supporto riferito all’evento sopra citato. Al logotipo si chiede di affiancare un payoff che esprima le intenzioni comunicative proposte nello stesso.

È possibile inviare il proprio progetto fino al 6 aprile 2018.

Il regolamento e le informazioni aggiuntive sono disponibili sul sito dell’evento, nella pagina dedicata ai dettagli del bando.