All posts tagged università di torino

Istituito nel 1997, il CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari) è un organo consultivo del Ministero dell’Università e della Ricerca Italiano. Il CNSU è composto da 28 studenti/esse di corsi di laurea magistrale, 1 dottorando/a e 1 specializzando/a.

Il CNSU formula pareri e proposto riguardo a:

  • progetti di riordino del sistema universitario predisposti dal Ministero;
  • decreti ministeriali con i quali sono definiti criteri generali per l’organizzazione didattica dei corsi di studio universitari.
  • criteri per l’assegnazione e l’utilizzazione del fondo di finanziamento ordinario e l’utilizzazione del fondo di finanziamento ordinario e della quota di riequilibrio delle università;
  • può rivolgere quesiti alla Ministra circa eventi di rilevanza nazionale riguardanti la didattica e la condizione studentesca, cui va data risposta entro 60 giorni;
  • presenta alla Ministra, entro un anno dall’insediamento, una relazione sulla condizione studentesca nell’ambito del sistema universitario.

Le prossime elezioni si terranno il 17, 18 e 19 maggio e cerca pertanto nella tua università.

La 34° edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino si terrà da giovedì 19 a lunedì 23 maggio con la lectio inaugurale dello scrittore indiano Amitav Ghosh, in collaborazione con Neri Pozza. In contemporanea, nell’Arena Bookstock, si terrà l’inaugurazione del Bookstock, lo spazio dedicato ai giovani lettori, con l’intervento di Maria Falcone, che racconterà agli studenti e alle studentesse le battaglie e il lascito morale del fratello Giovanni a 30 anni dal suo assassinio.

Diversi sono gli appuntamenti, le presentazioni e gli incontri saranno ad accesso libero fino a esaurimento posti.  Per i/le giovani dai 14 ai 23 anni é previsto un biglietto scontato a 9 € e consente un singolo accesso in uno dei 5 giorni di manifestazione. Il biglietto sarà nominativo e non cedibile

Qui il link https://www.salonelibro.it/visita/biglietti.html per acquistare i biglietti.

 

Center for World University Rankings (CWUR) ha pubblicato la nota classifica che valuta annualmente le migliori università del mondo. Nell’edizione 2022-23 sono presenti in classifica 2000 Atenei, su quasi 20.000 presi in considerazione, di cui 66 italiani.

Se a livello mondiale il podio è occupato dalle università americane Harvard University, Massachusetts Institute of Technology (MIT) e Stanford University, per quanto riguarda l’Italia l’Università di Torino consolida la sua posizione nella parte alta della classifica posizionandosi al 5° posto in Italia (230° posto a livello globale), dopo Sapienza Università di Roma (113°), Università di Padova (165°), Università di Milano (176°) e Università di Bologna (177°). La seguono l’Università di Napoli Federico II (238°), Università di Firenze (258°), Università di Pisa (265°), Università di Genoa (281°) e Università di Pavia (300°).

Non più una sola giornata bensì una intera settimana dal 25 aprile al 1 maggio dedicata alla visibilità lesbica. Una settimana dedicata a incontri e approfondimenti per aumentare non solo la visibilità ma anche la consapevolezza dell’identità delle donne lesbiche.

La prima settimana dedicata alla visibilità lesbica si é tenuta online nel 2020, in pieno lockdown, mentre l’edizione 2022 potrà finalmente tornare in presenza e sarà comunque alternata ad eventi online che potranno essere seguiti da tutto il mondo. Un’ottima occasione per prendere parte a una settimana di visibilità che anche qui, in Italia.

 

Nel mese di maggio 2022, il consorzio UNITA organizza un’ideathon, 100% online per raccogliere idee proposte da team internazionali di studenti per il futuro della mobilità: il Green Mobility Ideathon.

I migliori progetti saranno seguiti da diverse società commerciali nel 2023 e sviluppati durante i workshop organizzati in ciascuna università dell’alleanza UNITA.

I/le partecipanti si incontrano virtualmente durante la cerimonia di lancio, che si svolge il 7 maggio 2022 alle 11.30. I diversi team possono organizzare il lavoro in una stanza virtuale in base alla disponibilità (è richiesto il livello A2 in inglese per comunicare con i compagni di squadra).

Ogni squadra deve produrre un video pitch nella lingua scelta (sottotitolato in inglese) e una presentazione della soluzione di mobilità verde entro il 20 maggio 2022.

Per partecipare è necessario compilare il form inserendo i 3 argomenti preferiti entro il 30 aprile 2022:

L’11 maggio 2022 torna a Torino FameLab, la competizione internazionale di comunicazione scientifica dedicata a giovani ricercatrici e ricercatori, studentesse e studenti universitari. Ideata nel 2005 dal Cheltenham Science Festival, coinvolge oggi oltre 25 Paesi in tutto il mondo e dal 2012 si svolge in Italia grazie alla collaborazione con Psiquadro, l’impresa impegnata da venti anni nella realizzazione di nuovi format per la comunicazione della scienza. Dal 2012 ad oggi FameLab ha toccato 25 città e interessato oltre 1000 giovani ricercatori e ricercatrici grazie ad una collaborazione con più di 200 partner culturali tra Università, Istituti di Ricerca e enti pubblici, società di comunicazione della scienza, musei e media partner.

L’edizione torinese, coordinata dall’Università di Torino, è organizzata in collaborazione con Politecnico di TorinoUniversità del Piemonte OrientaleAssociazione Apriticielo – Infini.toAssociazione CentroScienza Onlus e Osservatorio Astronomico della Regione Autonoma Valle d’Aosta – Fondazione Clément Fillietroz ONLUS.

Aspiranti divulgatrici e divulgatori dell’edizione torinese si sfideranno l’11 maggio al Cubo Teatro (Giorgio Pallavicino 35, Torino), con una prima preselezione mattutina (inizio alle 10.30) ed una selezione finale pomeridiana (a partire dalle ore 15.00). A giudicare i talk una giuria costituita da ex FameLabbers e da esperti ed esperte di diversi settori scientifici. In soli tre minuti, senza l’ausilio di slides o filmati, ma con la possibilità di usare oggetti di scena, candidati e candidate dovranno riuscire ad impressionare la giuria, guadagnandosi il primo o il secondo posto.

primi due classificati avranno la possibilità di frequentare una masterclass nazionale a Perugia nel mese di giugno, in preparazione della finale nazionale, che si terrà a settembre in occasione della Notte Europea della Ricerca. Chi vincerà la finale nazionale di FameLab Italia 2022 parteciperà infine alla competizione FameLab International prevista in autunno.

Tre sono i requisiti per potersi candidare: appartenere al mondo scientifico, medico o ingegneristico come studentesse/studenti, ricercatrici/ricercatori, assegniste/assegnisti di ricerca o collaboratrici/collaboratori presso istituzioni di ricerca pubbliche o private; essere nate/nati tra il primo gennaio 1982 ed il 31 dicembre 2000; non aver raggiunto in edizioni precedenti di FameLab italiane o estere la fase finale, ossia la masterclass o la finale nazionale. Per la selezione locale è necessario preparare due diverse presentazioni da tre minuti: una per la preselezione e una, diversa dalla prima, nel caso in cui il concorrente venga selezionato per la fase finale.

Per candidarsi alla selezione locale torinese occorre completare il modulo on line entro l’8 maggio 2022.

Come Torino, altre città italiane saranno impegnate nel mese di maggio nelle giornate di selezione locale: Ancona, Brescia, Camerino, Catania, Genova, Milano e Trieste.

Ieri il Senato ha dato il via libera definitivo alla legge che introduce la possibilità di iscrizione contemporanea a due diversi corsi di laurea, superando un divieto previsto da una disposizione del 1933.

La legge consentirà di iscriversi contemporaneamente a due diversi corsi di laurea triennale, magistrale o di master, anche presso più università, scuole o istituti superiori a ordinamento speciale. Rientrano anche i corsi di diploma accademico, di primo o di secondo livello, presso le istituzioni dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Unico limite: sarà vietata l’iscrizione contemporanea a due corsi di laurea appartenenti alla stessa classe e ai corsi di specializzazione medica.

Torino OnMove, progetto firmato Centro Universitario Sportivo Torinese in collaborazione con Università degli Studi di Torino, Campus EDISU Piemonte, Fondazione Collegio Einaudi ed è patrocinato dalla Città di Torino.

A partire da aprile 2022 fino a giugno 2023, gli iscritti potranno scegliere tra numerose attività che si svolgeranno in dieci parchi del capoluogo piemontese: Parco del Valentino, Parco della Pellerina, Parco Ruffini, Parco Piazza D’Armi, Parco Colonnetti, Parco Dora, Giardini Reali, Parco Mennea, Parco Sempione, Parco Crescenzio.

Le attività sportive si svolgeranno con cadenza trisettimanale e varieranno dalle più tradizionali corse e camminate ad allenamenti a corpo libero, stretching, controllo della respirazione e molto altro. In questo contesto l’Università degli Studi di Torino ha deciso di partecipare per fornire una misura quantitativa dell’effetto che questa attività fisica, attuata per almeno due o tre mesi, abbia sulle capacità fisiche dei singoli partecipanti.

Tutti/e coloro che vorranno aderire saranno invitati/e a partecipare ad una batteria di test all’inizio e al termine del progetto Torino On Move e potranno scoprire di quanto siano migliorati nelle loro capacità di forza, flessibilità, destrezza fineequilibrio e fitness cardiorespiratoria. In questo modo, sulla base di dati scientifici, sarà possibile rafforzare in ciascuno dei partecipanti la consapevolezza di quanto modificare il proprio stile di vita possa migliorare radicalmente le nostre capacità fisiche e quindi la nostra salute.

Sarà a disposizione un abbonamento mensile di 10 Euro per parco comprendente il tesseramento, la partecipazione alla lezione in 1 parco a scelta e il kit di benvenuto.

Informazioni su www.custorino.it/torino-on-move o via mail scrivendo a parchi@custorino.it

 

 

Il Digital Info Day è l’occasione messa a disposizione del per capire, per sapere, per scoprire l’offerta formativa di I livello IAAD e le novità dell’anno accademico 2022-2023.

Il prossimo mercoledì 13 aprile, IAAD. dedicherà una intera giornata di approfondimento per conoscere l’offerta formativa relativa ai percorsi triennali.
Scopri qual è la filosofia didattica IAAD finalizzata a trasformarti in un futuro professionista della creatività.
Potrai partecipare, in base percorso al percorso di tuo interesse, agli incontri che si terranno online via Google Meet dal mattino al pomeriggio.
La giornata prevederà i seguenti appuntamenti:
ore 11.00  presentazione del percorso di Innovation design per l’impresa, la cultura, il sociale
ore 12.00 – presentazione dei percorsi di Communication design e Digital Communication design
ore 13.00 – presentazione del percorso di Transportation design
ore 14.0 presentazione del percorso di Interior and furniture design
ore 15.30  – presentazione del percorso di Product design
ore 17.00 – presentazione del percorso in Textile and fashion design
Direttamente da questo link avrai la possibilità di richiedere un appuntamento per visitare la sede IAAD. così come per concordare un incontro di approfondimento con i referenti dell’ufficio orientamento.
Nel caso in cui ne avessi bisogno, su richiesta, lo IAAD. provvederà a inoltrarti via email l’attestato di partecipazione.

Per confermare la tua partecipazione, registrati direttamente sul sito IAAD. cliccando qui 

Aprirà domani, venerdì 1 aprile fino alle ore 12.00 del 07/04/2022 , la seconda e ultima tranche per accedere al fondo rotativo 2021/2022 gestito da Edisu Piemonte.

CHE COS’E’ IL FONDO ROTATIVO

Il fondo rotativo è un sostegno economico a copertura del pagamento del deposito cauzionale richiesto in sede di stipula di contratto di locazione, inteso come anticipo dell’importo di borsa di studio a.a  2021/2022, riservato alle studentesse e agli studenti fuori sede richiedenti borsa di studio e servizio abitativo iscritti ad un primo anno o a un anno successivorisultati idonei di posto letto nelle graduatorie definitive del 21/09/2021 e non assegnatari a seguito di dichiarazione di interesse (art. 33 comma 3 del bando di concorso per il conferimento di borsa di studio, servizio abitativo, premio di laurea a.a. 2021/2022).

 

CHI PUO’ FARE DOMANDA

Possono presentare la domanda solo gli studenti fuori sede richiedenti borsa di studio e servizio abitativo risultati idonei nelle graduatorie definitive di servizio abitativo e non assegnatari a seguito di dichiarazione di interesse.

 

COME FARE DOMANDA

La richiesta può essere effettuata esclusivamente on line utilizzando lo SPID per gli studenti già in possesso di PIN o il Codice Temporaneo di accesso a.a.2021/2022 per le studentesse/ studenti internazionali.

Prev123419Next