All posts tagged pc

È disponibile da oggi fino al 18 dicembre sulla pagina di Apply del Politecnico di Torino la procedura per richiedere un contributo per l’acquisto di un dispositivo o di una connessione per la fruizione della didattica a distanza, riguardante gli studenti immatricolati per la prima volta a un corso di laurea di I livello che non sono tenuti al versamento del contributo onnicomprensivo. Di cosa si tratta?

  • Contributo di 150 Euro per dispositivi o per la connessione;
  • si può acquistare o noleggiare computer, cuffie, webcam, modem, router, sim, Adsl-fibra, ecc;
  • per dimostrare l’acquisto, dovrete conservare la ricevuta di acquisto a nome proprio o di un componente del nucleo familiare;
  • possono fare richiesta i/le studenti/esse immatricolati/e nel 2020/2021 che non sono tenuti al versamento del contributo onnicomprensivo.

Qui trovate il bando integrale

Da oggi fino all’11 novembre, è possibile fare richiesta per la prima tornata di distribuzione. Si potrà richiedere 1 DEVICE, in comodato d’uso gratuito per 12 mesi. Per richiedere un dispositivo in questa PRIMA TORNATA:
📍 Devi essere iscritto/a ad un corso di studio di I o II livello per l’a.a. 2020-2021 ed essere in regola con il pagamento delle tasse
📍 Devi avere un ISEE universitario (o un ISEE parificato) valido per l’anno 2020 oppure, in assenza di ISEE anno 2020, quello valido per l’anno 2019. Per l* studenti con residenza estera, in assenza di un ISEE, verrà utilizzato il valore del PIL pro-capite PPA del Paese di residenza.
📍 Il tuo ISEE non deve superare i 40.000 euro
Non devi essere in possesso o avere fatto richiesta di un dispositivo analogo messo a disposizione da altri Enti.
➡️ Se non rientri in questi criteri devi sapere che ci sarà una SECONDA TORNATA di distribuzione verso la fine dell’anno, quando le iscrizioni ai corsi saranno chiuse; in questa tornata non sarà fissato il limite di 40.000 di ISEE. A questo link https://www.unito.it/…/iniziativa-ict4student-computer… trovi la procedura per fare domanda.
❗️ ATTENZIONE: Nella domanda devi dichiarare: l’ordine di preferenza tra le tre tipologie di dispositivi elettronici (PC, Tablet o SIM dati). Purtroppo soltanto le SIM dati e i tablet saranno spediti presso l’indirizzo richiesto, mentre i PC andranno ritirati presso i punti indicati dall’Università, quindi i PC saranno disponibili solo per chi potrà recarsi (o è già) fisicamente a Torino. Tieni a mente questa cosa durante la compilazione della richiesta!
I dispositivi verranno assegnati in ordine crescente di ISEE e secondo l’ordine di preferenza indicato nella domanda, fino ad esaurimento del numero di dispositivi previsti per questa tornata. Se non dovessi ottenere un dispositivo con la prima tornata, potrai ripresentare domanda per il secondo turno.
❗️ ATTENZIONE: tutte le comunicazioni, riguardo l’assegnazione e la consegna del dispositivo, avverranno tramite EMAIL ISTITUZIONALE (xxxxx@edu.unito.it), per cui ti invitiamo a controllarla periodicamente! Le comunicazioni arriveranno dall’indirizzo mail ict4student@unito.it
5

Saranno 200 milioni i fondi a disposizione dal Governo per finanziare il buono pc (ma non solo pc).

Chi ne ha diritto

L’accesso all’incentivo è pensato per la fascia più in difficolta della popolazione. Esistono due diversi requisiti minimi per due accessi diversi al bonus:

  • L’intero bonus di 500€ per le famiglie con un ISEE inferiore ai 20.000€
  • Solo i 200€ dedicati alla connettività per le famiglie con un ISEE inferiore ai 50.000€

Come richiederlo

La procedura di richiesta del bonus definita dal Ministero dello Sviluppo Economico prevede l’interazione diretta con i propri fornitori di connessione internet. Gli operatori e le operatrici, infatti, dovranno registrarsi al portale Infratel per poi interfacciarsi con gli utenti finali e fornirgli il voucher tramite i consueti canali di vendita. Le famiglie potranno presentare domanda a partire dal 20 Settembre.

Tutte le informazioni relative alla misura, l’elenco degli operatori accreditati e le offerte dedicate ai beneficiari del bonus, saranno pubblicate su  infratelitalia.it e bandaultralarga.italia.it dopo la pubblicazione del decreto ministeriale relativo alla misura.