Slide background

 

Cerchi casa a Torino? Qui troverai tutte le informazioni che ti servono, dagli ostelli in cui puoi soggiornare se ti fermi pochi giorni alle residenze universitarie, con qualche utile consiglio per affittare un appartamento.

 


 

 

 

 

Fermarsi per un breve periodo

Se sei di passaggio o hai bisogno di un alloggio temporaneo puoi scegliere di soggiornare in un ostello, come l’ostello della Gioventù, il Tomato oppure l’Open 011. Alcune strutture alberghiere convenzionate offrono tariffe ridotte per gli studenti fuori sede, come le 58 stanze dello Sharing Hotel Residence, alcune delle quali attrezzate per le persone disabili.

Puoi effettuare una ricerca dettagliata su questo sito.

 

 

Fermarsi per un lungo periodo 

Per organizzare la tua permanenza in città puoi scegliere fra diverse soluzioni. Puoi fare domanda per una Residenza Universitaria, oppure per una Residenza Privata. Puoi prendere in considerazione l’affitto di un alloggio o una stanza, chiedendo al proprietario di casa di regolarizzare il vostro contratto: ci saranno tanti vantaggi per entrambe le parti!

 

 

 

 

Residenze universitarie 

Residenze universitarie

L’Ente Regionale per il Diritto allo Studio (EDISU Piemonte), offre agli studenti fuori sede iscritti a tempo pieno e vincitori di borsa di studio, la possibilità di essere ospitati in una delle sue residenze universitarie (Torino, Alessandria, Cuneo, Novara, Vercelli). I criteri per accedere a questo servizio si basano sul reddito e sul merito, puoi leggere il bando completo sul sito dell’EDISU, scoprire dove si trovano le residenze nella zona che ti interessa e candidarti. Inoltre EDISU mette a disposizione posti letto nelle proprie residenze per chi si trova a trascorrere un periodo di studio, lavoro o vacanza (Casa per Ferie) a Torino. Il servizio di ospitalità per brevi soggiorni è rivolto a docenti, ricercatori, dottorandi, partecipanti a congressi scientifici e famigliari degli studenti vincitori di posti letto. Si accede al servizio tramite la prenotazione online.

 

Residenze del collegio universitario Einaudi 

Il Collegio Universitario Einaudi ogni anno pubblica un bando di concorso per l’accesso alle sue cinque residenze nella città di Torino. La sistemazione per lo più in camera singola, con aree comuni per attività domestiche e ricreative, viene assegnata in base ad una graduatoria che seleziona i richiedenti per merito e reddito familiare.    Website

 

 

 

Campus Sanpaolo

11824997_887149344701644_5370799263096553684_nCampus Sanpaolo è la nuova residenza universitaria con annesse camere uso foresteria al centro della Città Universitaria di Torino. Per le esigenze di studenti, ricercatori e visiting professor il Campus offre 15 appartamenti composti da camera e cucina per 1 persona; 78 trilocali composti da 2 camere singole con servizi interni e cucina per 2 persone; 99 camere doppie e 86 camere singole per complessivi 455 posti letto dotati di ogni comfort come ad esempio impianto telefonico, tv e connessione Wi-Fi in fibra.    Website

 

Campus Lingotto 

Il Camplus Lingotto è una residenza privata gestita dalla Fondazione C.E.U.R. (Centro Europeo Università e Ricerca) che può ospitare fino a 200 studenti in camere doppie o singole, quattro delle quali sono attrezzate per ospiti disabili. Per accedere al Campus è necessario candidarsi tramite un bando di concorso e sostenere un esame di ammissione.    Website 

 

 

 

Campus Madama Cristina

Camplus Madama Cristina si trova a pochi minuti dalla Stazione di Porta Nuova e in una posizione strategica rispetto ai più importanti poli universitari. La struttura mette a disposizione degli studenti, moderni e confortevoli monolocali dotati di zona cucina, zona relax, studio e notte.     Website

 

 

 

Sharing Hotel Residence

Sharing è un’iniziativa nata nel 2011 per rispondere alle necessità di chi soggiorna in città: insieme all’Albergo Sociale sono disponibili 122 unità abitative con formule diverse per periodi e permanenza a costi calmierati.    Website

 

 

 

Buena Vista Social Housing

Social Club è un’associazione di promozione sociale e sportiva dilettantistica che gestisce alcuni appartamenti nelle palazzine dell’ex Parco Olimpico. Dieci di questi appartamenti sono a disposizione degli studenti universitari fuori sede. Per informazioni puoi telefonare al responsabile Davide Zivieri 3346934807 oppure    Website

 

 

Casa Oasi

Progetto gestito dalla fondazione Arco, offre agli studenti la possibilità di alloggiare in stanze doppie e spazi comuni per studio, cucina, sport e relax.    Website

 

 

 

AlloggiAMI

AlloggiAMI è un’iniziativa che coinvolge tutto il quartiere di Mirafiori: i residenti possono offrire appartamenti o stanze a studenti e ricercatori in trasferta, mentre i negozianti convenzionati garantiscono agevolazioni e sconti.    Website

 

 

 

 

Enjoy the Difference

Progetto che attraverso la coabitazione risponde all’esigenza degli studenti fuori sede di trovare un alloggio e ai giovani con disabilità motoria o intellettiva di rendersi più autonomi.    Website

 

 

 

 

 

 

Affittare casa a Torino 

Per trovare un coinquilino o un alloggio uno degli strumenti più aggiornati è sicuramente la rete. Gruppi sui social e siti di annunci (affitti-studenti.it, bakeka.it, easystanza.it, mioaffitto.it ecc.) ti aiutano a trovare una sistemazione e ti mettono in contatto con locatari ed eventuali compagni con cui dividere l’abitazione. Le Bacheche delle università sono utilissime. Ogni giorno gli studenti inseriscono nuovi annunci che sono particolarmente utili per trovare un alloggio vicino alla facoltà o nella zona che più ti interessa.

A cosa fare attenzione:

Prima di affittare un appartamento informati bene su quali sono i tuoi diritti e ricordati che per ogni evenienza puoi affidarti alla sede territoriale del SUNIA, il comitato degli inquilini. (http://www.sunia.it/web/suniapiemonte/piemonte)

Noi ti proponiamo un breve vademecuum, giusto per darti qualche consiglio:

  • 1) Diffida di chi ti propone un contratto in nero
  • 2) Esigi che ti venga stipulato un contratto per studenti universitari: questo servirà sia a te, che sarai garantito, che al proprietario di casa per ottenere sgravi fiscali.
  • 3) Fatti fare un elenco dettagliato di quale sono le spese incluse nella quota che pagherai e su eventuali spese aggiuntive
  • 4) Controlla in maniera rigorosa cosa devi fare quando deciderai di andare via: tempistiche e modalità sono importanti e se non seguite correttamente potrebbero farti perdere tempo e caparra!
  • 5) Spesso quando si tratta di scegliere i coinquilini gli abitanti di una casa possono chiederti di tornare una seconda volta…non scoraggiarti, la selezione spesso è lunga, ma ne vale la pena
  • 6) Una delle possibilità è che ti propongano una caparra mista: in questo caso sappi che sono una parte della caparra verrà versata in maniera tradizionale, mentre una parte serve per “comprare” i mobili che sono nella stanza, che saranno a quel punto tuoi.

 

Un’altra possibilità è affidarsi ad un’agenzia immolibiare: in questo caso ricordati che se scegli quest’opzione dovrai pagare una quota aggiuntiva, solitamente una manesilità, come pagamento per l’agenzia, ma che allo stesso tempo avrai una tutela da parte loro.

 

 

 

Residenze universitarie

Sportello Casa Edisu

Se opti per una soluzione nel libero mercato immobiliare l’EDISU offre un servizio gratuito di consulenza che ti aiuterà nella ricerca e nella stipula del contratto. Puoi consultare la banca dati online o recarti presso gli sportelli dell’ente.    Website

 

 

StessoPiano, alloggi in coabitazione

StessoPiano è un servizio che promuove la coabitazione di giovani fra i 18 e i 35 anni e li mette in contatto con i proprietari di appartamenti. L’obiettivo è quello di garantire contratti a norma di legge vantaggiosi per entrambe le parti e la possibilità di usufruire di un Prestito d’onore per sostenere le spese iniziali.    Website 

 

 

Sportello Abitare Giovani

Abitare Giovani è uno sportello pubblico di riferimento per i giovani che cercano casa a Torino. Troverai informazioni su tutti i servizi e le iniziative promosse dalla città, come il progetto C.A.S.A., grazie al quale chi prende la residenza a Torino può ottenere un prestito fino a 3.500 euro.